Come scegliere il corso di studi più adatto dopo il diploma in base alle proprie attitudini

Scegliere l’università non è facile per tutti. C’è chi sa già “cosa fare da grande” sin dalle scuole superiori e chi, invece, pensa di non avere particolari attitudini o ambizioni da seguire. In realtà tutti noi abbiamo una particolare predilezione per determinate attività o argomenti per cui, per fare una scelta affine alle nostre attitudini, occorre seguire un semplicissimo percorso di cui parleremo in questo approfondimento. Solo a quel punto potremo decidere quale ateneo scegliere, quale specializzazione intraprendere e, infine, valutare anche l’eventualità di laurearsi online.

Al giorno d’oggi, tra l’altro, la possibilità di laurearsi online è un’interessante opportunità da cogliere, soprattutto per chi lavora o ha impegni familiari. Si tratta di un’opzione molto comoda, che ci permette di gestire lo studio in modo autonomo oltre che di accedere ad una pluralità di servizi di supporto sia per il percorso didattico che per sbrigare pratiche amministrative.

Come capire cosa ci piacerebbe studiare?

Per capire le nostre ambizioni dovremmo innanzitutto chiederci quali sono gli sbocchi occupazionali che ci interessano maggiormente. Se non abbiamo idee possiamo leggere le offerte formative delle università dove sono sempre indicati i possibili impieghi lavorativi in affinità con i corsi di studio.

Una volta individuati gli ambiti di lavoro che ci interessano maggiormente converrà fare una breve ricerca online per capire quali sono gli step formali del periodo post-laurea. Per esempio per fare l’avvocato occorre una laurea quinquennale, un periodo di praticantato di due anni ed il superamento dell’esame di stato. Oppure per lavorare come traduttore in un’ambasciata non serve alcuna iscrizione all’albo, così come avviene per tantissime altre professioni.

Argomenti e materie di studio dell’offerta formativa

Le materie di studio che compongono un corso sono rese note nell’offerta formativa. Si tratta di un documento riassuntivo che ogni università mette a disposizione dei futuri studenti e che ci aiuta a capire meglio cosa faremo una volta iscritti. La lettura dell’offerta formativa è utile per capire, anche in modo più ampio, se le materie di un corso di laurea si addicono a ciò che ci riesce meglio o se, invece, siano piuttosto distanti da ciò che ci appassiona.

In ogni caso la scelta del corso di laurea non coincide sempre con la successiva carriera professionale. Molto spesso capita di scoprire altri lati del nostro modo di essere durante gli studi e nel corso delle nuove esperienze che ti troverai a vivere. A volte l’occupazione dei nostri sogni non è già scritta nella nostra testa ma ci si presenta davanti per causalità o perché, in qualche modo, abbiamo scoperto di possedere particolari doti o passioni per qualcosa che non ha nulla a che fare con il nostro corso di studi.

In conclusione la scelta del corso di studi non va vissuta come una decisione definitiva e irreversibile. Innanzitutto perché, se non ci troviamo bene, possiamo sempre decidere di cambiare. Infine non sono tanto le materie che studieremo a definire la qualità del professionista che vogliamo diventare ma una serie di valori umani che acquisiremo anche e soprattutto con l’esperienza.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come sprechiamo frutta e verdura ogni giorno

Come scegliere un profumo da uomo: consigli utili

Leggi anche
Contents.media