Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Gli effetti più evidenti del carbone vegetale

carbone vegetale

Il carbone vegetale è un prodotto naturale derivato dal legno. E' molto utile per risolvere problemi gastrointestinali

Il carbone vegetale è una sostanza naturale molto utile per eliminare i gas intestinali in modo naturale. Vediamo come si ottiene e quali sono le sue proprietà.

Carbone vegetale

Detto anche carbone attivo o attivato, non è altro che una polvere di colore nero, che si ottiene con la lavorazione del legname. Il legno usato è, in genere, salice, betulla o pioppo. A volte viene aggiunta segatura, gusci di frutta. Viene bruciato in atmosfera povera di ossigeno ad elevata temperatura.

Generalmente, non ci sono effetti collaterali o controindicazioni che derivano dall’uso del prodotto, eccetto l’ipersensibilità o l’allergia ai componenti. In alcuni casi, dobbiamo fare particolarmente attenzione al suo uso. E’ meglio non usarlo in caso di ostruzioni intestinali oppure di appendicite. Per questo, è sempre meglio chiedere al medico prima di iniziare una cura a base di carbone attivo.

A cosa serve

Vediamo, adesso, a cosa serve il carbone attivo. E’ particolarmente indicato per casi di dilatazione addominale, digestioni difficili, aerofagia, gonfiore addominali, diarree, alito cattivo, fermentazioni gastriche, iperacidità e gastriti, coliti, nonché intossicazioni alimentari e da farmaci.

Aiuta, infatti, in caso di avvelenamento da metallo, da piombo o da abuso di farmaci, in quanto assorbe gli scarti di essi, garantendoci una totale pulizia.

Proprietà

Le sue proprietà possono essere definite “adsorbenti“. Con questa espressione si vuole indicare la capacità del carbone attivo di far aderire delle molecole alla sua superficie. Quindi, può trattenere sulla sua superficie dei liquidi, ma anche gas, batteri, tossine e virus che sono presenti nel tratto gastrointestinale. Quando andiamo ad assumere il carbone vegetale, dobbiamo ricordarci che per due ore è meglio non prendere medicinali o integratori, in quanto i principi attivi potrebbero essere assorbiti da questo materiale, compromettendone l’efficacia. Il carbone attivo, in genere, si assume in una o due compresse, in poca acqua, per due o tre volte al giorno, ricordandosi di prenderlo lontano dai pasti principali.

Il carbone attivo, ultimamente, è utilizzato anche per maschere di bellezza per viso e corpo. Le proprietà disintossicanti e purificanti, infatti, si riscontrano anche a livello dell’epidermide.

E’ possibile preparare a casa queste maschere di bellezza, oppure acquistarle già fatte. Infine, dobbiamo dire che esiste un preparato in polvere a base di carbone vegetale che, ultimamente, va molto di moda in cucina, in particolare per realizzare alimenti come pane, pasta e pizza che, in questo modo, assumono il caratteristico colore scuro. Le motivazioni per cui si usano questi alimenti sono, però, più scenografiche che benefiche.

Carbone vegetale: migliori prodotti

Il carbone si può acquistare in tavolette deglutibili o masticabili, ma anche in polvere, compresse o capsule. Ricordiamo inoltre che tutti questi prodotti sono disponibili su Amazon, acquistabili quindi comodamente da casa e a prezzi convenienti. Riportiamo di seguiti quelli migliori e i più venduti.

  • L’angelica carbone: si tratta di 75 compresse che favoriranno in benessere gastrointestinale.
  • Carbone attivo denti: questo prodotto in polvere è ideale per rimuovere tutte le macchie dei denti e purificare la bocca.
  • Esi karbofin: ottenuto con finocchio, camomilla, angelica e anice, ideale per risolvere i problemi di meteorismo e gas nello stomaco.

© Riproduzione riservata
Leggi anche