Notizie.it logo

Consigli per attenuare il pallore del viso

pallore del viso

Il pallore del viso può essere genetico oppure no. Le cause principali sono un riposo inadeguato e un'alimentazione carente di ferro

Il pallore del viso è una caratteristica della pelle, oppure può essere causato da un’alimentazione poco corretta. Vediamo le cause principali che provocano il viso pallido.

Pallore del viso: cause

Quando una pelle pallida non è una caratteristica genetica, sono due le ragioni principali che possono causare il colorito pallido:

  • Stanchezza: questa è una delle ragioni principali del viso pallido. Un riposo inadeguato o insufficiente, per esempio causato dall’insonnia o dallo stress, provocano un tono del viso tendente al bianco-grigiastro. Solitamente, il pallore è accompagnato da occhiaie, cioè una zona scura sotto gli occhi. E’ importante cercare di dormire circa 8 ore a notte, aiutandosi magari con una tisana rilassante dopo cena.
  • Alimentazione: una dieta poco corretta, priva o carente di alcuni nutrienti può essere la causa del colorito pallido, soprattutto quando manca un apporto sufficiente di ferro. Il ferro, infatti, è una delle sostanze principali incaricate della produzione di emoglobina, le cellule che trasportano ossigeno nel corpo che danno il caratteristico colore rosso al sangue.

Pallore del viso: rimedi

Ci sono alcune soluzioni che permettono al viso di acquisire un po’ di colore.

Questo vale quando il pallore è causato da stress o da un’alimentazione poco corretta. Quando il pallore è genetico, invece, si può ricorrere al make up per nascondere questa caratteristica. In particolare, ci sono tre prodotti ideali:

  • Fondotinta: scegliere un prodotto che sia di una tonalità più scura rispetto a quella della pelle.
  • Blush o fard: da applicare sulle guance e sugli zigomi.
  • Autoabbronzante: sceglierne uno che sia specifico per la pelle del viso.

Maschera al latte e frutti rossi

Per recuperare il normale colorito della pelle del viso, se il pallore è dovuto alla stanchezza o allo stress, si può ricorrere a una maschera naturale. In questo caso, è particolarmente indicata quella al latte e ai frutti rossi. il latte aiuta a rivitalizzare la pelle, mentre i frutti rossi potenziano l’azione del latte ed eliminano le cellule morte. Per prepararla, è sufficiente frullare 150 ml di latte con 4 o 5 fragole o acini d’uva. Una volta ottenuta una miscela omogenea, applicare il composto sul viso e lasciare agire per 20 minuti.

Risciacquare con acqua tiepida.

Alimentazione

Quando il problema è causato dall’alimentazione, si consiglia di inserire nella propria dieta alimenti ricchi di ferro, come cereali integrali, carne rossa, legumi oppure tofu. E’ bene anche chiedere consiglio al proprio medico, per escludere alcune patologie come, per esempio, l’anemia.

Riposo notturno

Per quanto riguarda il riposo, è bene dormire tra le 7 e le 8 ore. Lo stress quotidiano può portare a non riposare bene o poco, provocando quindi una stanchezza costante che ha come conseguenza il pallore del viso. Ci sono alcuni accorgimenti che favoriscono il sonno:

  • Cenare almeno 2 ore prima di andare a dormire: i processi digestivi possono disturbare il sonno.
  • Bere una tisana rilassante o un bicchiere di latte caldo dopo cena.
  • Non usare il computer o il cellulare mezzora prima di andare a letto.

Migliori prodotti

Ricordiamo che su Amazon sono disponibili molti prodotti per la cura della pelle del viso. Riportiamo di seguito i migliori contro il pallore.

  • Real essence mask pack: questo prodotto contiene 10 maschere ideali per rivitalizzare la pelle del viso ed eliminare i segni della stanchezza.
  • Natural trio Blush, di Benecos: questo prodotto naturale e biologico è dona un colorito vivo e luminoso alla pelle del viso, grazie alla complementarietà dei tre pigmenti.

    E’ un prodotto ecobio.

  • So bio Etic cura rigenerante: questo articolo certificato ecobio nutre e rilassa la pelle, grazie a principi attivi completamente naturali che rigenerano la pelle del viso durante la notte.

© Riproduzione riservata
Leggi anche