Notizie.it logo

Disordini alimentari: qual è la causa?

disordini alimentari

Esistono varie tipologie di disordini alimentari, e ultimamente i ricercatori stanno cercando di capire quali sono le cause di questi disturbi.

Non è chiaro cosa causi i disordini alimentari. Alcune ricerche recenti hanno scoperto una componente genetica che aumenta i rischi di sviluppare questi disturbi. Tuttavia, si crede che anche un certo numero di fattori ambientali aumenti questi rischi. Nonostante questi aspetti dettati dall’ambiente, le ragioni specifiche che causano disordini alimentari sono uniche per ogni persona. In altre parole, un fattore ambientale può essere la causa del disordine alimentare di una persona, ma non di un’altra.

Disordini alimentari e neonati

C’è anche chi sostiene che problemi di nutrizione, a partire da quando si è neonati, possono portare a una predisposizione per i disordini alimentari. Per esempio, se un membro della famiglia è ossessionato dal peso, ciò aumenterà la possibilità che lo diventi anche qualcun altro. Soprattutto perché per i bambini i familiari più grandi costituiscono sempre un esempio da imitare.

Quindi fate attenzione a quello che dite e che fate: i bambini assorbono ogni comportamento e potrebbero farlo proprio. Una mamma che si pesa ossessivamente e che segue costantemente una dieta molto restrittiva potrebbe portare la propria figlia a fare altrettanto, con conseguenze anche gravi.

Problemi emotivi

Si pensa anche che problemi emotivi possano causare questi disordini. A volte un evento familiare stressante o un trauma infantile possono scatenare la sensazione di perdita di controllo. Questa sensazione è una delle più comuni in chi ha problemi alimentari. L’idea di non poter controllare la propria vita spinge a cercare di controllare in modo ossessivo ciò che dipende da noi: nello specifico, ciò che mettiamo o non mettiamo in bocca. Non a caso le persone che soffrono di disordini alimentari sono spesso estremamente precise, perfezioniste, vogliono eccellere in tutto quello che fanno.

Anche in assenza di un evento traumatico, molte persone con disturbi alimentari soffrono di ansia, depressione o perfezionismo.

Queste sfide emotive possono scatenare disordini alimentari.

Gli ideali di bellezza

Ci sono anche vari fattori culturali che possono portare all’ossessione per il cibo. Gli ideali di bellezza possono creare aspettative irrealistiche. La pressione culturale che ci vuole magri e belli può giungere dalla televisione, dalla scuola, dalla famiglia o dai giornali. A seconda dell’enfasi che una società pone sull’essere magri, una persona può sentirsi bombardata.

Per le persone che praticano sport, la pressione per raggiungere la perfezione fisica può essere particolarmente intensa. In questi casi, tutta la vita di queste persone ruota intorno alla prestanza fisica e al raggiungimento della forma ideale per poter eccellere nel loro sport. Il mondo della danza, soprattutto quella classica, è famoso per spingere le ragazze (ma anche i ragazzi) ad allenamenti e regimi alimentari estremi.

La magrezza richiesta per far parte di un corpo di ballo può diventare pericolosa per chi non è così magro di costituzione e deve per questo sottoporsi a diete fortemente ipocaloriche, fino al digiuno.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche