Notizie.it logo

Come combattere la forfora secca in modo naturale

Forfora secca

La forfora secca è un'anomalia del cuoio capelluto, caratterizzata dalla presenza di cellule morte a forma di scaglie bianche.

La forfora secca è un problema ormai comune per moltissime persone. Si tratta però di una questione non esclusivamente legata alle condizioni ambientali; dietro c’è anche una predisposizione genetica e soprattutto la natura del cuoio capelluto. La forfora porta con sé anche un disagio fisico e psicologico. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Forfora secca

La forfora è una particolare anomalia del cuoio capelluto, caratterizzata dalla presenza di cellule morte; queste di presentano sotto forma di piccole scagliette bianche che diradano il cuoio capelluto, scendendo fino alle spalle e creando quell’antiestetico “effetto neve”, di cui molti ignorano la reale natura.

La forfora è un fenomeno che colpisce tutti, senza distinzione di genere o età. La prima distinzione fondamentale da fare è fra le due tipologie di principali: forfora secca e grassa. La forfora secca è generata da una disidratazione del cuoio capelluto che ne provoca la desquamazione a seguito delle particelle morte; in questo modo le cellule nuove si rigenerano più velocemente e producono le tipiche scaglie squamose e bianche di pelle morta.

La forfora grassa è invece dovuta alla natura del cuoio capelluto, che secerne più grasso nei capelli.

Le scaglie in questo caso sono più grandi e giallastre e fanno più fatica a staccarsi dalla testa. La forfora secca inoltre è più fastidiosa perché, oltre all’effetto neve, provoca anche un leggero prurito. Di solito si manifesta principalmente d’inverno causa di diversi fattori: disfunzione delle ghiandole sebacee, carenza di cheratina, stress, cattiva igiene, uso eccessivo di piastra o phon e condizioni ambientali.

Forfora cause

Abbiamo già detto che la forfora secca si caratterizza dalla comparsa di squame disidratate assai poco spesse che causano una forte irritazione del cuoio capelluto.
Ansia, stress, ma anche eccessivo indebolimento dei capelli, a causa di agenti esterni, possono essere il fattore scatenante. Le donne risultano parecchio esposte al rischia di forfora secca, poiché tendono a indebolire molto il cuoio capelluto, attraverso l’utilizzo eccessivo di shampoo troppo aggressivi per la cute o delle alterazioni nelle ghiandole sebacee. Anche una sana alimentazione gioca un ruolo fondamentale, ma molto dipende dalle abitudini quotidiane.

Come eliminare la forfora

Per risolvere dal principio il problema della forfora secca è importante capire di che tipo si tratta: parliamo a questo proposito di forfora occasionale o patologica.

Nel primo caso la sindrome è determinata da infezioni, stress, trattamenti e prodotti troppo aggressivi: come shampoo, lozioni alcoliche, phon e piastre troppo calde, spazzole o pettini troppo ruvidi.

Nel caso che si tratti di forfora patologica, spesso è causata dalla cosiddetta dermatite seborroica, che attacca il cuoio capelluto, ma anche l’attaccatura dei capelli e la zona tra le sopracciglia.

È possibile eliminare ogni tipo di forfora secca occasionale per mezzo di trattamenti tricologici adeguati, preceduti ovviamente da un accurato esame del capello. Questo purtroppo non vale in caso di forfora patologica, per la quale non esistono rimedi definitivi e, i cui controlli andrebbero effettuati ogni sei mesi.

Krestina è il prodotto innovativo dei laboratori Bioness, per bloccare la cura dei capelli.

Krestina non si limita a contrastare la caduta dei capelli, ma agisce persino sulla ricrescita. Studi scentitici hanno dimostrato l’efficacia del prodotto su centinaia di uomini e donne.

Approfittando dell’offerta riceverai il prodotto direttamente a casa in pochissimo giorni e potrai pagare tranquillamente alla consegna.

krestina

Di seguito una testimonianza in merito, presa direttmente dal sito web de produttore :

Mauro 34 anni: “Ho provato Krestina su consiglio di un amico. Per noi uomini, arrivati a circa 30 anni, inizia a diventare davvero difficile mantenere una chioma folta. Per fortuna ho incontrato Krestina”.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche