Dieta mediterranea: cos’è e qual è il menu

Cos'è la dieta mediterranea e cosa prevede il menu settimanale? Tutti i consigli.

La dieta mediterranea è un particolare modello o regime alimentare tipico dei paesi europei, Italia compresa. Nel 2010 è stata proclamata dall’UNESCO Patrimonio immateriale culturale dell’umanità. Si tratta di un regime alimentare equilibrato anche dal punto di vista nutrizionale e consigliato per prevenire patologie a carico dell’apparato cardiovascolare e l’invecchiamento celebrale.

La dieta mediterranea è basata su diversi alimenti principali come pane, pasta, cereali, verdure, frutta, olio d’oliva, pesce e vino.

Dieta mediterranea: cos’è

Il regime alimentare da seguire è ben illustrato nella piramide della dieta alimentare. Il primo schema fu elaborato dal ministero della salute greco nel 1999. Lo schema in questione prevede circa 22-23 porzioni di alimenti da ripartire in 3 o 4 pasti giornalieri. Al vertice della piramide vi sono i cibi da consumare con maggiore moderazione come la carne rossa, mentre alla base vi sono quelli che vanno consumati ogni giorno e con maggiore frequenza come la frutta, la verdura, gli ortaggi ed i carboidrati.

Per quanto riguarda gli alimenti da consumare settimanalmente vi sono: pesce, carni bianche, uova, legumi, patate e dolci. Nel 2009, l’Istituto Nazionale per la Ricerca degli Alimenti e la Nutrizione, ha apportato un aggiornamento. Tra le modifiche principali vi è la distinzione tra i grassi vegetali e quelli animali: i primi sono posti alla base della piramide, non a caso l’olio d’oliva è uno dei simbolo della dieta mediterranea; mentre i secondi sono posti al vertice.

La nuova piramide, inoltre, sottolinea l’importanza di affiancare alla dieta anche un’attività fisica regolare e pone l’attenzione anche sulla stagionalità, sulla biodiversità e sui prodotti tipici locali.

Vantaggi e benefici

Un’alimentazione sana ed equilibrata come quella prevista dalla dieta mediterranea apporta diversi benefici alla salute del nostro organismo. Trattandosi di un regime alimentare povero di grassi dannosi, permette di prevenire disturbi legati all’obesità e di incorrere in patologie come ictus, diabete, infarto, ischemie e tumori.

La riduzione di zuccheri e di carboidrati consente di migliorare l’attività metabolica e quindi di perdere peso. Non è affatto un mistero che preferire frutta e verdura ai dolci, aiuti a dimagrire. Se seguita con costanza e se adattata in modo corretto al proprio peso e al proprio stile di vita permette di sentirsi sempre energici ed in forma, poiché si assumono tutte le sostanze nutritive di cui si ha bisogno. Infine, questo tipo di dieta prevede l’utilizzo di alimenti che si producono in Italia come olio, farina, frutta e vino. In questo modo viene ridotto anche il consumo di prodotti importati, in parte causa dell’inquinamento ambientale.

Esempio dieta mediterranea

Lunedì
– Colazione: 200g di latte scremato, 2 fette biscottate e 30g di marmellata light.
– Spuntino: 150g di frutta fresca.
– Pranzo: 100g di mozzarella e verdura a piacere con una galletta di riso.
– Spuntino: 100g di frutta fresca.
– Cena: 100g di fesa ti tacchino, verdura a piacere e 15g di galletti di riso.

Martedì
– Colazione: 200g di latte scremato, 2 fette biscottate e 30g di marmellata light.
– Spuntino: 150g di frutta fresca.
– Pranzo: 60g di riso con zucchine e 100g di gamberi sgusciati.
– Spuntino: 100g di frutta fresca.
– Cena: 120g di salmone a vapore, verdure a piacere e 15g di gallette di riso.

Mercoledì
– Colazione: 200g di latte scremato, 2 fette biscottate e 30g di marmellata light.
– Spuntino: 150g di frutta fresca.
– Pranzo: 100g di feta con pomodori e lattuga a piacere.
– Spuntino: 100g di frutta fresca.
– Cena: 120 g di petto di pollo con 15g di gallette di riso.

Giovedì
– Colazione: 200g di latte scremato, 2 fette biscottate e 30g di marmellata light.
– Spuntino: 150g di frutta fresca.
– Pranzo: 60g di semolino con verdure a piacere e 100g di tonno al naturale.
– Spuntino: 100g di frutta fresca.
– Cena: zuppa di lenticchie.



