Come eliminare la cellulite con 2 rimedi naturali: opinioni

Eliminare la cellulite richiede pazienza e costanza. Tuttavia, si possono raggiungere anche buoni risultati, con i giusti prodotti.

Come eliminare la cellulite attraverso alcuni rimedi naturali? Si tratta di un inestetismo purtroppo molto diffuso tra le donne di origine mediterranea. Si può cercare di arginare il problema in diverse modalità, alcune di esse molto efficaci. Cerchiamo, intanto, di definire questa problematica.



Cos’è la cellulite

Che cos’è la cellulite? Si tratta di un inestetismo cutaneo che colpisce circa l’80-95% delle donne che si trovano in età fertile. In sostanza, deriva dall’accumulo dei liquidi soprattutto nella parte inferiore dell’organismo. E’ derivata da una stasi di micro circolazione e, spesso, si accompagna ad adiposità localizzata. La cellulite, però, non è una caratteristica delle persone “in carne”, in quanto può comparire anche alle persone che sono molto magre.

Generalmente, è dopo lo sviluppo che il corpo di una donna rallenta la sua circolazione sanguigna, provocando gonfiori. Soprattutto in periodi tipo quello della sindrome premestruale, la cellulite risulta essere più evidente.

Quando si verifica la cellulite, si crea una ipertrofia delle cellule adipose, assieme all’accumulo di liquidi in eccesso. Questo liquido si va ad inserire tra le cellule, formando così il classicissimo effetto di pelle a buccia d’arancia.

Con l’aumentare dell’età, purtroppo, il problema tende ad aggravarsi, proprio perché la micro circolazione è sempre più lenta per effetto del passare degli anni. Inoltre, con l’avanzare dell’età rallenta anche il metabolismo, come noto. La pelle affetta da cellulite appare spesso leggermente più opaca e anche con minore temperatura. Se a cellulite è a stadi avanzati, tra le dita si possono sentire anche dei piccoli noduli fibrosi. Si verifica, inoltre, una graduale perdita di tono ed elasticità della pelle.

Non esiste un solo tipo di cellulite. Vediamo di che tipi ne esistono.

Cellulite edematosa

La prima fase è rappresentata dalla cellulite edematosa. Questa è quella meno grave. E’ caratterizzata dalla presenza di un gonfiore sottocutaneo, visibile ad occhio nudo. In questa prima fase, però, la pelle non ha ancora perso il suo tono, la sua elasticità. Con il passare del tempo, però, si può assistere alla formazione di un altro stadio di cellulite, considerato ben più avanzato e, quindi, ancora più difficile da curare. E’ spesso dovuta al ristagno del plasma tra gli spazi interstiziali tra le cellule. Essendo quella “al primo stadio”, è più frequente nelle giovani donne.

Cellulite fibrosa

La seconda fase è rappresentata da quella che si chiama comunemente cellulite fibrosa. Questa compare dopo alcuni anni di cellulite edematosa ed è senza dubbio più difficile da mandare via rispetto all’altra. Le cellule di grasso che non si riesce a smaltire si ingrossano e vengono così raggruppate in piccoli noduli, che spesso sono anche accompagnati dai primi capillari dilatati. La pelle, in questo stadio, inizia a perdere il suo naturale tono e la sua elasticità.

Esiste, inoltre, un altro tipo di cellulite ancora più grave: quello rappresentato dal grado sclerotico. Si tratta di cellulite all’ultimo stadio, in cui i noduli che si sono precedentemente formati iniziano a riprodursi e ad unirsi tra di loro, formando l’antiestetica pelle a buccia di arancia. In questa fase, il grado di micro circolazione inizia ad essere compromesso, rendendo l’inestetismo ancora più difficile da curare.

Cellulite cause

Quali sono le cause della cellulite. Spesso, anche il solo essere donna può essere un fattore scatenante. La donna, infatti, tende ad accumulare maggiormente tessuto adiposo rispetto agli uomini, almeno circa il 30% in più. Esistono, però, molti altri fattori che possono giocare un ruolo importante in tutto ciò. Uno di questi è senza dubbio l’alimentazione. Una alimentazione ipercalorica, povera di frutta e di verdura, ma ricca di grassi può favorirne la comparsa. Anche gli ormoni sono accusati, specialmente gli estrogeni. Questi sono comuni nelle donne che usano farmaci anticoncezionali, ma anche nei corticosteroidi e altri tipi di farmaci, che vanno ad interferire con la prolattina e gli ormoni tiroidei, rallentando così il metabolismo dei grassi.

Si considerano, inoltre, dei fattori aggravanti, come ad esempio le abitudini di vita scorrette. La sedentarietà, oppure lo stare in piedi troppo a lungo può provocare una stasi linfatica che, con il tempo, provoca l’inestetismo. L’uso di un abbigliamento non consono, come tacchi a spillo, leggings o jeans stretti può provocarla, oltre all’uso di alcool, fumo, scarso uso di fibre, vitamina o acqua. Altri fattori aggravanti sono dati dai vizi di postura, ad esempio stare spesso con le gambe accavallate, ma anche la stipsi ostinata e la gravidanza possono essere importanti fattori. La gravidanza, così come il ciclo mestruale, dipende dagli ormoni, che abbiamo visto giocare un ruolo fondamentale nella produzione di ritenzione idrica. La diminuzione dell’attività fisica può favorire la comparsa di cellulite, inoltre.

