Notizie.it logo

Frutto della passione: tutto quello che c’è da sapere

frutto della passione

Il frutto della passione è particolarmente apprezzato, soprattutto nella sua varietà maracuja. Scopriamone insieme tutte le proprietà

Il frutto della passione, conosciuto anche come Maracuja, è originario delle zone tropicali dell’America del Sud ed è caratterizzato da un guscio molto spesso, dentro al quale è racchiusa una polpa dolce e succosa che viene utilizzata per molte preparazioni.

Frutto della passione

Contrariamente a quanto si dice su questo frutto, il nome non richiama affatto la proprietà afrodisiaca, ma deve il suo nome ai missionari spagnoli. Questi, osservandone la pianta, riconobbero i simboli della passione di Cristo: i petali ricordavano le vesti, la corona di filamenti la corona di spine, i cinque stami le ferite, i tre stigmi i chiodi della crocifissione, infine il ricettacolo richiamava al calice.

La pianta di questo frutto è rampicante e può raggiungere anche i dieci metri d’altezza. I fiori sono molto belli, bianchi con al centro una nota di rosa tendente al viola. La buccia è spessa e ovviamente non commestibile, ma all’interno vi è la polpa costituita da una gelatina dolce e acidula, caratterizzata da semi neri.

Varietà di Maracuja

Possiamo trovare molti tipi di maracuja, ma i più conosciuti sono due che differiscono per dimensioni e colore della buccia:

  • Passiflora Edulis (maracujà viola): ha un frutto piccolo dalla buccia rosso-violacea con forma ovale, molto aromatico e saporito.
  • Edulis Flavicarpa (maracujà gialla): ha dimensioni maggiori, un gusto più delicato ma acidulo e la buccia di colore giallo.

    Questa variante è conosciuta anche come granadilla, da “granada”, che in spagnolo significa melograno, per la somiglianza tra i due frutti.

Valori nutrizionali

Questo frutto è ricco di acqua, minerali, vitamine e fibre. E’ particolarmente ricco di vitamine del gruppo A e C, di betacarotene e sali minerali. Oltre a ferro, rame, magnesio e fosforo, vi è un’elevata quantità di potassio (circa 348mg per 100g di polpa).

Il potassio regola la pressione sanguigna e l’equilibrio dei fluidi nelle cellule e nel sangue, permette la trasmissione degli impulsi nervosi, contrasta l’eccesso di sodio, regola il battito cardiaco, la funzionalità dei reni e delle ghiandole surrenali. Questo frutto, benché sia piuttosto calorico, aiuta a contrastare la cellulite e la ritenzione idrica.

100 grammi di maracuja contengono:

  • 90 calorie,
  • 0,7 gr di grassi,
  • 23 gr di carboidrati,
  • 2,2 gr di proteine,
  • 10 gr di fibre,
  • 11 gr di zuccheri.

Mentre, per quanto riguarda le vitamine e i sali minerali, avremo:

  • 348 mg di potassio,
  • 28 mg di sodio,
  • 1,6 mg di ferro
  • 29 mg di magnesio
  • 12 mg di calcio
  • 30 mg di vitamina C
  • 1.272 IU di vitamina A

Frutto della passione: proprietà

Il maracuja possiede innumerevoli proprietà: la presenza del betacarotene protegge la pelle, la vista e le mucose.

La vitamina C è un potente antiossidante con attività antiage, contribuisce alla formazione dei globuli rossi, previene le emorragie, combatte le infezioni batteriche, le sindromi da raffreddamento e aiuta l’assorbimento del ferro a livello intestinale.

Nella polpa è presente la pectina, una fibra che aiuta il riequilibrio della flora intestinale ed aiuta sia in presenza di diarrea, sia in caso di stipsi, purché venga assunta molta acqua.

Gli zuccheri e i carboidrati contenuti, forniscono poi un alto apporto energetico, soprattutto nei casi di allenamenti sportivi. In antichità pare che gli aztechi consumassero questo frutto per il potere rilassante dato dalla passiflorina, un tranquillante naturale.

La polpa del maracuja trova inoltre impiego nella cosmesi. Ad esempio, dai semi si ricava un olio che viene utilizzato nei massaggi per via delle proprietà purificanti ed emollienti. Le virtù del maracuja sono un vero toccasana per i capelli e la pelle, infatti in commercio si trovano molti prodotti come shampoo, bagnoschiuma, creme per il corpo, sali da bagno e maschere per il viso.

Dove si trova

Nonostante le origini tropicali, il frutto della passione si coltiva anche in Italia, precisamente in Sicilia.

La pianta infatti necessita di una temperatura che superi i cinque gradi.

Oggi, il frutto si trova facilmente nei supermercati, o dai verdurieri più forniti. E’ importante che al momento dell’acquisto, si presti attenzione ad alcuni particolari. Osservate la pelle: se è rugosa, ma non troppo e se il frutto è ancora duro e carnoso al tatto, la polpa sarà matura, dolce e succosa.

Al contrario, non acquistate quelli con la buccia troppo rugosa e che suonano “vuoti” al tatto: questo vuol dire che la polpa si sta gradualmente seccando. I frutti acerbi invece hanno una buccia liscia.

Tuttavia, se non si riesce a trovare il frutto in commercio, vi sono molti prodotti realizzati con la polpa di maracuja. Ad esempio, il frutto disidratato è un ottimo spuntino per chi pratica sport. E’ possibile inoltre trovare succhi di frutta o barrette energetiche.

