Trattamenti e rimedi per la pelle mista

La pelle mista si caratterizza per eccessiva oleosità, punti neri, pori dilatati e necessita di una skincare adeguata.

La pelle mista è una pelle che combina insieme le caratteristiche della pelle secca e quelle della pelle grassa. Il caso più comune si ha quando la zona T (fronte, naso e mento) è oleosa e presenta un eccesso di sebo, mentre le guance, bordi del viso e contorno occhi sono secchi.

Caratteristiche della pelle mista

Per trattare al meglio e valorizzare la pelle mista, occorre prima capire quali sono le peculiarità che la caratterizzano.

Zona T

La lucidità nella zona T è il primo tratto distintivo della pelle mista. Fronte, naso e mento sono le zone più unte del viso che presentano un eccesso di sebo rispetto al resto del viso. Il classico e fastidioso effetto lucido al centro del viso è dovuto proprio a questo.

Brufoli, punti neri e pori dilatati

Le zone più oleose, tipiche della pelle mista, possono presentare una maggiore quantità di brufoli rispetto al resto del viso. Questo è dovuto soprattutto all’eccesso di sebo al centro del viso. Spesso i brufoli più grandi e fastidiosi sono causati dai punti neri, altra tipica caratteristica della pelle mista. Infine, i pori dilatati accompagnano le zone con una sovrapproduzione di sebo, come naso e la zona circostante.

Pelle irritata o che tira

Questo tipo di pelle, se sottoposta a trattamenti di bellezza troppo aggressivi come scrub, maschere o detergenti schiumogeni, risulta secca e poco elastica. La tipica sensazione è quella di pelle che tira, leggermente infiammata e arrossata. Questo è un cattivo segno, perché indica un principio di disidratazione della pelle. Con dei trattamenti errati o troppo aggressivi, magari più adatti a pelli grasse, non solo si elimina il sebo in eccesso, ma anche l’acqua che la cute normalmente trattiene.

Fare questo tipo di trattamenti sulla pelle mista è completamente inutile e controproducente. Infatti se la pelle è disidratata, per compensare la mancanza d’acqua produce più sebo, causando il fastidioso effetto lucido e unto.

Skincare

Per trattare la pelle mista esistono dei prodotti specifici. Per prima cosa, bisogna curare la detersione usando un detergente delicato, che non elimini la naturale riserva di liquidi della pelle e lasci la pelle morbida, pulita e idratata.

Se avete una pelle mista ma secca, provate a lavare il viso senza l’utilizzo dell’acqua. Molto spesso l’acqua corrente a causa della sua composizione chimica causa la secchezza della pelle. Come alternativa, potete usare un latte detergente o un olio da massaggiare con dei dischetti struccanti imbevuti di acqua micellare. Questo vi darà una pelle pulita e morbida.

Infine, bisogna usare dei prodotti diversi per ogni zona del viso. La pelle mista, come dice il nome stesso, presenta sia zone secche che zone grasse e oleose. Usare una stessa maschera viso o trattamento per tutto il viso è controproducente, perché può risultare troppo ricco o troppo poco idratante. Conviene quindi utilizzare una maschera all’argilla su fronte naso e mento, e una maschera più idratante sul contorno occhi e sulle guance.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gomito del tennista: cos’è, cause e rimedi dell’infiammazione

Emicrania: come eliminarla con la riflessologia

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.