Gotta: 6 suggerimenti per il trattamento

Come rimediare alla gotta

gotta

Il sintomo più comune della gotta, che affligge circa tre quarti delle persone affette, è il dolore atroce nelle articolazioni alla base dell’alluce. Tuttavia, anche le articolazione nelle altri parti del corpo, come piedi, mani, polsi, ginocchia, spalle e gomiti, presentano spesso i tipici sintomi della malattia. Le articolazioni possono gonfiarsi e infiammarsi così tanto che il paziente sviluppa febbre e brividi.

Gotta: sintomi e cause

Per prima cosa, illustriamo i sintomi con cui si presenta la gotta e i suoi fattori scatenanti.

La gotta si manifesta all’improvviso, provocando un forte dolore e di solito dura dai 3 ai 5 giorni se non curata. Tuttavia, gli attacchi spesso si ripetono e durano molto più a lungo. Può quindi diventare un problema serio.

La gotta è una patologia da eccesso di acido urico depositato all’interno dell’organismo. I principali sintomi con cui questa malattia si presenta sono:

  • Artrite monoarticolare, cioè dolore intermittente alle articolazioni
  • Gonfiore
  • Eritema
  • Sensazione di calore alle zone coinvolte
  • Dolore
  • Malessere generale
  • Febbre
  • Noduli sottocutanei.

L’acido urico e l’iperuricemia

Ci sono gravi condizioni che possono sfociare in gotta, ma la prima causa è un livello eccessivo di acido urico nel sangue.

Questo potrebbe essere dovuto a una produzione smisurata di questa sostanza da parte del corpo o da una sua errata (o mancata) espulsione.

L’acido urico è il prodotto finale della sintesi delle purine. Queste possono essere introdotte con la dieta oppure sintetizzate dall’organismo. Nel primo caso si dicono pure esogene, nel secondo purine endogene. Se c’è un’eccessiva presenza di purine e quindi di acido urico, si parla di iperuricemia. L’iperuricemia può diventare anche cronica. In realtà, l’iperuricemia cronica può essere causata anche da malattie genetiche, a prescindere dai livelli di acido urico nell’organismo.

Le cause della gotta

La gotta è molto comune più negli uomini che nelle donne, poiché il corpo femminile elimina l’acido urico in modo più efficace. Questo disturbo colpisce gli uomini di mezza età, specie quelli che sono in sovrappeso o che bevono molto alcol. Ma anche nelle persone sane può manifestarsi la gotta.

Ad esempio, negli individui molto disidratati.

I principali fattori scatenanti di un attacco di gotta sono:

  • L’abuso di alcol
  • Alimentazione scorretta
  • Disidratazione
  • Digiuno prolungato
  • Sovrappeso e obesità
  • Traumi articolari
  • Sforzi improvvisi e protratti nel tempo
  • L’abuso di alcuni medicinali.

Sei suggerimenti per il trattamento

Nonostante la gotta provochi un dolore atroce, è raro che possa essere pericoloso per la vita. Tuttavia, il disturbo richiede un’adeguata diagnosi e cura da un medico, che esclude altre cause di dolore alle articolazioni e prescrive medicinali efficaci. Una volta visto il tuo medico, tuttavia, ci sono alcune cose che potresti fare da solo.

  • Non poggiare il peso sopra le articolazioni. Questo significa che dovrai mettere al riparo i tuoi piedi il più possibile fino a che gli attacchi non si placheranno. Qualsiasi pressione eserciterai sulle articolazioni non farà altro che intensificare il dolore e probabilmente danneggiare la zona.
  • Tieni le articolazioni sollevate. Per esempio, se hai dei tofi gottosi ai piedi, quando sei a casa tieni le gambe in alto appoggiate al muro.

    Questa posizione ti aiuterà a ridurre l’infiammazione e a rallentare il flusso del sangue alla gotta.

  • Immobilizza l’articolazione. Meno le muovi e più ti sentirai meglio. Stare steso ti aiuterà, anche se dovrai mettere un tutore per l’infortunio alle articolazioni. Chiedi al tuo dottore come, o rivolgiti al pronto soccorso.
  • Assumi antinfiammatori senza ricetta. L’infiammazione provoca gonfiore, che peggiora il dolore. Sia l’ibuprofene che l’aspirina sono antinfiammatori, ma se l’aspirina può peggiorare il dolore. Quindi preferisci l’ibuprofene per curarla.
  • Evita ghiaccio o il calore nella zona. A differenza di altri tipi di fastidi, la gotta non risponde molto bene a queste due terapie.
  • Indossa scarpe confortevoli. Per le persone affette da gotta, i modelli che danno molto spazio alle dita dei piedi sono la scelta migliore.

La dieta contro la gotta

Da sempre la gotta è associata agli eccessi alimentari. In passato, era considerata la “malattia dei ricchi“, perché è causata (o per lo meno aggravata) dall’assunzione ricorrente di alimenti grassi e pregiati che solo gli aristocratici potevano permettersi.

Se soffri di gotta o se soffri di iperuricemia cronica per cause genetiche, segui queste indicazioni alimentari:

  • Limita o addirittura elimina l’alcol
  • Assicurati di bere molta acqua
  • In generale, tieni sotto controllo la bilancia: resta nel tuo peso forma
  • Evita i cibi ad alto contenuto di purine, come alici, acciughe, interiora, sgombro, cozze, selvaggina varia
  • Sostituisci gli alimenti sopra citati con quelli a basso contenuto di purine: latte e derivati, uova, frutta e verdura, cereali (ad eccezione del germe di grano)
  • Non eccedere con i grassi e il fruttosio
  • Mangia alimenti ricchi di omega 3, come salmone, noci, alghe, semi di chia.

Diagnosi e cura

Oltre a questi consigli, naturalmente, il medico saprà prescriverti una cura specifica ed efficace.

La prima indicazione per chi soffre di gotta è sempre quella di stare a riposo. Questo favorirà l’attenuarsi dell’infiammazione articolare e farà diminuire il dolore. Il tuo medico inoltre potrebbe prescriverti dei farmaci, quali FANS e colchicina. Quest’ultima è una sostanza che favorisce l’espulsione dell’acido urico dall’organismo, portando alla guarigione.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Diadora Tapis Roulant Magnetico Trend Dark
139 €
279 € -50 %
Compra ora
Prozis Corehr - Smartband With Heart Rate Monitor
29.99 €
41.67 € -28 %
Compra ora
Myprotein Active Women Vegan Blend™ - 1kg - Sacchetto - Mela ...
19.77 €
Compra ora
Phytogarda Phyto Garda In Forma Riduci Carboidrati Dispositivo ...
25.08 €
29.5 € -15 %
Compra ora