La liquirizia: una vera panacea per il nostro organismo

La liquirizia è una alimento da includere in tutte le diete in quanto comporta numerosi benefici al nostro organismo.

La liquirizia è un alimento che tutti conosciamo, ma non tutti sappiamo delle sue numerose proprietà benefiche per l’organismo. La liquirizia è pianta originaria del nostro Mar Mediterraneo ed è uno dei prodotti più diffusi al mondo. Vanta una storia non indifferente: infatti le prime tracce dell’uso di questa pianta, sottoforma alimentare o medicale, risalgono addirittura agli egiziani.

Specialmente in Asia è utilizzata come rimedio naturale per curare la tosse e disturbi del fegato.

Si trova in commercio sotto diverse forme in quanto è possibile consumarla masticandone la radice, bevendola negli infusi oppure sotto forma, più moderna, di pratiche caramelle gommose. È molto interessante notare che anche sotto forma di liquore, la liquirizia conserva una serie di benefici per il nostro organismo.

La liquirizia è un alimento molto ricco di principi attivi nonché di vitamine.

È indicata come antinfiammatorio e antivirale anche grazie alle vitamine del gruppo B e del gruppo E presenti. È anche una fonte inestimabile di sali minerali tra cui: calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio e zinco. Vanta anche numerose proprietà digestive e diuretiche, nonché protettive della mucosa gastrica.

Liquirizia: le proprietà e le controindicazioni

Alcune possibilità di impiego della liquirizia come rimedio naturale sono, ad esempio, l’infuso per tosse e catarro.

Se invece vuoi migliorare la tua digestione puoi assumere liquirizia sotto forma di tintura dopo i pasti. La tintura potresti anche preparartela in casa. Se invece vuoi sfruttare l’effetto antinfiammatorio per placare dolore alle gengive o mal di gola, puoi masticare un bastoncino di radice di liquirizia.

La liquirizia tra l’altro è un ottimo rimedio contro le infiammazioni cutanee: in erboristeria e nei principali supermercati troverai numerose creme e preparazioni a base di questo ingrediente.

Uno degli utilizzi più comuni della liquirizia è quello per la pressione: chi soffre di pressione bassa assumendo liquirizia raggiungerà uno stato ideale. L’alto contenuto di flavonoidi permette a questo alimento di essere anche un’efficace antispastico: assumendo regolarmente liquirizia si riduce il rischio di crampi addominali. Questo alimento presenta anche vantaggi per il nostro apparato respiratorio, proteggendoci dalla bronchite. Masticare liquirizia combatte anche l’alitosi. Ci sono alcuni studi che dimostrano che le liquirizia calma la fame: perfetto per evitare grandi abbuffate durante una dieta. La funzione antiossidante della liquirizia la rende utile nel controllo del livello di colesterolo nel sangue.

Fai molta attenzione se soffri di ipertensione in quanto, come accennavo prima, questo alimento aumenta la pressione arteriosa. Se ne assumi dosi troppo elevate corri il rischio di ritenzione idrica: aumenta la concentrazione di sodio e riduce quella di potassio. Tutto si traduce in un possibile gonfiore al viso e alle caviglie, nonché fastidiosi mal di testa. La liquirizia è sconsigliata anche in gravidanza e in allattamento. In generale possiamo affermare che la liquirizia è un ottimo alimento da utilizzare però con moderazione. Il giusto quantitativo di liquirizia nella dieta può portare numerosi benefici al nostro organismo, l’esagerazione però conduce a problemi di salute anche piuttosto gravi.

Scritto da Amos Granata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tutti i benefici e le controindicazioni dell’uso del tarassaco

Come combattere gli stati d’ansia senza farmaci

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.