Polmoni puliti: come purificarli e disintossicarli

L'olio essenziale di eucalipto, la liquirizia e lo zenzero sono alcuni dei rimedi in grado di mantenere i polmoni puliti, eliminando le infiammazioni

Avere dei polmoni puliti facilita l’importante compito che questi organi svolgono, ossia quello di fornire ossigeno al corpo ed eliminare l’anidride carbonica. È possibile purificare e disintossicare i polmoni dalle infezioni attraverso una pulizia regolare e naturale.

Polmoni puliti: come liberarli dalle infezioni

Effettuare la pulizia dei polmoni con regolarità aiuta a disintossicare e purificare i rivestimenti delicati delle vie bronchiali, che spesso presentano un accumulo di tossine ambientali, nonché di organismi nocivi e irritanti.

Avere i polmoni puliti vuol dire favorire il normale funzionamento di questi organi, riducendone gonfiore e infiammazione, e liberando le vie aeree dal muco. Non solo, effettuare questo tipo di pulizia aiuta a contrastare anche malattie come bronchite cronica, infezioni alla gola, alito cattivo e asma.

Liquirizia

La liquirizia è un prodotto naturale molto efficace per mantenere i polmoni puliti. Possiede, infatti, proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che aiutano a ridurre l’infiammazione dei bronchi.

Inoltre, la liquirizia ha anche proprietà antibatteriche e antivirali che prevengono e curano le infezioni polmonari lievi e le irritazioni dovute a mal di gola, tosse secca o esposizione ad allergeni.

Quando soffrite di problemi respiratori, bevete due o tre tazze di tè alla liquirizia per un paio di giorni per purificare i polmoni e tornare a respirare normalmente.

Zenzero

Anche lo zenzero aiuta a mantenere i polmoni puliti, dato che contiene al suo interno diversi composti chimici che aiutano i polmoni a svolgere la loro funzione, eliminando gli inquinanti aerei prima che irritino i bronchi.

Inoltre, lo zenzero può anche aiutare nel trattamento del cancro del polmone, dato che svolge una funzione preventiva e protettiva contro la malattia.

Anche in questo caso, bevete due o tre tazze di tè allo zenzero quando sentite le vie respiratorie intasate o avete difficoltà a respirare e addolcite la bevanda con un cucchiaino di miele.

Menta piperita

La menta piperita è un’altra buona opzione per mantenere i polmoni puliti, perché contiene mentolo che aiuta a rilassare la muscolatura liscia delle vie respiratorie. Ciò favorisce la respirazione naturale e aiuta a ridurre i sintomi di qualsiasi congestione delle vie respiratorie superiori.

Quando ne sentite la necessità, mettete qualche goccia di olio di menta piperita in una pentola di acqua calda e inalate il vapore. Tornerete subito a respirare meglio.

In alternativa, potete bere due tazze di tè alla menta al giorno.

Olio essenziale di eucalipto

L’olio essenziale di eucalipto è un potente decongestionante dei polmoni, oltre ad essere un antisettico e ad avere proprietà espettoranti. Per questo, è perfetto per alleviare la tosse e combattere la congestione delle vie aeree.

Aggiungete al bisogno 5 o 10 gocce di olio essenziale di eucalipto ad una pentola di acqua calda e inalatene il vapore per liberare i polmoni.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali sono i benefici della maschera viso bicarbonato e miele

Tutte le caratteristiche uniche del salmone affumicato Upstream

Leggi anche
  • InnovaSocks: recensione sulle migliori calze a compressioneInnovaSocks: recensione sulle migliori calze a compressione

    Le InnovaSocks sono calze a compressione graduata grazie alle quali alleviare le tensioni e i dolori muscolari. Scopriamole insieme.

  • saluteCos’è e quali sono i benefici della massoterapia

    La massoterapia è in grado di regalare un gran numero di benefici per la salute dell’organismo: impariamo a conoscerlo meglio.

  • vitamina aVitamina A: a cosa serve e in quali alimenti si trova

    La vitamina A aiuta la crescita forte e robusta delle ossa, svolge un’azione antiossidante ed è benefica per la pelle

  • carenza ferroCarenza di ferro: cause, sintomi e come intervenire

    La carenza di ferro causa una mancanza di ossigeno nel nostro organismo, ma si può rimediare intervenendo sull’alimentazione

Contents.media