Perchè lo sciroppo d’acero è una miniera di antiossidanti

Lo sciroppo d'acero è un dolcificante naturale molto benefico per il nostro organismo. E' anche una miniera di antiossidanti e ha molte proprietà.

Lo sciroppo d’acero è una miniera di antiossidanti. Come possiamo usarlo e quali sono i benefici che esso può apportare al nostro organismo? Si tratta di uno degli ingredienti cardine della colazione americana, dove viene messo in genere sui pancakes, come noto.

Sciroppo d’acero

Lo sciroppo d’acero è un dolcificante che si ottiene dalla linfa dell’acero da zucchero. Questo albero si trova nel nord est degli Stati Uniti ed è molto utilizzato per le sue proprietà. Il suo sapore è dolce e zuccherino e ricorda il miele d’acacia. Si tratta del secondo dolcificante naturale meno calorico, dopo il succo d’agave e la stevia. Apporta, infatti, soltanto 250 calorie per cento grammi.

Advertisements

Viene usato per dolcificare bevante, ma anche per preparare dolci andando a sostituire il classico zucchero. Avendo un indice glicemico più basso degli altri dolcificanti, è utile ai diabetici e anche nelle persone che sono a dieta.

Benefici organismo

I benefici che lo sciroppo d’acero riesce ad apportare all’organismo sono molti. Intanto, è utile come abbiamo visto come dolcificante naturale, adatto anche per l’alimentazione degli sportivi, anziani e bambini.

La linfa è ricca di acido malico, ma anche di sali minerali molto importanti per il nostro organismo, come il calcio, il ferro, il potassio.

Sono presenti fenoli, alcune vitamine del gruppo B e alcune sostanze antiossidanti, che permettono di combattere i danni dei radicali liberi e che sono una valida arma contro l’invecchiamento cellulare. Ha proprietà diuretiche, ma anche snellenti e depurative. Assieme al succo di limone, è utile per riattivare la circolazione e per attivare anche la termogenesi dei grassi.

E’ anche un valido metodo contro la ritenzione idrica e la cellulite, in quanto molto depurativo per l’organismo.

Esistono tre tipi di sciroppo d’acero, che vengono classificati in base al grado di raffinatezza. Si parla, infatti, di sciroppo A, B o C. Il prodotto C sarà quello più puro e, quindi, meno raffinato. Avrà anche un gusto più forte rispetto agli altri due. Il tipo A sarà quello più delicato.

Già gli indiani nativi del Canada conoscevano bene questo prodotto. Basti pensare, infatti, che la foglia d’acero è il simbolo della bandiera del Canada. Anche in Italia, un prodotto molto simile è utilizzato nelle zone del nord est: sul Carso e in Friuli, ad esempio, sono soliti consumare la melata d’acero.

Non è prodotta proprio allo stesso modo, anche se si avvicina molto a questo tipo di prodotto perché anch’esso proviene dalla linfa. Lo sciroppo d’acero viene utilizzato anche nella cosmetica, anche se non tutti lo sanno. Viene, infatti, usato come ingrediente nelle creme idratanti per pelle e capelli. Con lo sciroppo d’acero si possono realizzare scrub casalinghi, utili alla bellezza della pelle. In genere, si mescola lo sciroppo d’acero con un cucchiaio di zucchero, uno di miele di acacia e il succo di un limone.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La tua lingua non viene infettata quando la mordi, perché?

Come e perché assumere il karkadè in gravidanza

Leggi anche
Contents.media