Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Quando preoccuparsi della sudorazione notturna

sudorazione notturna

Quand'è che si verifica la sudorazione notturna negli uomini o nelle donne? A volte può essere spia di un problema grave.

Che cos’è la sudorazione notturna, quando si verifica e perché dovremmo preoccuparci? Conosciamo meglio questa problematica, che può riguardare indistintamente uomini e donne di tutte le età.

Sudorazione notturna: cause

Clinicamente questo è fenomeno che viene chiamato iperidrosi notturna ed è molto più frequente di ciò che si pensi. Nella maggior parte dei casi, fortunatamente, è un disturbo che può causare disagio ma che non è legato a nulla di patologico. Tuttavia, in alcune circostanze, può essere considerato un sintomo di problemi più gravi.

Si tratta, sommariamente, di una produzione di sudore più cospicua del normale, che non è legata alla temperatura ambientale. Il soggetto, infatti, può produrre molto sudore anche in ambienti piuttosto freddi. In alcuni casi può durare qualche settimana o mese, mentre in altri è un qualcosa che accompagna gran parte della vita della persona. Sono le donne a soffrire maggiormente di questo disturbo: si riscontra molto frequentemente durante il ciclo mestruale, ma anche nel periodo della gravidanza, fino ad arrivare al periodo di pre menopausa.

Le cause possono essere di natura psicologica.

Una forte ansia, legata ad un periodo di stress o depressione, può senza dubbio essere un fattore scatenante della sudorazione, sia essa notturna o diurna. Questo disturbo può essere dovuto anche all’assunzione di vari tipi di farmaci come gli antipiretici o alcuni farmaci a base di ormoni e antidepressivi. La sudorazione alta può essere anche una conseguenza della pressione alta.

Sudorazione notturna: quando preoccuparsi

Quando dobbiamo preoccuparci? Se l’episodio si verifica una tantum, non è indice di una problematica vera e propria. Se, però, avviene molto spesso e dura diverse settimane o mesi, è bene consultare un medico che arrivare all’orgine del problema. Ci sono alcune patologie che provocano una sudorazione eccessiva, per esempio quelle tiroidee o il diabete.

La sudorazione notturna può essere causata anche da un’endocardite batterica acuta o subacuta. Si tratta di una patologia che non è sempre facile da riconoscere, in quanto si presenta con sintomi piuttosto comuni. In questi casi, però, si riscontrano anche stanchezza, sensazione di malessere e febbre alta. L’iperidrosi notturna può indicare la presenza di alcune forme tumorali come la leucemia e il Linfoma di Hodgkin, cioè un tumore maligno al sistema linfatico.

Va ricordato che l’iperidrosi notturna generalmente non rappresenta una condizione particolarmente grave. Se, però, persiste, è sempre meglio rivolgersi al proprio medico curante, che saprà diagnosticare la causa del problema.

Rimedi

Sono disponibili in commercio diversi prodotti che possono aiutare a risolvere questo fastidioso problema, facilmente ordinabili su Amazon, come l’Integratore Meno Pro Complex. E’ un integratore a base naturale studiato per combattere oltre alla sudorazione notturna, anche vampate di calore, insonnia, irritabilità, ansia.

Un altro ottimo rimedio è l’Argilla Verde, un minerale dalle proprietà assorbenti e astringenti che risolve il nostro problema in modo del tutto naturale.

Inoltre lavaggi con il Sapone di Marsiglia aiutano a mantenere la pelle fresca e asciutta.

© Riproduzione riservata
Leggi anche