Cos’è la diossina e quali sono gli effetti sulla salute

La diossina ha effetti molto negativi per la salute in quanto si tratta di una sostanza cancerogena per l'uomo.

Le diossine sono prodotte quando un materiale di natura organica viene bruciato in presenza di cloro. Gli effetti sono molto negativi per la salute degli uomini in quanto si tratta di una sostanza cancerogena. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta e chi la produce.

Effetti della diossina

Gli effetti sono molto gravi per la salute, riguardano in particolare fegato, polmoni, reni, pelle e sistema linfatico.

Il modo in cui agisce si basa sull’attivazione diretta della trascrizione genetica. Nello specifico, la diossina entra nelle cellule dell’organismo per via di una grande affinità con le strutture delle membrane cellulari. Una volta entrata nel corpo umano, la diossina arriva la trascrizione di alcuni geni che codificano per degli enzimi coinvolti nel metabolismo.

Una produzione eccessiva di enzimi legati al metabolismo porta diversi problemi. I maggiori segni clinici dell’intossicazione da diossina sono:

  • Problemi alle vie respiratorie: le mucose vengono irritate e avviene una forte infiammazione che può causare polmoniti o bronchiti nel caso di una grande esposizione alla sostanza tossica
  • Cloracne: si tratta di una manifestazione simile all’acne che interessa titto il corpo per via di un accumulo di diossina sulla pelle
  • Problemi alla tiroide: l’intossicazione da diossina causa un rallentamento delle funzinalità della tiroide
  • Diabete: la diossina provoca una predisposizione alla comparsa di diabete
  • Linfomi: una volta che la diossina entra nel circolo sanguigno, può causare la divisione cellulare incontrollata dei linfociti causando così i linfomi
  • Disturbi neurologici: quando la diossina invade il sistema nervoso, danneggia i neuroni provocando vari tipi di disturbi naurologici
  • Tumori: quando la diossina entra nelle cellule ne altera la replicazione causando a volte la comparsa di tumori
  • Endometriosi: la diossina provoca problemi anche all’utero, in particolare al tessuto di rivestimento dove si insedia fino a raggiungere tube, utero e vagina e provoca sanguinamenti dolorosi

Cos’è

È una sostanza altamente tossica che non si decompone facilmente e quindi riesce a rimanere nell’ambiente anche per centinaia di anni. Deriva dalla combustione di plastica, materiale organico e rifiuti in presenza di composti che contengono cloro. I maggiori produttori di diossina sono gli inceneritori. Per contenere la sua emissione nell’aria devono obbligatoriamente avere degli speciali filtri.

La IARC ha classificato questa sostanza come altamente cancerogena, inoltre è risaputo che può avere anche effetti teratogeni provocando malformazioni al feto nel caso in cui la donna incinta sia esposta a questa sostanza.

A volte viene trasportata dalle acque e contamina piante e animali. Trattandosi di una sostanza volatile, viene anche trasportata dalle correnti atmosferiche. La diossina inquina quindi i terreni, l’aria e l’acqua, di conseguenza penetra nei vegetali e viene respirata da uomini e animali. Alcuni alimenti possono quindi essere contaminati da questa sostanza. In particolare si accumula nella parti grasse degli animali, per cui gli alimenti a rischio sono burro, strutto, uova, carni grasse, pesci grassi, latte e derivati.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Posizione anti-stress della palla: cos’è e a cosa serve

Come riprendersi da un sonnellino ristoratore

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.