Dieta lampo prima di Natale: gli alimenti consigliati

La dieta lampo prima di Natale, gli alimenti ideali per perdere peso velocemente in pochi giorni e consentirsi qualche sfizio in più.

E’ inutile nascondesi: il countdown è appena cominciato ed è arrivato il momento di pensare alla nostra linea prima di sederci al famigerato tavolo del cenone. Perchè fra feste e incontri, non è possibile presentarsi all’appuntamento più importante dell’anno con qualche chilo di troppo: essere eleganti, magari riuscire ad indossare un tubino nero aderente o una longuette, è sinonimo di eleganza, senza rinunciare al fascino.

Se vi sentite e vedete un po’ fuori forma, non disperate, C’è ancora un po’ di tempo per appiattire la pancia e per sgonfiare la silhouette. Grazie alla dieta lampo prima di Natale potrete rimettervi in forma rapidamente

La dieta lampo prima di Natale

La dieta lampo prima di Natale va seguita soltanto per un limitato periodo di tempo ed è molto impegnativa perchè prevede di “asciugare” il fisico e perdere tutti quei liquidi stagnanti che ci causano perfino una taglia di più.

Advertisements

In 20 giorni potete arrivare a perdere 2 o 3 kg di acqua e grasso. Anche la pelle tornerà a essere luminosa e sana, noterete il miglioramento. Provare per credere!

La prima regola è semplice e anche abbastanza banale: eliminare i carboidrati. I carboidrati sono necessari al nostro organismo. Si tratta, infatti, di un abbandono momentaneo, dovuto alla necessità di perdere peso in poco tempo ma, una volta ristabilita la normale routine quotidiana, è bene integrarli nella dieta.

Perchè fare una dieta prima di Natale? Ovvio: per potersi concedere qualche sfizio in più durante le feste… È opportuno prestare attenzione ai condimenti. Nei limiti del possibile, banditi burro e panna. Per quanto riguarda gli alcolici, nessuno vieta ovviamente un bel brindisi per il nuovo anno o a Natale, ma anche in questo caso, meglio prestare attenzione alle quantità, perché gli alcolici contengono quelle tristemente famose calorie vuote, prive di qualsiasi nutriente.

Infine, un consiglio pratico: quando si organizza un cenone, e avanza troppo cibo, meglio regalarlo, altrimenti i giorni seguenti diventeranno una succursale di tale cenone.

Gli alimenti

Colazione. Una tazza di tè verde con due gallette di riso e un filo di miele e una manciata di mirtilli freschi; oppure un bicchiere di latte parzialmente scremato (ottimi anche quelli vegetali) con due fette biscottate integrali e un leggero strato di marmellata e due fette d’ananas.

Va bene anche consumare la frutta fresca di stagione del periodo, come mandarini, arance, pere o mele.

Pranzo e cena. Proteine come carne bianca, di pollo o di tacchino, meglio se alla piastra, al vapore o a bocconcini in pentola con un filo d’olio e spezie a piacere (ideali con la paprika o il curry). Alternare alle proteine animali il pesce magro come branzino, sogliola, salmone o tonno (questi ultimi con moderazione perché più grassi), seppioline alla piastra. Come contorno prediligete le verdure e gli ortaggi del periodo, come la zucca, spinaci, insalata, cavolini e cavolfiori, fagiolini, verza, zucchine, finocchi cotti. L’importante è fare il pieno di antiossidanti per disintossicare l’organismo. E non dimenticate i legumi: lenticchie, fagioli, ceci, sono ottime proteine vegetali da sostituire a quelle animali.

Spuntini. Un frutto: una mela, una pera, due mandarini, un’arancia, ananas, mango. Abbondate con le tisane, come quelle drenanti e sfiammanti alla betulla, allo zenzero, bardana, carciofo, liquirizia, anice stellato o finocchio.

Ricordate che è essenziale bere almeno due litri d’acqua al giorno.

Scritto da Irene Savasta
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dieta d’inverno: alimenti e menù settimanale tipo

A dieta in Autunno senza sacrifici

Leggi anche
Contents.media