Quanto miele possiamo consumare al giorno?

honey-924174_960_720

La domanda che molte persone si porranno, specialmente quelle a dieta, è la seguente: quanta quantità di miele possiamo consumare al giorno? Il miele è senza dubbio un alimento molto importante per la nostra salute. Data l’elevata concentrazione di zuccheri, però, dobbiamo stare attenti a non abusarne se siamo a dieta.

Un cucchiaio di miele al giorno

A piccole dosi, non molti sanno che addirittura il miele può servire a farci perdere peso. In molti hanno l’abitudine di consumare un cucchiaio di miele al giorno. Questo alimento, infatti, oltre ad essere mangiato poiché gradevolissimo, ha anche delle spiccate virtù antisettiche e spesso viene usato per lenire i sintomi del raffreddore o del mal di gola. E’ utilissimo anche in caso di tosse, come blando sedativo dall’azione fluidificante del catarro, ad esempio.

Non contiene saccarosio, ma fruttosio e aiuta a mantenere la glicemia a livelli più stabili. I diabetici, infatti, hanno come controindicazione l’uso dello zucchero, ma non del miele, ovviamente a dosi molto limitate.

Nonostante sia meno calorico dello zucchero, ricordiamo in ogni caso che 100 grammi di miele apportano ben 300 calorie. Occhio, quindi, a non eccedere le dosi quotidiane. La dose quotidiana dovrebbe essere all’incirca 30 grammi, ovvero pari a tre cucchiai. Il suo consumo, per apportare benefici al nostro organismo, dovrebbe essere particolarmente costante.

Il miele fa ingrassare?

Ma quindi, il miele fa ingrassare oppure no? Come tutti gli alimenti, dipende dall’uso che se ne fa. Tre cucchiai al giorno non ci provocano particolari problemi. Se, invece, andiamo ad eccedere ovviamente la nostra linea potrebbe risentirne. Esistono addirittura apposite diete del miele, che si basano sul consumo di questo alimento. Intanto consideriamo che il miele ci offre un senso di dolce più prolungato e più duraturo rispetto allo zucchero. A parità di peso, inoltre, ha il 22% in meno delle calorie rispetto allo zucchero.

Dobbiamo, inoltre, tenere presente che il miele è formato da fruttosio e glucosio, che non hanno bisogno di essere elaborati dal fegato.

Per questo motivo è un alimento molto leggero e molto nutriente, che evita un surplus di lavoro a carico del fegato. Contiene rispetto allo zucchero sali minerali, oligoelementi molto importanti e vari tipi di vitamine, che non troviamo nel saccarosio. Il paradosso sta nel fatto che, andando a consumare il miele, si va ad innescare dei meccanismi di tipo metabolico che ci permettono di non cedere alla voglia di zucchero e di bruciare anche i grassi durante il sonno.

Calorie

Abbiamo visto come 100 g di miele contengano all’incirca 300 calorie (304 per l’esattezza). Lo stesso quantitativo ha 82 g di zucchero, 52 mg di potassio, 0,2 di fibra alimentare, 0,3 di proteine, 4 grammi di sodio e, molto importante, zero lipidi. Oltre ad avere zuccheri semplici contiene diversi tipi di vitamine, sali minerali, oligoelementi, antiossidanti, vari tipi di enzimi, sostanze antibatteriche, acqua e polline. Tra questi elementi rientrano il ferro, il calcio, il selenio, il manganese, il cromo, il fosforo, il sodio e molti altri ancora.

Oltre ad essere particolarmente gustoso, tanto da piacere a grandi e piccini, il miele è anche energetico, favorisce la crescita delle ossa attraverso il calcio, stimola le difese immunitarie in quanto va ad influenzare la flora batterica intestinale, migliora la memoria, riduce l’ansia perché apporta dei benefici al sistema nervoso centrale, migliora il nostro profilo ematologico, ovvero stimola la produzione delle cellule del sangue nel nostro corpo.

Oltre a tutto questo, è importante per la cura del nostro stomaco, del nostro intestino, ma anche per curare ferite e ulcere.

Ha, infatti, uno spiccato effetto cicatrizzante, che permette alle ferite di risanarsi in minor tempo. Già gli antichi lo utilizzavano proprio per questo motivo. Infine, pare che l’applicazione di miele naturale sugli occhi possa prevenire o curare disturbi oculari come cheratiti, blefariti e congiuntiviti.

Questo ciò che dobbiamo sapere riguardo il miele, una sostanza prodotta dalle api attraverso la digestione dei pollini, nel momento in cui vengono racchiuse nell’arnia. Il miele può essere di differenti tipi, ma la scelta deve ricadere sul nostro gusto personale. Dal punto di vista nutrizionale, infatti, tutti i mieli si equivalgono.

Inoltre, i mieli si dividono in liquidi e cristallizzati: anche questi hanno caratteristiche identiche. Un miele cristallizzato non ha certo più zucchero rispetto ad uno liquido, come si potrebbe erroneamente pensare e, inoltre, non è nemmeno meno pregiato rispetto a quello liquido. Il processo di cristallizzazione è molto importante, anche se ci sono alcuni mieli, come quello di acacia e di castagno che non lo svolgono naturalmente.

Il miele si conserva molto bene, addirittura per anni, specialmente se tenuto in un contenitore scuro, lontano dall’umidità, dalla luce e dal calore, che possono inficiare sulle sue proprietà organolettiche in modo negativo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Diadora Tapis Roulant Magnetico Trend Dark
139 €
279 € -50 %
Compra ora
Prozis Corehr - Smartband With Heart Rate Monitor
29.99 €
41.67 € -28 %
Compra ora
Myprotein Active Women Vegan Blend™ - 1kg - Sacchetto - Mela ...
19.77 €
Compra ora
Phytogarda Phyto Garda In Forma Riduci Carboidrati Dispositivo ...
25.08 €
29.5 € -15 %
Compra ora