Cause e rimedi naturali per le vene varicose alle gambe

Le vene varicose alle gambe sono un problema non solo antiestetico ma anche di salute. Scopriamo quali sono le cause frequenti e i rimedi migliori.

Le vene varicose alle gambe sono una manifestazione di un problema alla circolazione venosa degli arti inferiori. Oltre a trattarsi di un problema antiestetico, le vene varicose possono provocare sintomi come gambe e caviglie gonfie, crampi, percezione di freddo e formicolii.

Le gambe che hanno questo disturbo presentano la dilatazione dei vasi con sporgenze di colore scuro verdastro e possono essere più o meno estese e curviformi. Può riguardare solo la vena safena che corre lungo tutta la gamba oppure può includere anche le vene minori.

Vene varicose alle gambe: cause

Le cause che portano alla comparsa delle vene varicose alle gambe possono essere molteplici. Spesso si tratta di un problema familiare, altre volte invece derivano da una scorretta postura che rende problematica la circolazione del sangue.

Anche passare molto tempo in piedi ogni giorno e un peso eccessivo del corpo portano a gravi deficit circolatori e quindi alla comparsa delle vene varicose. Suggeriamo anche di fare attenzione all’alimentazione in quanto mangiare troppi cibi grassi e poche fibre rischia di aumentare il rischio di comparsa di questo problema.

Rimedi naturali contro le vene varicose

Nonostante non si tratti di un disturbo grave, è bene non sottovalutare la presenza di vene varicose in quanto possono portare a disturbi più gravi, come flebiti o trombi.

Fortunatamente esistono alcuni rimedi naturali molto utili per migliorare l’aspetto delle gambe, scopriamoli insieme.

Ippocastano

L’ippocastano è un rimedio molto utile per eliminare il problema delle vene varicose grazie alla grande presenza di tannini e flavonoidi che riescono a rinforzare le paresti dei vasi sanguigni e favorire il ritorno venoso. Risulta essere utile anche contro la fragilità dei capillari e per eliminare le emorroidi. Si utilizza anche in caso di cellulite e problemi derivanti dal ristagno linfatico.

Centella asiatica

La centella asiatica ha una importante azione drenante contro i ristagni della cellulite e risulta anche un efficace flebotonico. Grazie ai suoi triterpeni, e ai flavonoidi, la centella è capace di sollecitare la produzione di collagene e di conseguenza rendere più elastici i tessuti e i vasi sanguigni. Questo rimedio naturale è in grado di sollecitare sia la micro che la macro circolazione venosa, inoltre tonifica le vene e sgonfia le gambe e le caviglie.

Risulta utile anche contro le flebiti e per rendere forti le vene.

Vite rossa

La vite rossa è un rimedio antinfiammatorio per tutto l’apparato circolatorio. Le sue foglie sono ricche di flavonoidi, mentre i semi e la buccia hanno un contenuto elevato di antocianidine che svolgono un’azione vasocostrittrice, flebotonica, disinfiammante delle vene, dei vasi linfatici. La vite rossa è indicata in caso di vene varicose, edemi, fragilità capillare, couperose ed emorroidi.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Reflusso gastroesofageo: quali cibi privilegiare e quali evitare?

Come raddrizzare il setto nasale deviato? Tutti i consigli

Leggi anche
Contents.media