Cause e rimedi del prurito in testa

Molte persone convivono ogni giorno con il prurito in testa, ma fortunatamente esistono alcuni rimedi molto utili per ritrovare il benessere.

Il prurito in testa è un problema molto frequente in persone di tutte le eta, ma in particolare questo problema affligge gli adulti e deriva da una forte infiammazione del cuoio capelluto. Il solletico può durare anche diverso tempo a seconda della causa che lo ha scatenato.

Risulta essenziale comprendere quali sono i motivi che provocano il solletico in testa, solo in questo modo si possono capire i migliori rimedi.

Prurito in testa: cause

Le cause possono essere numerose e spesso è bene rivolgere a un dermatologo per comprenderle a fondo in quanto sono di origine patologica. Spesso la colpa del prurito al cuoio capelluto è della psoriasi, una patologia infiammatoria a carico del sistema immunitario, ma anche di infezioni di varia natura.

Advertisements

Altre volte la colpa puù essere di infezioni batteriche o fungine che causano un forte prurito. Molto frequente è anche la forfora, spesso causata dalla dermatite seborroica. Un’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee presenti in testa, comporta la formazione di forfora e quindi porta una fastidiosa sensazione di prurito.

Altre cause possono essere le allergie e le intolleranze alimentari che causano solletico, per questo è bene anche fare attenzione quando si usano tinture per capelli.

I pidocchi sono un fattore esterno che causa un grande prurito e devono essere trattati in modo molto specifico. Infine, lo stress derivante dai ritmi di vita troppo frenetici provoca eruzioni cutanee e anche solletico in testa.

Sintomi del prurito nel cuoio capelluto

Chi soffre di questo problema deve convivere con il prurito in testa che può essere anche molto fotre. Si tratta di un disturbo fastidioso e può essere associato anche a bruciori e dolori nella zona interessata.

Ci può essere desquamazione del cuoio capelluto, caduta e diradamento dei capelli, inoltre in alcuni casi si formano anche pustole.

Rimedi per il prurito in testa

Prima di tutto è essenziale seguire un’alimentazione corretta perchè il cibo ha un effetto protettivo nei confronti del cuoio capelluto e rende i capelli più forti. Durante il cambio di stagione è consigliato assumere integratori alimentari a base di ferro, zinco, biotina, metionina e cistina, cioè nutrienti che aiutano la naturale crescita dei capelli.

Vi suggeriamo anche di utilizzare shampoo e balsamo non troppo aggressivi e di lavare i capelli un paio di volte alla settimana.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Piattaforma elevatrice: che cos’è e quante tipologie esistono

Affaticamento e debolezza muscolare: quali cause e come gestire la situazione

Leggi anche
Contents.media