Sciroppo d’acero: a cosa serve e quale scegliere

Lo sciroppo d'acero è benefico per la nostra salute e può servire anche per dimagrire. Vediamo i suoi usi e i suoi benefici.

Lo sciroppo d’acero è un alimento molto utilizzato per diversi motivi. A cosa serve e quale è meglio scegliere? Cerchiamo di conoscere meglio questo valido prodotto, così tanto utilizzato come dolcificante naturale, anche per dimagrire e per tenere sotto controllo il peso.

Sciroppo d’acero per dimagrire

Lo sciroppo d’acero è un dolcificante naturale, che viene spesso usato nelle diete per dimagrire. E’ altamente depurativo e drenante, in quanto ricco di antiossidanti. A questo proposito, viene spesso usato per combattere l’invecchiamento cellulare. E’ utile per aiutare il sistema digerente, ma anche quello intestinale. Si usa per le diete perché ha davvero poche calorie, che permettono di ridurre l’uso dello zucchero e, inoltre, sembra aiutare la termogenesi dei grassi.

Cosa vuol dire? Che ha spiccate doti brucia grassi. Inoltre, il suo indice glicemico particolarmente basso lo rende utile anche a chi soffre di diabete.

L’uso costante di sciroppo d’acero permette il drenaggio dei liquidi in eccesso nel nostro corpo. Chi ha problemi metabolici al sistema linfatico, quindi, può beneficiare di questo prodotto. E’ lenitivo e riequilibrante del tratto intestinale e, per questo motivo, è spesso usato per curare malesseri come la gastrite, la colite o la stitichezza.

Quale scegliere

Quale prodotto scegliere? Esistono, infatti, varietà piuttosto differenti di sciroppo d’acero. Queste vengono facilmente classificate in grado A, B e C. Questa classificazione dipende dal colore del liquido (più chiaro o meno) e dalla consistenza corposa o meno. La consistenza dipende da quanto questo prodotto è stato bollito. Dobbiamo dire che lo sciroppo più comune in commercio è quello chiaro. Si tratta di un prodotto più raffinato e, come tutto ciò che più raffinato, è anche meno benefico.

Il più difficile da trovare è quello scuro, indicato come grado C, che sembra assomigliare alla melassa. Anche il gusto è differente a seconda del grado classificato. In genere, comunque, ha un sapore molto dolce, che ricorda un po’ il miele. Si consiglia sempre di acquistare quello più grezzo, anziché quello raffinato. Lo sciroppo migliore, inoltre, è di provenienza canadese, meglio se di origine biologica. In questo modo, saremo certi che sarà puro al 100%, senza la presenza di pesticidi, additivi o altri ingredienti poco benefici per la nostra salute.

Generalmente non ha particolari controindicazioni: l’unico problema potrebbe essere quello relativo all’intolleranza o allergia a questa sostanza. Va usato con cautela dai diabetici, in quanto è sempre un dolcificante, anche se di origine naturale e più benefico rispetto a tutti gli altri tipi che troviamo in commercio. Lo sciroppo d’acero, infine, viene usato anche in cosmesi, per trattamenti ai capelli rinforzanti o anche per creme tonificanti e anti age per il corpo.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come le ghiandole surrenali producono il cortisolo

Ganoderma: il fungo che abbassa la pressione

Leggi anche
Contents.media