Funghi ai piedi: i rimedi e le cure

I funghi ai piedi sono una condizione fastidiosa che può essere curata e prevenuta attraverso dei piccoli accorgimenti.

I funghi ai piedi sono una malattia molto fastidiosa. La micosi dei piedi può riguardare le unghie (onicomicosi), il tallone, la pianta del piede e gli spazi tra le dita, dando prurito e bruciori. Vediamo quali sono le cause e i rimedi.

Come trattare i funghi ai piedi

Sintomi

La micosi ai piedi presentano dei sintomi piuttosto comuni: prurito nella parte interessata, arrossamento della pelle, desquamazione e in casi gravi anche vescicole. Nel caso del cosiddetto piede d’atleta, le parti colpite sono il tallone e la pianta del piede, e anche le zone tra le dita. Dato che i piedi sostengono il peso del nostro corpo, le zone colpite dai funghi possono rivelarsi dolorose e anche maleodoranti.

Advertisements

Cause dei funghi ai piedi

Le cause della micosi ai piedi sono molteplici. Il sudore del piede, ad esempio, è spesso veicolo di batteri e presenze fungine. Anche le scarpe non traspiranti creano un ambiente adatto al proliferare dei funghi. Infine, ambienti umidi come piscine, saune, spogliatoi comuni o bagni turchi sono spesso responsabili dell’insorgere di infiammazioni e di funghi ai piedi. È consigliabile usare sempre scarpe traspiranti e non strette, usare calzini in cotone che assorbono il sudore e, ovviamente cambiarli tutti i giorni.

Il tea tree oil

Recarsi da un medico per avere una corretta diagnosi è sempre fondamentale. Oltre ai farmaci regolarmente prescritti, però, si possono associare alcuni rimedi naturali per velocizzare i tempi di recupero. Il tea tree oil, ad esempio, è perfetto per trattare i funghi ai piedi. Quest’olio essenziale, infatti, è efficace in caso di infezioni alle unghie, alla pelle e alle mucose. Può essere applicato in purezza sulla parte interessata, oppure può essere utilizzato diluito in acqua calda e sale grosso per realizzare un pediluvio casalingo.

L’olio di lavanda

L’olio di lavanda è perfetto per trattare i funghi ai piedi. Oltre ad avere proprietà curative, crea uno strato protettivo sul derma. Per trattare i funghi ai piedi, l’ideale sarebbe applicarlo 3 volte al giorno sulle zone interessate, massaggiandolo un po’. Prima di eseguire questo trattamento, però, ricordatevi di lavare e asciugare bene i piedi.

L’aceto di mele e il bicarbonato

L’aceto di mele, insieme al bicarbonato, è perfetto per trattare i funghi ai piedi, grazie alla loro azione antibatterica.

Per realizzare questo trattamento, per prima cosa tamponate un po’ di aceto di mele in purezza con un batuffolo di cotone sulle zone interessate. Lasciate agire qualche minuto. Nel frattempo, scaldate un litro e mezzo d’acqua e aggiungete mezzo bicchiere di aceto di mele. Mischiate il tutto e immergete i piedi per 15 minuti. Poi aggiungete sette cucchiai di bicarbonato di sodio e fate dei leggeri massaggi esfolianti nelle zone interessate, lasciando agire per altri 15 minuti. Sciacquate i piedi con acqua tiepida e asciugate bene.

Ricordate di essere costanti con questi trattamenti, perché una sola applicazione darà sollievo ma non risolverà il problema dei funghi ai piedi. In caso di peggioramento, consultate subito un medico.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dieta 28 giorni: funziona davvero?

Verruche: sintomi, cause e rimedi

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.