Notizie.it logo

Cuoio capelluto: rimedi per eliminare i cattivi odori

cuoio capelluto

Scopri come risolvere in maniera naturale e casalinga il problema del cattivo odore del cuoio capelluto.

Cattivo odore ai capelli nonostante i lavaggi frequenti? In realtà ciò che odora non è il capello ma il cuoio capelluto. Anche se lavato con una certa assiduità, ci sono molti fattori che ne influenzano il profumo. In effetti, anche lavarlo troppo spesso non è buona abitudine perché tenderà a sporcarsi più velocemente, e può aumentare anche la produzione di sebo.

Il cattivo odore può essere dovuto a diverse cause, come eccesso di grasso, eccessiva sudorazione, effetto di prodotti chimici, cambi ormonali o addirittura un’infezione batterica. Continua a leggere per scoprire come risolvere il problema in modo naturale.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è uno dei rimedi casalinghi più utilizzati da anni ormai per togliere il cattivo odore da capelli e cuoio capelluto. In effetti, la maggior parte degli shampoo a secco fatti in casa lo contemplano come ingrediente principale grazie alla sua capacità di neutralizzare gli odori e ridurre il grasso del cuoio capelluto.

Per utilizzarlo come rimedio contro il cattivo odore del cuoio capelluto sarà sufficiente mescolare una parte di bicarbonato con tre parti di acqua per formare una pasta e usarla come se fosse lo shampoo abituale.

Innanzitutto bagnare i capelli e sciacquarli con acqua e successivamente procedere all’applicazione della pasta, lasciar agire per 5 minuti circa e infine sciacquare e lavare bene. Per notare i risultati ripetere il trattamento una volta a settimana.

Succo di pomodoro

Il pomodoro è un alimento molto acido, pertanto aiuta ad equilibrare il pH del cuoio capelluto. Inoltre aiuta a detergere efficacemente olio e grassi. È un rimedio molto semplice, oltre che efficace ed economico.

Per utilizzarlo è necessario estrarre il succo del pomodoro, applicarlo sul cuoio capelluto insistendo bene sulle radici tramite delicati massaggi circolari e lasciar agire 15 minuti. Successivamente rimuovere con abbondante acqua tiepida. Questo rimedio può essere utilizzato due volte a settimana.

Succo di limone

Il limone è un altro alimento molto acido. Il suo aroma o estratto è contenuto in moltissimi shampoo perché aiuta a combattere la forfora e l’eccesso di sebo. Inoltre aiuta a mantenere il cuoio capelluto morbido e brillante, e il suo aroma citrico lascerà profumo di fresco e pulito nei capelli.

In questo caso, è necessario il succo di due limoni.

Un trucco per spremere il limone e ottenere tutto il suo succo è quello di collocarlo orizzontalmente su una superficie piana e con il palmo della mano farlo scivolare avanti e indietro varie volte premendo leggermente: si noterà così una quantità di succo maggiore che quella ottenuta normalmente.

Il procedimento è molto semplice. Lavare i capelli e successivamente applicare il succo di limone, lasciar agire cinque minuti e risciacquarlo. Ripetere il trattamento tre volte a settimana.

Aceto di mele

L’aceto di mele è un rimedio casalingo molto diffuso per combattere i pidocchi, ma può anche essere utile per disfarsi dell’azione di tutti i prodotti chimici che causano il cattivo odore del cuoio capelluto e l’eccesso di grasso. Inoltre ne ripristina il pH naturale e dona brillantezza ai capelli.

Mescolare quindi mezza tazza di aceto di mele con due tazze d’acqua. Aggiungere eventualmente un olio essenziale (es. rosa, lavanda, rosmarino..) per togliere leggermente l’odore di aceto ma fino a un massimo di tre gocce.

Successivamente applicare sul cuoio capelluto, lasciar agire 10 minuti e infine sciacquare con acqua fredda per rendere il capello impermeabile e brillante. Ripetere il trattamento 1-2 volte a settimana.

Mele e cannella

Il connubio tra mela e cannella è un ottimo rimedio per combattere il cattivo odore del cuoio capelluto. Entrambi gli ingredienti possiedono proprietà antibatteriche e antifungine, oltre a lasciare un aroma delizioso sui capelli. Segui i passi successivi per preparare una maschera al miele e cannella efficace per il problema in questione:

  1. Per prima cosa portare a bollore una tazza di acqua con mezzo cucchiaino di cannella in polvere. Eventualmente puoi usare una stecca, anche se la polvere è l’opzione ideale.
  2. Lasciar riposare per far sì che l’acqua assorba le proprietà e l’aroma della cannella.
  3. Successivamente mescolare con un cucchiaino di miele.
  4. Nel caso sia stata utilizzata la stecca di cannella rimuoverla precedentemente, altrimenti mescolare il composto e lasciarlo intiepidire per non scottarsi.
  5. Applicare la maschera sul cuoio capelluto e lasciar agire per almeno due ore.
  6. Il prodotto può essere considerato una maschera per la consistenza piuttosto densa che deve assumere, per cui nel caso in cui sia troppo liquida diminuire la quantità d’acqua.
  7. Passate due ore risciacquare bene con l’acqua e lavare i capelli normalmente.

Per ottenere i migliori risultati applicare la maschera 1-2 volte a settimana, tenendo però in considerazione che col tempo questo prodotto potrebbe schiarire leggermente i capelli.

Pertanto se non è un effetto che si desidera diminuire la frequenza. Inoltre, mescolando una cucchiaiata di miele con 1/4 di cucchiaino di cannella in polvere senza acqua si ottiene una pasta efficace nel rinforzare il sistema immunologico e nell’eliminare quindi possibili infezioni che causano un cattivo odore del cuoio capelluto.

Olio di Tea Tree

L’olio di tea tree vanta numerose proprietà non solo cosmetiche, ma anche benefiche. Utilizzato sul cuoio capelluto aiuta a combatterne il cattivo odore provocato da infezioni o eccesso di sebo, ed inoltre è efficace contro la forfora. Ecco di seguito i passaggi da eseguire:

  1. Diluire tre cucchiaiate di olio tea tree in un bicchiere d’acqua e applicarlo sui capelli.
  2. Se dovesse bruciare o prudere, significa che bisogna diluirlo ulteriormente, per cui aggiungere un po’ d’acqua.
  3. Massaggiare il cuoio capelluto con il composto ottenuto e lasciar agire almeno 20 minuti.
  4. Infine, sciacquare bene i capelli. Volendo, si può aggiungere qualche goccia di olio tea tree al proprio shampoo.

Se si opta per questo rimedio è importante ricordarsi di non uscire mai con il trattamento applicato, perché potrebbe provocare la comparsa di macchie sulla pelle.

Aloe vera

L’aloe vera è efficace contro il cattivo odore e nel contrastare la forfora e la caduta dei capelli.

Chi normalmente possiede questa pianta in casa è molto fortunato, perché il gel e la polpa che se ne estraggono hanno un campo d’azione piuttosto ampio, tra cui quello che fa al caso nostro: aiuta a riequilibrare il pH della pelle e a ridurre la produzione di grasso del cuoio capelluto. Per utilizzarlo a questo scopo quindi, basterà applicare il gel d’aloe vera sui capelli previamente lavati come d’abitudine. Lasciar agire 15 minuti e sciacquare bene.

Ricordiamo che su Amazon sono presenti numerosi rimedi per eliminare il cattivo odore ai capelli, di seguito segnaliamo i migliori presenti sul noto e-commerce.

© Riproduzione riservata
Leggi anche