Come eliminare la cellulite

Come eliminare la cellulite? Eliminarla è possibile ma, come abbiamo visto, molto dipende dal grado di formazione della stessa. E’ molto più semplice eliminare una cellulite al primo stadio rispetto che all’ultimo, come noto. Giocare d’anticipo, quindi, ai primi segnali, può essere senza dubbio un buon metodo. Il primo consiglio per eliminare la cellulite sta nel bere almeno un litro e mezzo d’acqua fuori dai pasti, nell’arco di tutta la giornata.

L’acqua, infatti, è un ottimo drenante dei liquidi in eccesso: attraverso la pipì, permette di eliminare anche buona parte delle tossine che intasano l’organismo. Considerare di seguire un buon regime alimentare, ricco di frutta, verdure e fibre, ma povero di grassi, può essere inoltre utile. Consigliabile smettere di fumare, ridurre il consumo di alcol e di farmaci dannosi per la nostra salute e iniziare un percorso di attività fisica. Anche l’uso di creme e integratori, fanghi anticellulite o sieri, possono essere utili alla causa. Devono, però, necessariamente essere applicati con costanza per almeno dei mesi, per poter vedere i risultati sperati. Vediamo alcuni prodotti che possono fare al caso proprio.

Barò anticellulite

Barò anticellulite è un articolo molto valido per gli inestetismi di tale tipo. Si tratta di un siero tutto italiano, a base di uva. Un uso costante attiva la lipasi, per favorire il metabolismo e per andare a scindere i grassi, agendo così sul tessuto adiposo. Ne deriva che andrà a migliorare la circolazione sanguigna. Sono presenti delle sostanze drenanti, diuretiche e depurative, che vanno anche a migliorare l’attività renale. Inoltre, sono presenti vitamine e antiossidanti nell’uva rossa, che tendono a rinforzare le pareti dei capillari delle donne che soffrono di cellulite. Questo prodotto non può essere comprato in farmacia o in erboristeria, in quanto è solo vendibile sul suo sito web ufficiale, un luogo dove possiamo trovare anche numerose opinioni positive, da parte di chi l’ ha già provato rimanendone soddisfatto. Per accedere al sito e procedere eventualmente al’acquisto potrete cliccare sull’immagine sottostante.

-

L’uva rossa qualità Nebbiolo è il principale elemento che si trova in questo siero del tutto naturale. Naturalmente ricco in tannini e antociani, va a favorire il micro circolo, diminuendo così i ristagni localizzati. Nella buccia degli acini è presente il resveratrolo, una sostanza che ha effetti antibatterici, antiossidanti e antitumorali. Nei semi dell’uva, invece, sono presenti i polifenoli, utili per eliminare i radicali liberi, responsabili di ossidazione cellulare e dell’invecchiamento della pelle. L’uva rossa è, inoltre, famosa per contenere diversi tipi di vitamine, del grado di A, B e C, facilmente ritrovabili anche in questa formulazione in crema. Non contiene paraffina, oli minerali, idrocarburi, sostanze che derivano da animali. Per questo motivo, può essere tranquillamente usato anche dai vegani e dai vegetariani.

Sculpting cream

Anche Sculpting cream è un prodotto molto valido, adatto ad arginare la problematica della cellulite, a partire dagli stadi più bassi, fino ad arrivare a quelli più avanzati. Che tipo di prodotto è? E’ una crema innovativa, che prevede la presenza di micro ingredienti utili ad arginare la pelle ad effetto materasso. I risultati del prodotto si iniziano a vedere dopo l’uso costante (mattino e sera) dell’articolo per circa 15 giorni continuativi. Vi ritroviamo un emulsionante che deriva direttamente dall’olio extravergine d’oliva, comunemente noto per contenere, così come l’uva, i preziosissimi polifenoli. Anche in questo caso questo è un prodotto non è in vendita nelle farmacie e nemmeno nelle erboristerie. Lo possiamo trovare bensì, anche a prezzo molto scontato, sul sito ufficiale. Qui vi sono anche numerose opinioni positive da parte delle persone che hanno già deciso di provare questa crema. Per e procedere eventualmente con l’acquisto potete cliccare sull’immagine sottostante.

sculpting cream

Sculping cream è anche a base di centella asiatica. Si tratta di una pianta che vanta degli effetti molto drenanti e depurativi, per permettere di scindere al meglio il grasso e i liquidi in eccesso comunemente causanti la cellulite.

Assieme all’uso della crema, in ogni caso, si raccomanda uno stile di vita sano e una dieta varia, ricca e bilanciata, oltre all’attività fisica costante da seguire. In tal modo, sarà più semplice e veloce giungere ai risultati sperati. Il prodotto presenta anche un mix di acidi grassi essenziali, che giocano un ruolo altamente cruciale nella scissione dei depositi di grasso, permettendo così di migliorare la situazione della pelle a buccia d’arancia. Abbinando altri prodotti, sempre della stessa linea, è possibile inoltre velocizzare il processo.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Settimana europea delle vaccinazioni, cos’è e quando inizia

Come viene fatto il massaggio linfodrenante

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.