Dieta plank: tutti i suggerimenti per seguirla correttamente

Dieta plank: come funziona ed il menù di questa dieta così rivoluzionaria che prometta di far perdere ben 9 chili in sole 2 settimane.

Perdere peso velocemente si può con la dieta plank. La dieta plank promette di farci perdere ben 9 chili in soli 14 giorni. Una dieta ad elevatissimo contenuto proteico molto simile alla dieta chetogenica per l’elevato apporto di proteine.

Una dieta che non solo promette di perdere un elevata quantità di peso in poco tempo ma che promette inoltre di poterne mantenere il risultato per almeno tre anni.

Dieta plank: come funziona

Una dieta da fare una volta, una tantum per sole due settimane. Una dieta che non prevede alcun regime di mantenimento ne ulteriori indicazioni per mantenere il peso forma ottenuto tranne il reinserimento graduale degli alimenti inizialmente eliminati.

Advertisements

La dieta plank nasce in origine appositamente per chi soffre di diabete. Un regime rigidissimo che non lascia spazio ad eccezioni. Per poter fare la dieta plank sarà necessario eliminare quasi tutti gli ortaggi, ridurre drasticamente i carboidrati. Uno stile alimentare fulmineo, rigido e talmente ricco di privazioni per cui prima di affrontarlo si consiglia vivamente una consulenza medica. La dieta promette la perdita di ben 9 chili in due settimane ma in verità non saranno necessariamente nove i chili smaltiti.

Infatti con questi regime alimentare si andranno a buttare giù semplicemente quei chili di troppo.

E’ altresì bene sapere che durante i primi giorni di dieta sarà possbile soffrire di emicrania, dolore dovuto dai corpi chetonici provenienti dalle nostre scorte di grassi.

Il menù

Durante le due settimane di dieta plank è vietato utilizzare lo zucchero e bere qualsiasi bibita che non sia nera acqua.

Per definire il menù si ricorda che la settimana inizia dal lunedì e termina alla domenica.

Colazione: la colazione è sempre a base di caffè senza zucchero ad eccezione della domenica in cui è consentita una tazza di tè con il limone. A giorni alternati mangiare un poco di pane o carote e limone. Pranzo: i pranzi variano leggermente, si parte da due uova sode con spinaci al vapore o in padella, una bistecca con insalata e con della frutta, due uova sode con insalata e pomodori, un uovo con carote crude o lesse e del formaggio svizzero, pesce al vapore con pomodori, pollo alla griglia ed infine, la domenica ancora una bistecca accompagnata in questo casa solo da frutta.

La cena: una generosa bistecca con insalata solo verde e sedano, il martedì una prozione di prosciutto cotto, segue una porzione di prosciutto cotto con insalata, il giovedì una genersoa prozione di yogurt con della frutta, una bistecca con contorno di insalata per il venerdì, al sabato due uova sode accompagnate da carote ed infine la domenica, finalmente abbiamo un pasto completamente libero ad eccezione del consumo di alcolici.

Scritto da Chiara Cichero
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vitamina E: benefici per pelle e capelli

Proprietà e benefici del fieno greco

Leggi anche
Contents.media