La dieta di Leonardo Fioravanti

Leonardo Fioravanti e la dieta: scopriamo cosa mangia il surfista

Leonardo Fioravanti, surfista italiano, classe 1997, nel 2017 diventa il primo italiano a qualificarsi alla World Surf League. Ma qual è la sua dieta? Ecco cosa mangia.

La dieta di Leonardo Fioravanti

Leonardo Fioravanti, surfista italiano classe 1997, ha cominciato a surfare all’età di 6 anni seguendo il fratello Matteo, surfer della nazionale italiana. Dopo una carriera giovanile ricca di successi, a inizio 2015 nella prima gara dell’anno Volcom Pro Pipeline Leonardo cade e si frattura due vertebre la L1 e la L2. Questo grave infortunio, dove ha rischiato la sedia a rotelle e l’interruzione della sua giovane carriera lo ha tenuto fuori dal campo gara per 7 mesi. 

Durante questo periodo il surfista è stato operato, si è allenato duramente lavorando sulla forza mentale e sulla forza fisica, ha potenziato il bacino, i quadricipiti e l’anca, muscoli essenziali per il surf. È tornato dopo 8 mesi in splendida forma vincendo a ottobre 2015, sulle onde di Oceanside in California, il titolo mondiale ISA under 18 rappresentando l’Italia. Questo è stato un risultato storico essendo il primo italiano nella storia a vincere un titolo di tale calibro. Ma come si tiene in forma l’atleta?

Nel 2020 ha ottenuto la qualificazione ai Giochi olimpici di Tokyo 2020, dove il surf è diventato disciplina olimpica per la prima volta e infine Fioravanti giunge primo al Sydney Pro Surf. Cosa dice della sua dieta per le sue alte prestazioni sul surf? L’atleta olimpico italiano ha detto di non seguire una dieta particolare, però cerca sempre di mangiare bene e alternare carboidrati, verdure e proteine. 

Bruciando tantissime calorie durante una sua giornata, Fioravanti ha detto di mangiare molto, certamente più del “normale”. “Faccio tantissimo sport quindi mi concedo anche dolci”, ha detto l’atleta. Tutto dipende ovviamente dal suo allenamento, se ad esempio le onde da affrontare sono piccole “devo essere un po’ più leggero allora faccio più attenzione”, dice.

Ecco una giornata tipo di Leonardo Fioravanti. Si inizia al mattino con due o tre surfate al giorno, dipende dalle onde. Se le onde non sono buone cerca di surfare meno e fare un allenamento fisico in palestra. La sua sveglia suona presto, e vai con surf, e allenamento total body. Nel pomeriggio va in spiaggia a surfare ed allenarsi ancora. “Amo passare le giornate in acqua e migliorarmi, surfare e divertirmi”.

Leonardo Fioravanti e la dieta: come si affrontano le onde?

Leonardo Fioravanti, atleta olimpico italiano e campione del surf, che da giovanissimo ha scalato le vette del surf dopo una infanzia spesa in giro per il mondo in cerca dell’onda giusta, ha spiegato una sua giornata tipo per affrontare al meglio le onde. “Mi alzo verso le 8 del mattino e vado a fare una prima uscita in acqua”, dice Fioravanti.

Poi si torna a casa, e fa una bella colazione abbondante. Tutti i giorni un po’ di preparazione fisica, alternando esercizi di forza ad esercizi per la velocità. Si passa poi al pranzo e quindi nel pomeriggio/sera, a seconda delle giornate, fa ancora due uscite in mare.

Come detto, Leonardo non ha una dieta precisa da seguire ma dipende dal tipo di allenamento, dalle gare e da tanti fattori “esterni”. In ogni caso l’atleta cerca di variare il più possibile i cibi a tavola. La mattina a colazione di solito mangia uova, avocado e pane. Poi a pranzo un ricco piatto di pasta e la sera più proteine e verdure. Nel pomeriggio uno snack che può essere a base di prosciutto, uno smoothie di frutta o verdura. In questo modo avrà in una giornata “un’alternanza, carboidrati, proteine e verdure”.

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

La dieta di Vittoria Bussi: cosa mangia la ciclista?

Benefici e controindicazioni dello zabaione americano

Leggi anche
Contentsads.com