Apnee notturne: perché accadono?

Cosa c'è da sapere sulle apnee notturne e sulle motivazioni per cui accadono?

Le apnee notturne sono delle interruzioni della normale attività respiratoria, che possono avere una durata molto breve, di pochi secondi, o arrivare fino a 30-40 secondi. Sono totalmente involontarie e possono avere un carattere di sporadicità lungo il corso della notte o avere una frequenza molto elevata, arrivando a manifestarsi per ben 50 o 60 volte all’ora.

Sono seguite molto spesso da dei risvegli improvvisi e forti inspirazioni che generano rumore, le quali possono svegliare se non spaventare chi dorme vicino. In molti casi sono accompagnate da movimenti scomposti. Le apnee notturne si caratterizzano essenzialmente per la presenza di fenomeni di ostruzione delle prime vie aeree, quali la laringe o la faringe, che si originano in posizione supina e la caduta della lingua verso il fondo della gola.

Le persone più colpite sono coloro che si trovano in una condizione di sovrappeso o afflitte dall’obesità, con particolari conformazioni della mandibola o del collo, ma è una situazione di rischio che può coinvolgere chiunque, persino i bambini.

L’apnea notturna non è una malattia che si può trattare con dei farmaci, rappresenta però un fattore di rischio importante che non deve essere trascurato. Il sonno rappresenta una parte fondamentale della vita di un individuo: fino ad un terzo della vita umana è dedicata a questa attività di riposo e per alcuni l’apnea notturna rappresenta un problema che incide negativamente sulla sua qualità.

Il classico segnale di questo disturbo è indubbiamente il russamento, che spesso obbliga chi ne soffre a recarsi dal medico su spinta familiare dovuta alla forte rumorosità.

Apnea notturna: sintomi e cause

Nel corso degli anni, le apnee notturne generano scompensi relativi alla regolarità del battito cardiaco, ad alcuni processi metabolici e alla pressione arteriosa. Tra le conseguenze principali riscontrabili si evidenziano problemi nel risveglio, nella concentrazione o irritabilità. Tali segnali sono spesso sottovalutati e sono indice di una bassa qualità del sonno.

Tale condizione incide fortemente sulla vita quotidiana, ma esistono conseguenze ancor più preoccupanti, come ad esempio l’ipersonnia diurna. Questa patologia va monitorata in modo particolare nelle persone che svolgono attività lavorative delicate come la guida, tant’è che in occasione del rinnovo della patente le persone che soffrono di apnea notturna sono obbligate a segnalarlo.

Tra le conseguenze principali dell’apnea notturna si rileva un’elevata ipertensione arteriosa, soprattutto tra i pazienti più giovani e in sovrappeso. Nei soggetti più piccoli, come i bambini, i segnali da tenere in considerazione per valutare l’esigenza di un approfondimento medico sono l’iperattività, un basso rendimento scolastico senza cause apparenti, l’eccessivo russamento e la scarsa crescita.

Le soluzioni

Il primo passo per affrontare le apnee notturne è quello di rivolgersi al medico, il quale prescriverà un’analisi specifica conosciuta come polisonnografia. Si tratta di un’analisi che registra ciò che succede durante il sonno, compresi i cambi di posizione, e può svolgersi anche a domicilio.

Se l’esame è positivo, occorre rivolgersi a centri specializzati in grado di sviluppare delle soluzioni adatte a ridurre le cause e le conseguenze dell’apnea. Tra i rimedi normalmente adottati rientrano sia casi semplici come il calo di peso sia l’uso di sistemi più sofisticati come le CAP. Questi strumenti eliminano completamente l’apnea notturna insufflando aria direttamente nelle via aeree. Altre soluzioni più radicali prevedono interventi chirurgici nel palato.

Per ridurre o eliminare questo fattore di rischio è importante avviare al più presto un adeguato intervento terapeutico e migliorare la qualità del sonno, unica soluzione sia per gli adulti che per i bambini al fine di migliorare la qualità della vita sia del paziente che dei suoi familiari.

Il miglior prodotto da associare

Oltre ai rimedi e ad alcune abitudini da apportare nella propria vita, sono vari i prodotti che potete trovare in commercio per smettere di russare e uno dei migliori al momento, in base a esperti e consumatori, è sicuramente Nightrelax. Si tratta di una clip che apporta i seguenti benefici al sonno:

  • Funziona sin da subito con effetti e risultati immediati e ben visibili
  • Dotata di un filtro speciale antibatterico
  • Elimina anche il problema delle apnee notturne e non solo la roncopatia
  • Realizzata in materiale anallergico senza problemi di nessun tipo
  • Migliora la respirazione

Grazie a Nightrelax, non avete bisogno di spendere soldi in trattamenti e soluzioni, ma basta questa semplice clip per ottenere ottimi risultati. Sono tantissime le persone che hanno deciso di provarla con ottimi benefici sul sonno. Un sistema brevettato adatto a tutti coloro che hanno problemi di russare e anche di apnee notturne.

Per chi fosse interessato a saperne di più può cliccare qui o sulla seguente immagine.

DORMIRELAX.

Il filtro antibatterico permette di proteggere le vie respiratorie durante la notte, di concedersi un ottimo riposo e, allo stesso tempo, di riposare in totale sicurezza. Un dispositivo che funziona sin dalla prima applicazione, adatto a tutti. Permette di respirare aria pura. Si adatta a qualsiasi tipo di naso, anche quello più delicato. I materiali sono di ottima qualità, per cui potete usarlo senza problemi o controindicazioni.

Si applica in modo semplice perché basta appoggiarlo sul naso premendo per farlo aderire alle narici e andare a riposare tranquillamente certi di dormire sereni.

Essendo un prodotto originale ed esclusivo, non è disponibile nei negozi fisici o siti di e-commerce online. L’unico modo per acquistarlo è tramite il sito ufficiale del prodotto, compilare il modulo con i propri dati che sono trattati nel rispetto della privacy e attendere la chiamata dell’operatore per la conferma dell’ordine. Il prodotto è in promozione stagionale al costo di 39 € invece di 59 € con spedizione gratuita. Il pagamento si effettua sia con carta di credito o Paypal, ma anche in contrassegno, ossia in contanti al corriere al momento della consegna.

Scrivi un commento

1000

Integratori calcio: quali sono e a cosa servono

Tisane drenanti: le migliori in vista dell’estate

Leggi anche
  • lipasiLipasi: come funziona e quali sono i suoi valori

    La lipasi è fondamentale per la digestione dei grassi all’interno del corpo umano e il procedimento con il quale opera è complesso.

  • Colpo di calore: sai come riconoscerlo e come prevenirlo?Colpo di calore: come riconoscerlo e prevenirlo

    Le alte temperature estive portano numerosi rischi per la salute. Il rischio di un colpo di calore è molto grande, per questo è bene prevenirlo.

  • Integratori di sali minerali naturali: consigliIntegratori di sali minerali naturali: una ricarica di energia

    Integratori di sali minerali naturali: come reintegrare tutti i sali che perdiamo? Qualche consiglio.

  • Nervo vago cervicale: funzioni e disturbiNervo vago cervicale: il nervo “vagabondo”

    Il nervo vago cervicale: tutti i disturbi legati all’infiammazione del nervo.

  • 
    Loading...
  • cefalea da freddo: cosa significa e quali sono le causeCefalea da freddo: da cosa è provocata?

    Ti sarà capitato di incorrere nell’emicrania da gelato: cosa significa esattamente e perché ne soffriamo?

Entire Digital Publishing - Learn to read again.