Notizie.it logo

Sei un fumatore accanito? Ecco come capirlo

fumatore

A volte siamo dipendenti da qualcosa ma non ce ne rendiamo conto. Ecco una lista di domande da porsi per capire se si è un fumatore.

Fumi una sigaretta ogni tanto, quando hai un appuntamento o esci con gli amici. Non hai alcuna intenzione di diventare un fumatore, è solo per divertirsi un po’, no? Ti sorprenderà sapere come la dipendenza da nicotina, l’ingrediente stimolante contenuto nelle sigarette, possa coglierti alla sprovvista. Non è sempre così semplice come sempre capire (e ammettere) di avere un problema. Se vuoi capirlo, fatti queste domande.

Domande per il fumatore

  • Fumi ogni giorno o quasi ogni giorno?
  • Se non fumi per un giorno, ne senti la mancanza?
  • Hai iniziato a fumare con i tuoi amici ma ora fumi da solo?
  • Stai fumando sempre di più?
  • Spendi più soldi di quanto vorresti in sigarette?
  • Diventi ansioso se ti finiscono le sigarette?
  • Hai provato a smettere di fumare e hai fallito?
  • Ti sei mai ritrovato ad accendere una sigaretti quasi inconsciamente, senza pensarci?
  • Sei mai rimasto sorpreso della velocità con cui hai finito un pacchetto?
  • Hai bisogno di fumare appena sveglio?
  • Se la risposta alla domanda precedente è negativa: dopo quanto tempo dal risveglio accendi la prima sigaretta?

Se hai risposto sì a tutte queste domande, potresti già essere un fumatore dipendente dalla nicotina.

Parla con un professionista per poter smettere. Ma che tu sia un fumatore o meno, dovresti provare a smettere. Ci sono dozzine di programmi specifici per fumatori. Per esempio, ce n’è uno pensato apposta per gli adolescenti, creato dalla Nemours Foundation.

Come smettere di fumare

Le domande precedenti ti hanno aperto gli occhi? Ti sei reso conto di essere un fumatore accanito e ora vuoi smettere di fumare? Per prima cosa, complimenti! Non sarà un cambiamento facile, ma hai preso la decisione migliore per la tua salute.

Quindi, ecco alcuni consigli per dire addio per sempre alle sigarette.

Le motivazioni

Per prima cosa, devi essere ben consapevole del motivo per cui smetti di fumare. Avere un obiettivo preciso in mente ti aiuterà nel tuo percorso. Pensa, per esempio, a tutti i benefici che otterrai dal punto di vista della salute.

Informati sui danni provocati dalle sigarette in modo da allontanare da te la voglia di accenderne una. Oppure calcola quanti soldi spendi al mese per comprare le sigarette: non preferiresti spenderli in un altro modo?

Preparati all’astinenza

Sappi che, per quanto tu possa essere determinato, andrai inevitabilmente incontro ai sintomi dell’astinenza da nicotina. Questi possono includere: aumento dell’appetito e quindi di peso, mal di testa, difficoltà a concentrarti, ansia e depressione. Impara a riconoscere questi sintomi e a stringere i denti.

Decidi come fare

Non c’è un solo metodo per smettere di fumare. Alcune persone preferiscono diminuire gradualmente il numero di sigarette fumate al giorno, altri tentano un taglio netto. Scegli quello che ti sembra più adatto a te e sperimenta.

Tieniti occupato

Quando l’astinenza di farà sentire, dovrai essere preparato.

Essere a casa da solo a fare nulla renderà più difficile resistere alla tentazione di una sigaretta. Quindi cerca di tenerti occupato e di fare qualcosa che ti diverta e ti distragga. Per esempio, praticare uno sport o suonare uno strumento, telefonare a un amico o fare un lungo bagno rilassante.

Preparati anche al fallimento

Non è raro che serva più di un tentativo per smettere definitivamente di fumare. Se sei un fumatore accanito, non sarà semplice dire addio alle sigarette. Ma non demoralizzarti se dovessi fallire. Non arrenderti e fai un altro tentativo, finché non avrai successo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche