Depressione maggiore unipolare: cause, sintomi e trattamento

Una patologia che può rendere difficile la vita di moltissime persone: la depressione maggiore unipolare può essere affrontata se la si conosce.

Cerchiamo di comprendere cause e sintomi di una delle più comuni patologie che colpisce gli adulti: la depressione maggiore unipolare.

Depressione maggiore unipolare: cos’è

Si tratta di un disturbo dell’umore che si manifesta con una alternanza tra periodi in cui sono presenti i sintomi depressivi e periodi di apparente benessere in cui gli effetti tendono a ridursi.

E’ una patologia cronica, per questo il soggetto che ne è affetto tende a soffrire per tutta la vita di questi episodi depressivi, che non possono essere previsti nel loro numero e nella loro durata e conseguenze. A seconda della gravità, i sintomi della depressione maggiore unipolare possono essere più o meno intensi, e possono durare da poche settimane a diversi mesi o anni, addirittura.

Le persone più colpite da questo disturbo depressivo sono le donne, a causa, principalmente, di una modificazione ormonale a carico degli estrogeni.

Cause

Le cause sottostanti la depressione maggiore unipolare possono essere legate a fattori genetici. Quello che avviene a livello cerebrale è una alterazione dei circuiti che controllano umore, appetito, affettività, sonno, sessualità. Tali alterazioni derivano generalmente da, a loro volta, variazioni di tipo ormonale che interessano la serotonina, la noradrenalina e la dopamina. Ancora, questo disturbo dell’umore può essere causato da un malfunzionamento del cosiddetto asse ipotalamo-ipofisi-surrene, che genera una migliore o peggiore risposta nei confronti dello stress.

Sintomi

La depressione maggiore unipolare tende a manifestarsi in modo più acuto in certi periodi dell’anno, ovvero autunno e Natale – questo è forse dovuto all’abbassamento di temperatura e luce.

I sintomi più frequenti di questo disturbo depressivo sono:

  • Abbattimento costante e incapacità di reagire, nonché di concentrarsi nelle attività quotidiane.
  • Umore depresso, pianto frequente, e mancanza di interesse verso le diverse situazioni della vita, nonché perdita del desiderio sessuale.
  • Mancanza o esuberanza dell’appetito, con conseguenti perdite o aumenti significativi di peso.
  • Ansia, agitazione, angoscia, apatia, affaticamento, irritabilità.
  • Disturbi del sonno o, al contrario, letargia.
  • Calo dell’autostima e senso di colpa costante.
  • Tendenze e tentativi suicidi.
  • Dolori fisici apparentemente immotivati.

Rimedi contro la depressione

La depressione maggiore unipolare dev’essere diagnosticata per tempo e dev’essere trattata adeguatamente: non è una patologia che può attenuarsi da sola. Il trattamento contro questo disturbo prevede in quasi tutti i casi un percorso psicoterapeutico attraverso il quale si cerca la causa scatenante dell’episodio depressivo. Talvolta, sono necessari farmaci e addirittura ricoveri, per i soggetti che sviluppano le forme più gravi di questa malattia.

Per alleviarne i sintomi, comunque, è bene mantenere una solida routine quotidiana, dormire a sufficienza, evitare alcol e fumo, fare attività fisica, volersi bene e seguire le indicazioni mediche.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quali sono le controindicazioni dei cibi fritti?

Cos’è l’arrampicata sportiva? Tutti i benefici

Leggi anche
Contents.media