Venerdì
– Colazione: 200g di latte scremato, 2 fette biscottate e 30g di marmellata light.
– Spuntino: 150g di frutta fresca.
– Pranzo: 120g di ceci lessi e verdura a piacere.
– Spuntino: 100g di frutta fresca.
– Cena: 200g di sogliola e verdura a piacere.

Sabato
– Colazione: 200g di latte scremato, 2 fette biscottate e 30g di marmellata a piacere.
– Spuntino: 150g di frutta fresca.
– Pranzo: 150g di petto di pollo e 150g di patate lesse.
– Spuntino: 100g di frutta fresca.
– Cena: pizza margherita senza olio.

Domenica: giorno libero

Il miglior integratore naturale da abbinare

Molti esperti consigliano di abbinare alla dieta mediterranea con degli integratori, che permettano di migliorare i benefici della dieta in modo salutare e non aggressivo.

Detto questo, secondo il parere di esperti e di consumatori che lo hanno utilizzato, al momento il miglior integratore da abbinare alla dieta mediterranea è Piperina e Curcuma Plus. Notificato al Ministero della Salute, come non pericoloso, funzionante è prodotto in Italia. Per questo, si rivela particolarmente funzionante nelle diete e nel liberare l’organismo da sostanze nocive, così da eliminare gonfiori e ritenzione idrica. I benefici sono:

  • Aumenta il metabolismo e l’azione dei succhi gastrici, per favorire la corretta digestione e bruciare le calorie in modo più mirato ed efficace.
  • Riduce il senso di fame, permettendo di non arrivare affamati ai pasti principali.
  • Diminuisce i grassi in eccesso, agendo direttamente sui tessuti adiposi, aiutando a dimagrire in modo non solo naturale ma anche mirato ed efficace.
  • Depura l’organismo, eliminando sostanze e liquidi ristagnanti; questo consente di contrastare gonfiori, ritenzione idrica e cellulite.

L’efficacia del prodotto si basa sull’azione sinergica degli ingredienti che lo compongono, ossia:

  • La piperina: si trova nel pepe nero da cucina e serve per stimolare il metabolismo e aumentare la produzione dei succhi gastrici, così da spezzare la fame e bruciare le calorie più velocemente.
  • La curcuma: una spezia che serve a depurare l’organismo, eliminando scorie e tossine in eccesso.
  • Il silicio colloidale: utile per la cura delle nostre ossa, articolazioni e muscoli e per stimolare l’azione degli altri due ingredienti essenziali.

Per chi fosse maggiormente interessato, sono disponibili ulteriori informazioni cliccando qui o sulla seguente immagine.

Il prodotto è in compresse, che devono essere deglutite con un buon bicchiere di acqua o altro liquido, due per ogni pasto principale. Andranno assunte mezz’ora prima di pranzo e mezz’ora prima di cena per attaccare i cumuli di adipe e spezzare la fame.

Dal momento che si tratta di un prodotto altamente esclusivo, il sito internet ufficiale è l’unico canale possibile di vendita per Piperina e Curcuma Plus. Non si tratta, infatti, di un integratore acquistabile in farmacia o in erboristeria. Per comprarlo bisogna cliccare sul sito e poi recarsi su Ordina Ora. Si ha così modo di compilare un modulo con i propri dati personali, che saranno trattati nel rispetto della privacy. Una volta ricevuta la chiamata dell’operatore per la conferma dell’ordine, il prodotto verrà spedito e perverrà all’indirizzo pattuito entro qualche giorno lavorativo.

Al momento è attiva una promozione stagionale, che consente l’acquisto di quattro confezioni al prezzo di una, ossia a 49 € al posto di 196 €, con spedizione gratuita. Per ciò che riguarda il pagamento, possiamo scegliere tra il contrassegno (pagamento posticipato alla consegna della merce tramite corriere), oppure con il Paypal e con la carta di credito. In questi due ultimi casi andremo ad anticipare il pagamento, ma in modo del tutto sicuro. Non ci sono da pagare le spese di spedizione, in quanto queste sono direttamente pagate dall’azienda che fornisce Piperina e Curcuma Plus.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Disinfettanti naturali per la casa fai da te: i consigli

Broncopolmonite senza febbre: cosa fare quando si presenta

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.