Come nascondere una crisi di pianto: i consigli

Come nascondere una crisi di pianto? Sai come fare?

Piangere può essere liberatorio. Ma a non piace a nessuno essere visti a quello che crediamo essere il nostro peggio. Ancor peggio anzi, se dopo aver avuto una crisi di pianto qualcuno ci chiede cos’è successo, perché stiamo così e se ne vogliamo parlare.

Perché no, a volte non vogliamo parlare con gli altri dei nostri problemi e va bene così. Piangere comunque, tenetelo a mente, fa bene a tutti: bambini, uomini e donne, perciò in generale cercate di non vergognarvene. In questo articolo vediamo però come nascondere una crisi di pianto. Ecco i consigli che possono essere utili.

Come nascondere una crisi di pianto: i consigli

Truccare gli occhi

Che siate uomini o donne potete utilizzare un po’ di correttore.

Advertisements

I trucchi infondo sono unisex e possono salvarci da situazioni di difficoltà. Un piccolo ritocco al contorno occhi e alle ciglia, magari un po’ di mascara, ed eccovi come nuovi. E poi avrete uno sguardo così intenso che nessuno noterà il possibile rossore causato dal pianto.

Lavare il viso

Tecnica semplice ed infallibile: lavare gli occhi e il viso funziona sempre. Questo perché rinfrescarci è un toccasana per gli occhi gonfi e il naso arrossato.

Sciacquatevi il viso e prendetevi qualche momento per godervi la sensazione di freschezza. Anche a livello mentale vi sentirete subito rigenerati.

Respirare a fondo

Respirate a pieni polmoni, vedrete che andrà meglio. A volte basta qualche semplice azione per rilassarsi e ritrovare la stabilità. Inspirate dal naso ed espirate dalla bocca, come quando fate attività fisica. E’ un’ottima tecnica anche per recuperare la tranquillità e ristabilire una corretta respirazione.

Potete anche praticare dei semplici esercizi di yoga, se li conoscete.

Sorridere davvero

Sorridere, anche per finta, vi rende più felici. A livello cerebrale stimola il buonumore ed è scientificamente provato che il sorriso diventerà poi spontaneo. Piano piano sarete più contenti e anche gli altri vi percepiranno più felici. Così avrete nascosto la crisi di pianto e avrete anche ritrovato un po’ di felicità.

Liberare la mente

Banale ma sempre efficace: distrarsi dai pensieri negativi funziona.

Parlate del più e del meno, scegliete argomenti leggeri. Non dovete risolvere tutti i vostri problemi ora, potete prendervi del tempo. Quando sarete di nuovo soli e magari a mente fresca potrete tornare sul problema e rifletterci con attenzione. Se ne avete la possibilità potete anche fare un sonnellino, così da scaricare la tensione e riposare gli occhi.

Questi consigli possono essere utili a tutti, senza dubbi. Ma ricorda che potete stare bene per davvero: vi meritate di essere felici nella vita e riuscirci non è poi così impossibile. Se ne hai bisogno puoi sempre rivolgerti a una specialista, come uno psicologo o uno psicoterapeuta. Così che con il tempo tu non debba più nasconderti. Essere in pace con sé stessi è ciò che conta, tenetelo a mente!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tutte le regole da seguire per una colazione perfetta

Abbassamento della vista: ecco i segnali che rivelano quando mettere gli occhiali

Leggi anche
Contents.media