La posizione del sonno aiuta a scoprire ciò che ci preoccupa

In base alla posizione che assumiamo durante il sonno è possibile capire quali siano le nostre ansie, paure e preoccupazioni.

La posizione che assumiamo mentre dormiamo non è solo una questione di comodità. Mentre si dorme si cade in uno stato di incoscienza e il corpo tende ad esprimere le emozioni tramite la posizione assunta.

La posizione del sonno esprime le nostre emozioni

Sono stati condotti alcuni studi scientifici e psicologici che hanno dimostrato come, mentre si dorme, il corpo tenda ad esprimere le emozioni tramite la posizione assunta e attraverso i movimenti compiuti. Per esempio, se durante il sonno ci si agita molto, il corpo mostra ansia e preoccupazione. Se invece, al contrario, si dorme un sonno tranquillo, il corpo sarà rilassato.

La posizione del sonno quando si va a dormire è anche un chiaro indicatore della personalità.

Vediamo quindi quali sono le posizioni del sonno e i loro significati.

Posizione fetale

La posizione del sonno fetale è quella assunta da quasi la metà degli adulti. Viene assunta distendendosi su un fianco, con gambe e braccia rannicchiate verso il petto ed è considerata dai più come la posizione più comoda per dormire.

Questa posizione del sonno è in genere associata a un senso di conforto e rassicurazione. Coloro che dormono così sono persone forti e determinate, ma anche sensibili e alcune volte ansiose.

Inoltre, chi tiene le braccia distese in avanti cela un forte desiderio di cambiamento, mentre coloro che tengono le braccia piegate vorrebbero fuggire dallo stress giornaliero.

Posizione supina

Meno del 10% degli adulti dorme in questa posizione e tra questi c’è chi dorme a soldato e chi a stella marina.

La posizione del soldato viene assunta da coloro che dormono supini con le braccia stese lungo i fianchi e le gambe rigide distese.

È tipica delle persone molto riservate che non riescono a lasciarsi andare, e che ricercano calma e tranquillità.

La posizione a stella, invece, viene assunta da coloro che dormono supini con le braccia incrociate sopra la testa e le gambe distese. Questa posizione del sonno è generalmente assunta da persone molto generose e predisposte all’ascolto.

Posizione prona

La posizione prona è assunta da coloro che dormono a pancia in giù. Chi dorme in questa posizione in genere è estroverso e imprudente, ma ha un carattere molto insicuro, è ansioso e ha paura di perdere il controllo. Chi dorme così, infatti, tende ad abbracciare il cuscino, come per volersi aggrappare a qualcosa per non cadere.

Posizione sul fianco

Anche questa posizione del sonno si divide in due tipologie: la posizione a tronco e la posizione del cercatore. Entrambe le posizioni si assumono dormendo disteso su un fianco.

La posizione a tronco, così come la posizione fetale, è molto comune negli adulti e presuppone un allineamento tra braccia, gambe e busto. Chi dorme in questa posizione è una persona con un carattere estroverso ma sospettoso e, a volte, cinico nei confronti della vita.

Chi assume la posizione del cercatore, invece, dorme disteso su un fianco con le braccia stese verso l’esterno. Le persone che assumono questa posizione del sonno sono estroverse ed ingenue e tendono a fidarsi troppo degli altri.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cos’è l’alopecia e da cosa ha origine? Le cause scatenanti

Respirare la muffa fa male? Rischi e conseguenze

Leggi anche
Contents.media