Come mangiarlo

Il frutto è circa delle dimensioni di un mandarino ed ha la consistenza simile a quella di una mela acerba.

Per gustare al meglio il maracuja potrete prima di tutto tagliarla in due e poi assaggiarne la polpa. Questa è costituita anche da semini, simili a quelli della melagrana. Aiutatevi con un cucchiaino per raccogliere meglio il contenuto del maracuja e sarete di certo soddisfatti.

Se il frutto non è particolarmente maturo potrete mangiare tutta la polpa del frutto della passione, senza dovervi preoccupare di scartare i semini. Questi hanno un sapore dal retrogusto amaro che si armonizza alla perfezione con il resto. Se è ancora acerbo, va conservato a temperatura ambiente, mentre va riposto in frigorifero se è maturo e va consumato entro una settimana dall’acquisto.

Frutto della passione: ricette

Il maracuja è ottimo per i prodotti lievitati, come il dolce brasiliano “bolo de maracujà“. Vediamo come preparare questo dolce. Gli ingredienti necessari sono:

  • 4 uova
  • 100 grammi olio di semi di mais
  • 6 frutti della passione
  • 240 grammi farina 00
  • 90 grammi zucchero
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 cucchiaio burro

Tagliate a metà i frutti della passione e ricavate la polpa con un cucchiaino.

Montate in una ciotola le uova, l’olio, 300 g di zucchero e la polpa di 4 frutti della passione, tenendo da parte quella che rimane. Incorporate gradualmente la farina setacciata con il lievito e passate il composto al setaccio, per eliminare i semi dei frutti. Portate a bollore la polpa dei 2 frutti della passione rimasti con il burro e lo zucchero (90 g) rimasti. Appena la salsina risulterà della consistenza di uno sciroppo, versatela sul dolce.

Tiramisù al maracuja

Per un’alternativa sfiziosa al classico tiramisù, utilizzate il maracuja! Vi occorreranno:

  • 500 g di mascarpone
  • 80 g di zucchero
  • 4 uova
  • 1 confezione di savoiardi
  • 500 g di fragole
  • 6 frutti della passione
  • Succo di arancia al naturale

Cominciate a preparare il dolce, prelevando il succo dai passion fruits. Pesatelo e mettetelo in un pentolino insieme ad una quantità di zucchero corrispondente alla metà di quella del succo di passion fruit. Fate bollire per 5 minuti, quindi lasciate raffreddare. Nel frattempo, lavate le fragole e tagliatele a fettine.

Preparate la crema al mascarpone separando i tuorli dagli albumi. Montate i tuorli con lo zucchero e aggiungete il mascarpone. Montate gli albumi a neve e aggiungeteli delicatamente al composto appena preparato per evitare che si smonti. In una terrina formate uno strato con la crema al mascarpone appena creata, quindi un secondo strato coi savoiardi bagnati nel succo di arancia e un altro strato di crema. Guarnite con le fragole a fettine e un po’ di sciroppo al passion fruit. Procedete in questo modo, alternando gli strati fino a quando saranno finiti gli ingredienti. Conservate il dolce in frigorifero prima di servirlo.

Sorbetto

Infine, per deliziare i vostri commensali dopo il pasto, potreste servire un delizioso sorbetto. Vi occorreranno 400 grammi di polpa di maracuja, 250 ml di acqua, 120 grammi di zucchero integrale di canna e il succo di un limone.

Dovrete preparare il sorbetto con largo anticipo, perché le tempistiche sono piuttosto lunghe. Pulite accuratamente i frutti della passione, prelevate la polpa e passatela al colino per estrarne polpa e succo. Aggiungete 100 ml di acqua e il succo di un limone o se preferite un gusto più deciso, un lime. Mettete lo zucchero e il resto dell’acqua in un pentolino, e portare ad ebollizione. Unite la polpa del frutto, togliete dal fuoco e mescolate bene il tutto. Fate raffreddare il composto, dapprima a temperatura ambiente e successivamente nel congelatore. Dopo avere tenuto il sorbetto per almeno due ore nel congelatore, mescolatelo con un cucchiaio e rimetterlo in freezer. Dopo circa 6 ore, il sorbetto sarà pronto per essere degustato. Guarnite il bicchiere dove servirete il dessert con una fetta di limone. Da evitare il consumo di maracuja se si è intolleranti al lattosio.

Maracuja: migliori prodotti

Su Amazon sono disponibili diversi prodotti cosmetici che hanno come ingrediente principale proprio il frutto della passione. Riportiamo qui di seguito i prodotti migliori e più venduti.

  • Crema per il corpo L’erbolario: questa crema dona una pelle morbida, liscia e setosa. Protegge l’epidermide con un’azione anti-age ed è priva di siliconi. Rende la pelle più elastica e tonica, contrastando la disidratazione.
  • Bagnoschiuma L’erbolario: senza siliconi, questo prodotto rinfresca anche le pelli più sensibili e facilmente irritabili. Ha un effetto antiossidante ed elasticizzante, rendendo la pelle morbida e piacevole al tatto.
  • Youth Eye gel di Natural Earth Laboratory: la formula naturale di questo prodotto risveglia gli occhi stanchi e gonfi eliminando anche i cerchi scuri. Senza parabeni e senza solfati, la sua formula unica rinvigorisce la pelle intorno agli occhi in modo naturale e sicuro.

© Riproduzione riservata
Leggi anche