Frutta e verdura di stagione in inverno: i consigli

Frutta e verdura giusti per ogni stagione? Tutti i consigli su vegetali e frutti per l'inverno.

I nostri supermercati, ma anche le piccole botteghe di quartiere, da diversi anni ci hanno abituato ormai a trovare qualsiasi tipologia di frutta e verdura, a prescindere dal mese corrente in cui le stiamo acquistando. Se da un lato la globalizzazione ci ha permesso questo vantaggio, e poter così decidere di mangiare qualsiasi cosa vorremo, dall’altro lato abbiamo perso un fattore molto importante della nostra alimentazione: mangiare secondo la stagionalità.

Frutta e verdura di stagione in inverno

La natura sembra proprio aver pensato a tutto: infatti, la frutta e la verdura che ci fornisce, stagionalmente, di solito ha le proprietà di cui avremo particolarmente bisogno: dagli apporti vitaminici, fino alle diverse risoluzioni fisiche di piccoli disagi stagionali. Ma i benefici non solo solamente da un punto di vista alimentare: infatti, consumare frutta e verdura di stagione permetterà anche di fare del bene all’ambiente, in quanto si eviteranno di sostenere costi e movimenti per poter produrre e conservare la frutta e la verdura che arriverà negli scaffali dei nostri supermercati, e si eviteranno tutti gli svantaggi dovuti ai grandi spostamenti e produzioni estere.

Avere frutta e verdura di stagione ci permetterà di rivalutare anche le produzioni nostrane, specialmente quelle a km 0, garantendoci più gusto, sicurezza e benessere – sia nostro, che del nostro portafoglio!

Quali sono?

La primavera è sempre più vicina, ma ci stiamo trovando ancora nell’ultimissima fase dell’inverno: scopriamo insieme quali sono le verdura e la frutta di stagione, per conoscerle meglio ed essere già preparati per il prossimo inverno!

– Nel mese di Gennaio, le verdure più diffuse saranno sicuramente le barbabietole, i broccoli, i cardi, il radicchio, i carciofi e i tompinambur.

Trovano spazio ancora la zucca, il porro e il sedano. Per quanto riguarda la frutta, invece, troveremo principalmente le arance, i mandarini, i pompelmi, le mele, i melograni e i kiwi.

– Nel mese di Febbraio, cominciamo a lasciarci alle spalle parte delle precedenti verdure indicate, ma cominciamo a trovare gli spinaci e le carote, mentre si mantengono ancora nel vivo le barbabietole e i broccoli, in compagnia del sedano e del porro.

Per la frutta continua la produzione delle arance e dei mandarini e delle mele, e cominciano a comparire maggiormente le pere e i limoni.

– Nel mese di Marzo, a cavallo tra inverno e primavera, tra le verdure prendono posto gli asparagi, il cavolo verza e il cavolfiore, senza dimenticare l’inizio delle insalate primaverili come le cicorie e la valerianella. Tra la frutta continuano a permanere le stesse frutte dei mesi precedenti, con arance, mandarini e clementine, ma anche pere, mele e cedri.


Regolare l’organismo nei mesi freddi

Mangiare secondo la stagionalità ci permetterà di trarre, direttamente dalla natura, tutte le sostanze e gli elementi che saranno necessari al nostro organismo per poter affrontare la stagione più fredda dell’anno, e permetterci di rimanere in buona salute. Una delle principali vitamine di cui avremo bisogno sarà sicuramente la vitamina C, presente soprattutto negli agrumi e nella zucca, che ci aiuterà a contrastare i fastidiosi disagi legati al raffreddore e all’influenza. Altre vitamine molto importanti saranno quelle del gruppo B, A e E: ci permetteranno di far funzionare correttamente il nostro organismo e di innalzare naturalmente le difese immunitarie. Per poter apportare il giusto incremento di vitamine, oltre alla frutta e verdura di stagione, sarà necessaria una corretta alimentazione, che preveda il consumo regolare di tutto ciò che ci è necessario, come consiglia la classica dieta Mediterranea.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pedicure fai da te: tutti i consigli

Capelli elettrici: perché succede? Le cause e i rimedi naturali

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.