Formaggi e latticini: benefici ed effetti collaterali

Formaggi e latticini hanno benefici per l'organismo, ma nonostante questo è bene consumarli con moderazione per evitare probelmi.

Il formaggio è un alimento che si ricava dal latte e si ottiene mediante coagulazione acida o presamica, anche facendo uso di fermenti o cloruro di sodio. Il latte può essere di mucca, di pecora, di capra o di bufala, per questo i tipi di formaggi disponibili sul mercato sono numerosi.

Possono avere anche una diversa stagionatura che ne determinano la quantità di grassi contenuti. I formaggi e i latticini hanno benefici molto importanti per l’organismo, risultano preziosi perché apportano molte proteine, vitamine e sali minerali.

Benefici dei formaggi e dei latticini

Il formaggio e i latticini hanno benefici molto importanti che permettono all’organismo di rimanere in salute. I formaggi sono alimenti altamente energetici, mediamente 100 gr di prodotto apportano circa 300 kcal.

Chiaramente esistono diversi tipi di formaggio e ognuno di essi apporta kcal differenti in base alla stagionatura e alla quantità di grassi che contengono.

I formaggi sono anche molto ricchi di proteine ad alto valore biologico, in media ne contengono il 20% o il 30%. Grazie all’idrolisi della caseine e all’aumento della frazione solubile, i formaggi offrono proteine molto digeribili. Per via dello scarso contenuto di lattosio dei formaggi, essi risultano digeribili anche per chi è intollerante al lattosio.

Il contenuto di grassi dipende invece dal tipo di lavorazione e dal tipo di latte che viene utilizzato per realizzare il formaggio:

  • Magri: contengono dall’8% al 20% di grassi
  • Semigrassi: contengono dal 20% al 42% di grassi
  • Grassi: contengono oltre il 42% di grassi

Le proteine del formaggio sono anche capaci di rallentare l’assorbimento dei carboidrati mangiati durante lo stesso pasto. Questo aiuta il bilanciamento degli zuccheri nel sangue e migliora anche l’umore.

Questi latticini sono anche in grado di soddisfare il senso di sazietà e di fame.

I latticini contengono anche vitamina A, vitamina B e vitamina D. Anche i sali minerali sono molto presenti, in particolare risultano una fonte primaria di calcio e fosforo. Proprio grazie all’elevata quantità di calcio, il formaggio risulta essere ottimo per denti e ossa. Il suo consumo è fondamentale soprattutto nel periodo della crescita e dello sviluppo perché in questo periodo si forma la struttura ossea. Anche in età adulta è molto utile perché permette di rafforzare le ossa e di prevenire l’osteoporosi. Il calcio è utile anche per favorire la coagulazione del sangue, pressione sanguigna e contrazione muscolare.

Controindicazioni del formaggio e dei latticini

Suggeriamo a chi soffre di ipercolesterolemia di evitare i formaggi, in particolare sarebbe bene escludere quelli stagionati e ricchi di grassi dalla dieta.

Il formaggio è anche controindicato per chi soffre di mal di testa e di ipertensione in quanto la tiramina presente rischia di peggiorare lo stato di salute. Questa ammina infatti è in grado di causare vasocostrizione e aumentare la frequenza cardiaca. In particolare sono i formaggi stagionati e fermentati a essere ricchi di tiramina.

Alcune ricerche scientifiche hanno evidenziato che mangiare formaggio non aumenta il rischio di malattie cardiovascolari come si riteneva fino a pochi anni fa. Al contrario, sembra che questo alimento sia in grado di proteggere il cuore abbassando il colesterolo cattivo e dei trigliceridi.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare lo sciroppo per la tosse a casa: i migliori consigli

Dieta vegana mima digiuno contro il tumore al seno

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.