Dieta Sense, l’alimentazione per perdere fino a un chilo a settimana

La dieta Sense consente di perdere fino a 40 chili in un anno perchè bilancia perfettamente cibi e nutrienti dei pasti giornalieri

La dieta Sense è un regime alimentare dietetico che aiuta a perdere peso semplicemente misurando le porzioni del cibo utilizzando i palmi delle proprie mani. Scopriamo insieme come funziona.

Dieta Sense: in cosa consiste?

La dieta Sense si adatta alle esigenze della corporatura di ciascun individuo, grazie al fatto che si utilizzano le mani per preparare le porzioni dei pasti principali della giornata.

L’assunzione degli alimenti, quindi, viene perfettamente bilanciata in base ad altezza, peso e fabbisogno quotidiano dei nutrienti. In generale, però, si può dire che la dieta Sense fornisce alle donne circa 1500 kcal giornaliere e agli uomini 2000 kcal totali suddivise in tre pasti principali: colazione, pranzo e cena.

Seguendo queste indicazioni, con la dieta Sense si possono perdere fino a 800 grammi di peso a settimana, arrivando addirittura a 30 o 40 chili di peso nell’arco di un anno.

Questa dieta, quindi, è adatta anche a persone obese o con un forte sovrappeso che vogliono ritrovare la forma fisica perduta.

Quali cibi mangiare?

Vediamo ora quali cibi si possono mangiare seguendo lo schema della dieta Sense. Sicuramente non devono mancare le proteine, da consumare sottoforma di carni bianche come pollo e tacchino, oppure legumi, formaggi freschi e uova. Bisogna poi fare attenzione alle porzioni dei latticini: mozzarella, latte e yogurt non devono superare i 300 grammi al giorno.

Nella dieta Sense sono ricompresi anche i carboidrati, come pane, pasta e cereali integrali, da consumare per almeno due pasti al giorno. Nel regime alimentare sono ricompresi anche i grassi, che però devono essere consumati con attenzione. Via libera quindi a burro, olio extravergine di oliva, cibi grassi come avocado, salmone e frutta secca, ma in porzioni limitate e non tutti i giorni.

Gli alimenti che nella dieta Sense possono essere consumati senza limitazioni sono le verdure, possibilmente fresche e di stagione.

Infine, anche le bevande come tisane, tè e caffè possono essere assunte senza limiti, ma senza l’aggiunta di zuccheri o dolcificanti. Ovviamente, l’acqua non deve mancare e ne va bevuta almeno un litro e mezzo al giorno.

Come funziona?

La dieta Sense non ha un vero e proprio menù d’esempio, perciò permette ampia autonomia nella scelta dei pasti. Tuttavia, perché quest’alimentazione dietetica funzioni, bisogna rispettare un’unica regola: ogni pasto deve essere composto da quattro manciate di cibo, di cui una parte di proteine, due parti di verdure, una parte di frutta o carboidrati. Per condire il tutto, si possono utilizzare massimo tre cucchiai di grassi come l’olio extravergine di oliva.

Infine, bisogna ricordarsi che gli alimenti che si consumano ad un pasto andranno poi eliminati al pasto successivo. Per questo, si consiglia sempre di tenere un diario alimentare e di farsi seguire da uno specialista se il peso da eliminare è notevole e se si hanno patologie croniche.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Suffumigi di stagione: come farli a casa

I benefici della papaya disidratata

Leggi anche
  • chetogenica per 21 giorniDieta chetogenica dei 21 giorni: come seguirla

    21 giorni di dieta chetogenica, il menu

  • dieta dissociata: come seguirlaQuando è consigliata la dieta dissociata?

    Tutte le regole della dieta dissociata: quando è consigliata

  • menu settimanale dieta dissociataDieta dissociata: tabella alimenti e menu settimanale

    Il menu settimanale della dieta dissociata: giorno per giorno

  • La dieta di MonicaMonica Bellucci e la sua dieta: 57 anni e non sentirli

    La dieta di Monica Bellucci, ecco qual è il segreto di bellezza dell’attrice.

Contents.media