Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Carenza o mancanza di vitamina d: sintomi e conseguenze

vitamina

La vitamina D viene sintetizzata tramite l'azione dei raggi UV. In caso di carenza, potrebbero insorgere problematiche anche gravi. Scopriamole insieme

La vitamina D è fondamentale per il benessere fisico. Viene sintetizzata dall’organismo, grazie all’azione dei raggi UV.

Vitamina D

Le vitamine del gruppo D sono cinque. La sintesi avviene tramite la corretta esposizione ai raggi del sole. E’, perciò, buona norma trascorrere il proprio tempo libero all’aria aperta. Anche in inverno stare al sole aiuta l’assimilazione di queste vitamine. Esse vengono accumulate nel fegato per, poi, essere rilasciate a piccoli dosi dal corpo nei momenti di necessità. Non è, perciò, necessaria un’assunzione regolare.

Con l’aumentare dell’età, la quantità di vitamina D assorbita in modo naturale tende a diminuire. Altri aspetti che ne possono impedire il corretto assorbimento e la conseguente sintetizzazione sono l’inquinamento dell’aria, creme solari dai fattori alti, indumenti spessi.

Queste vitamine svolgono un ruolo fondamentale, perché aiutano il calcio a fissarsi nelle ossa. Agiscono, inoltre, su cuore, polmoni, sistema immunitario ed influiscono sulla prevenzione del diabete di tipo 1, di alcuni tumori e malattie delle pelle.

Sintomi carenza

Tra i tanti sintomi, quello più comune è un costante dolore delle ossa e conseguente debolezza muscolare.

La carenza di vitamina D potrebbe causare, nei bambini, problemi cardiaci e asma. Per quanto riguarda gli anziani, si presenta attraverso problemi di riconoscimento ed attenzione che andranno ad aggravarsi nell’osteoporosi.

Anche se meno comuni, questi sintomi, non devono essere presi sotto gamba in quanto potrebbero essere indice di carenza: umore pessimo, tristezza, sudorazione alle mani, debolezza e sonnolenza continua.

Conseguenze carenza

I sintomi da carenza, portano a delle conseguenze più o meno gravi, in considerazione dell’età e dello stato di salute. Ricordiamo che anche il luogo dove si vive può determinarne una carenza:nei paesi freddi, dove il Sole non è presente costantemente, si registrano molti casi di carenze e depressioni rispetto ad un paese caldo e soleggiato.

Tra le principali conseguenze vi sono:

  • Rachitismo: una delle patologie più comuni che possono colpire i bambini durante la loro crescita, a causa di una mancata esposizione solare o ad un mancato apporto dato dagli alimenti.

    Bisognerebbe premunirsi già durante i nove mesi di gravidanza e allattamento, facendo scorta delle vitamine necessarie, anche con l’aiuto di integratori naturali, consigliati dal ginecologo.

  • Alzheimer: studi recenti hanno confermato che una delle cause della malattia potrebbe essere legata a questa carenza.
  • Cuore: l’esposizione giornaliera al sole può prevenire le malattie coronariche, apportando la giusta quantità di vitamine che il sangue necessita.
  • I bassi livelli potrebbero aiutare lo sviluppo di alcune malattie come Lupus e diabete di tipo 1, a causa di un malfunzionamento del sistema immunitario.
  • Depressione: come accennato, nei paesi dove il Sole non è molto presente, si tende a soffrire di depressione, a causa di mancanza della Seratonina.

Vitamina D: assunzione

Se non è sufficiente assimilarla tramite alimenti e raggi UV, è possibile utilizzare degli integratori. Questi sono acquistabili come farmaci da banco e garantiscono l’apporto vitaminico necessario al proprio organismo.

Se si segue un regime alimentare Vegano o Vegetariano, gli integratori da assumere sono quelli relativi alla tipologia D2, in quanto non sintetizzata con prodotti di origine animale.

Un metodo molto efficace e naturale è l’integrazione che avviene attraverso l’assunzione di determinati alimenti.

Di seguito, gli alimenti più adatti: olio di fegato di merluzzo, trota, sgombro, anguilla, pesce spada, salmone affumicato, storione, uova di pesce, uova, funghi, latte di soia, spremuta di arancia (fresca), cereali e farina d’avena.

Vitamina D: migliori integratori

  • Vitamina D3, Nutravita

Queste capsule gel, marcate Nutravita, contribuiscono a mantenere forte e sano il sistema immunitario, rinforzano denti, ossa, articolazioni e le funzioni muscolari. Si tratta di capsule 100% biologiche vegetali. Prodotte nel Regno Unito.

  • Vitamina D3, Rite-Flex

Si tratta di un formato contenente 365 capsule. La dose raccomandata è quella di una capsula al giorno per una fornitura annuale. Supporta il sistema immunitario e rinforza muscoli ed ossa.

  • Vitamina D3, Vitabay

Questo prodotto è venduto nel pratico formato liquido, da assumere in gocce. Privo di glutine e lattosio, è adatto ai vegani. Si tratta di 1500 gocce pure e altamente biodisponibili. Aroma di arancia.

© Riproduzione riservata
Leggi anche