Cause e cure contro i brufoli su schiena e petto

I brufoli su schiena e petto sono molto fastidiosi e possono nascere per colpa di numerose cause: scopriamo quali sono le principali e vediamo le cure.

I brufoli su schiena e petto sono molto fastidiosi e anche antiestetici, spesso la causa è legata all’età infatti sono tipici dell’adolescienza e riguardano sia ragazzi che ragazze. In realtà però i fattori che possono provocare l’insorgenza dei brufoletti in queste zone del corpo sono numerosi: scopriamo quali sono i principali e impariamo a conoscere quali sono le cure migliori.

Cause dei brufoli su schiena e petto

Le cause che possono portare alla nascita di brufoli su schiena e petto sono numerose. Si tratta infatti di un disturbo multifattoriale che dipende da fattori di vario tipo. Tra questi c’è certamente una predisposizione genetica, infatti spesso numerosi appartenenti alla stessa famiglia hanno questo preblema. Tra le cause dell’acne in questa zona c’è anche una componente ormonale, difatti gli adolescenti spesso ne soffrono proprio per via dell’iperproduzione di sebo che va a causare brufoli.

L’eccesso di sebo può anche non dipendere da problemi ormonali, infatti non è affatto raro che questo accada senza una motivazione rilevabile. Un’altra causa è legata alle infezioni batteriche che sono responsabili di processi infiammatori e della comparsa di pus. Le persone che stanno vivendo un periodo particolarmente stressante possono veder comparire i brufoli su petto e schiena, così come anche chi soffre di eccessiva sudorazione.

Consumare alimenti molto ricchi di grassi oppure utilizzare prodotti cosmetici di scarsa qualità puù provocare l’insorgenza di questo tipo di problema.

Le cure per il problema

Per scegliere la cura giusta utile a eliminare i brufoletti sul petto e sulla schiena è necessario prima comprenderne la causa. Nell’eventualità in cui la colpa sia legata a problemi ormonali, è bene rivolgersi al proprio medico perchè possa fare le sue valutazioni ed eventualmente ricorrere all’utilizzo di trattamenti farmacologici. Quando si manifestano in forma severa, infatti, può essere necessario prescrivere anche farmaci antibiotici e farmaci corticosteroidi.

Nel caso il problema sia molto leggero, vi suggeriamo invece di esfoliare la pelle di frequente e di mantenerla idratata con creme leggere per non occludere i pori. In commercio esistono detergenti delicati in grado di esfoliare in modo perfetto migliorando in questo modo l’aspetto della pelle.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Variante filippina del Covid: cos’è e caratteristiche

Cause e sintomi del melanoma cutaneo

Leggi anche
Contents.media