Carenza di magnesio: cause, sintomi e come rimediare

La carenza di magnesio comporta stanchezza, debolezza e irritabilità, ma si può rimediare mangiando vegetali a foglia verde e frutta secca

Il magnesio è un minerale molto importante per la salute del nostro organismo e una sua carenza potrebbe avere un grande impatto sul nostro benessere. Vediamo insieme perché.

Carenza di magnesio: perché è così rischiosa?

Il magnesio è un minerale macronutriente che va assunto attraverso l’alimentazione e una sua carenza ha delle serie ripercussioni sul nostro organismo.

Infatti il minerale contribuisce all’attività nervosa e a quella muscolare, regola la pressione arteriosa, il metabolismo dei grassi, la sintesi proteica e contribuisce alla costituzione dello scheletro.

È facilmente intuibile, quindi, quanto sia dannoso per noi subire una carenza di magnesio.

Carenza di magnesio: quali sono le cause?

Le cause della carenza di magnesio possono essere diverse. Tra di esse vi è l’alcolismo cronico, la malnutrizione e un insufficiente apporto alimentare. Inoltre, la carenza del minerale può dipendere anche da un malfunzionamento dell’intestino, come nel caso di morbo celiaco, ulcere, coliti e pancreatite.

Inoltre, la carenza del magnesio può verificarsi quando diarrea e vomito sono frequenti e costanti, quando vi è insufficienza renale, stress, disturbi tiroidei e un’intensa ed eccessiva attività fisica.

I sintomi della carenza di magnesio

In genere, il nostro corpo ha necessità di incamerare tra i 150 e i 500 milligrammi al giorno di magnesio e, quando il minerale manca, compaiono dei sintomi tipici. Tra essi, vi è una sensazione di debolezza generale, perché il glucosio non viene trasformato in energia e l’organismo ne risente.

Ancora, altri sintomi tipici della carenza di magnesio sono irritabilità, stanchezza, confusione mentale, crampi, tremori, mancanza di coordinazione muscolare e, nei casi più gravi, aritmia cardiaca, ipertensione arteriosa e accentuazione abnorme dei riflessi tendinei.

Carenza di magnesio: come rimediare?

La carenza di magnesio si attesta solo effettuando esami approfonditi al sangue e alle urine. Una volta appurato questo, è possibile correre ai ripari curando l’alimentazione.

Gli esperti, quindi, consigliano di bere molta acqua, di mangiare vegetali a foglia verde, arachidi, datteri, banane, cereali integrali, fichi secchi, legumi, mandorle e noci.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dottor Nowzaradan: i benefici della sua dieta

Tosse persistente: le cause e i rimedi principali

Leggi anche
  • equilibrio intestinaleCome sviluppare l’equilibrio intestinale

    Per sviluppare l’equilibrio intestinale nel migliore dei modi è necessario seguire semplicemente alcuni semplici accorgimenti: scopriamo i più importanti.

  • mal testa prima cicloMal di testa forte prima del ciclo: i rimedi naturali

    Tra i rimedi naturali efficaci contro il mal di testa forte prima del ciclo ci sono la valeriana, la melissa e il salice bianco

  • placche alla golaPlacche in gola: rimedi naturali e sintomi

    Scopriamo quali sono i sintomi principali delle placche alla gola e impariamo a trattarle sfruttando i migliori rimedi naturali.

  • omega 3Integratori di omega 3: a cosa servono

    Gli integratori di omega 3 sono essenziali per tutti coloro che con la sola alimentazione non riescono ad introdurne quantità adeguate.

Contents.media