Il coraggio di una vacanza da soli per rigenerare corpo e spirito

Vacanza da sole: un’occasione per rigenerare corpo e spirito, perché staccando la spina da tutto e da tutti si fa l’incontro più bello: quello con sé stessi.

Esigente, con le idee chiare e il desiderio in tasca di vivere un’esperienza immersiva nella cultura locale: potrebbe essere questo l’identikit di chi sceglie di fare una vacanza da solo.

Un’occasione per rigenerare corpo e spirito, perché staccando la spina da tutto e da tutti si fa l’incontro più bello: quello con sé stessi.

Una vacanza in solitario? A sceglierla sono le donne

Hanno tra i 30 ed i 60 anni e sono donne. Ecco chi sceglie, più spesso, di fare una vacanza in solitario.

Forse perché sono proprio le donne ad essere più sommerse dagli impegni, equilibriste d’esperienza, sempre divise tra lavoro e famiglia. Così la scelta di una vacanza da sole diventa un’occasione preziosa per dedicare tempo a sé stesse e ritrovare i propri desideri più profondi.

Ovviamente, tra le destinazioni più amate non vi rientrano quei Paesi in cui la condizione femminile è ancora lontana da ogni parità.

Ad entrare nella black list dei viaggi in solitario al femminile vi sono Kenya, Gambia, Sud Africa e Arabia Saudita, tutti luoghi in cui violenza e discriminazioni femminili raggiungono livelli altissimi.

Le mete per una vacanza da sola

Ma per una vacanza da sole qual è la meta ideale? La domanda nasce spontanea, subito dopo aver deciso che una vacanza da sola è proprio quello che ci vuole.

La ricerca non è delle più complesse, esistono hotel e tour operator specializzati in viaggi al femminile. Ma, se si desidera scegliere con cura la destinazione, è bene dare un’occhiata a queste alternative particolarmente apprezzate dalle donne che viaggiano da sole.

Le mete preferite, che sono anche quelle considerate più sicure, restano: Francia, Spagna, Italia, Canada e Stati Uniti, con Parigi, Sydney e New York in testa alle città scelte. Perché la viaggiatrice solitaria non corre soltanto verso una spiaggia deserta alla ricerca di silenzio e isolamento, tante volte va incontro alla propria sete di esperienze culturali. È in questo che le grandi metropoli restano imbattibili, mettendo a disposizione calendari fittissimi fra presentazioni, spettacoli, mostre e vernissage. Tra le città europee restano in testa anche Amsterdam e Berlino.

Diritto di nomina, però, per alcune località adatte a chi è in cerca di una grande avventura. Ne sono un esempio calzante le Isole Nusa in Indonesia: qui ci si può dedicare al surf, alle immersioni e allo snorkeling. È possibile, tra le altre cose, trascorrere del tempo facendo trekking nelle foreste o esplorando le mangrovie ultraterrene in barca.

Anche la Patagonia, in Argentina, resta una delle destinazioni più iconiche per chi desidera vivere un viaggio intenso ed emozionante. Per stare a contatto con la natura, per lasciar andare lo sguardo e i pensieri su paesaggi vasti ed incontaminati.

Io viaggio da sola in Italia

Viaggio da sola: potrebbe essere un manifesto a sostegno del proprio desiderio di spazio. E, se alle mete internazionali vengono predilette quelle più nostrane, la Puglia è la regione perfetta.

Negli ultimi anni il gradimento dei turisti, italiani e stranieri, è sempre andato crescendo. Merito della bellezza dei luoghi, ma anche di una rete di accoglienza professionale e calorosa.

Dal Gargano al Salento, questa regione custodisce inestimabili meraviglie. Lecce, Bari e Brindisi insieme a Ostuni, Trani e Alberobello rappresentano solo alcune delle perle che sarebbe un peccato non conoscere.

Consigliata un’escursione nelle gravine, culla della civiltà rupestre, tra misteriosi dolmen e menhir, passando per la Valle d’Itria con i suoi caratteristici trulli e le masserie. Oltre 800 chilometri di coste che riescono a soddisfare ogni tipo di viaggiatore. E non solo viaggi di famiglia o in gruppo, ma anche viaggi più silenziosi e intimi. Se tra le zone più gettonate vi è certamente il Salento, merita una citazione anche Lido Marini.

Piccola località del comune di Ugento, è come sospesa fra Torre Pali e Torre Mozza sulla costa ionica. A pochi chilometri da mete molto frequentate (particolare utile se si ha voglia improvvisa di un po’ di movimento), è possibile ritagliarsi uno spazio di pace, tra un mare cristallino e fondale basso.

In questa zona della Puglia vi è una concentrazione tale di bellezze artistiche, storiche, culturali e naturalistiche che in breve tempo è possibile spostarsi tra numerosi grandi attrattori.

Sarà superfluo sottolineare, ma è un valore aggiunto, quanto la gente del posto risulti accogliente e disponibile. Particolare non da poco se si sceglie di viaggiare da sole!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chlorella: cos’è, proprietà e a cosa serve

Passione manicure – Quello che non si sa sullo smalto semipermanente

Leggi anche
  • defibrillatoreDispositivi salvavita: l’importanza del defibrillatore dae
  • donnaVulvodinia: i rimedi naturali migliori

    Per combattere la vulvodinia è possibile sfruttare i grandi benefici offerti da alcuni rimedi naturali: scopriamo insieme quali sono i migliori.

  • alimentazioneVulvodinia: quali cibi evitare

    Le donne che soffrono di vulvodinia devono prestare grande attenzione alla propria alimentazione: scopriamo quali cibi evitare.

  • Tutto ciò che c'é da sapere sulla vulvodiniaCos’è la Vulvodinia: cause, sintomi e come si cura

    Scopriamo nel dettaglio le possibili cause, tutti i sintomi e la cura per la Vulvodinia, una patologia ginecologica invalidante sotto più aspetti

Contents.media