Propietà e controindicazioni degli isoflavoni di soia

Gli isoflavoni di soia sono ricchi di proprietà utili per l'organismo e apportano benefici sia al metabolismo che alla tiroide.

Gli isoflavoni di soia sono molto benefici per l’organismo, in particolare sono molto utili per la salute delle donne. Si tratta di fitoestrogeni di origine vegetale contenuti all’interno della soia. Possiedono un’alta concentrazione di estrogeni e per questo svolgono una funzione simile a quella degli ormoni andandosi ad attaccare ai recettori degli estrogeni e comportandosi come estrogeni deboli durante l’età fertile.

Durante la menopausa, invece, essi sono dei veri e propri sotitutivi degli estrogeni.

Isoflavoni di soia: benefici

Gli isoflavonoidi di soia possiedono delle proprietà anti-tumorali molto importanti in quanto sono degli ottimi antiossidanti e degli inibitori degli enzimi cancerogeni. Possiedono anche proprietà immunostimolanti e regalano benefici al sistema cardio-circolatorio abbassando il colesterolo nel sangue. Sono in grado di ritardare l’aterosclerosi e hanno un’azione benefica anche sui capelli in quanto la loro carica di estrogeni è utile a contrastare la caduta dei capelli.

Gli isoflavonoidi sono in grado anche di far aumentare il volume del seno in modo naturale. In realtà bisogna fare attenzione se si acquistano integratori a questo scopo in quanto molti prodotti non garantiscono davvero i benefici sperati. Ad ogni modo potrebbe essere utile usare isoflavonoidi anche allo scopo di prevenire la formazione dei tumori alla mammella. I benefici che la soia offre alle donne sono molti altri e riguardano la loro salute.

Durante la menopausa gli isoflavonoidi sono molto utili perchè si ha la caduta degli estrogeni nell’organismo femminile e questi rimedi naturali possono aumentarne i livelli. Possono prevenire anche l’indebolimento delle ossa grazie al loro diretto intervento sulle attività delle cellule che durante il periodo della menopausa iniziano a danneggiare le ossa. Un effetto secondario legato all’osteoporosi è legato al fatto che gli isoflavonoidi contribuirebbero a migliorare l’assorbimento del calcio.

L’azione benefica degli isoflavonoidi non si limita solo al periodo della menopausa. Essi risultano utili anche in età fertile perchè agiscono come antiestrogeni, contribuendo a regolare i livelli degli ormoni. Si tratta di un effetto utile per le donne con cicli mestruali irregolari o che soffrono di squilibri ormonali.

Controindicazioni degli isoflavoni di soia

Sono stati fatti numerosi studi e nessuno di essi ha riscontrato particolari effetti collaterali degli isoflavoni di soia.

Suggeriamo comunque di utilizzare questi prodotti solo sotto controllo medico nel caso in cui si assumano farmaci perchè potrebbero alterare il naturale assorbimento dei medicinali. Secondo alcune ricerche gli isoflavonoidi avrebbero effetti anche sul corretto assorbimento da parte dell’organismo di alcuni nutrienti come ferro, calcio e zinco. Per questo è bene assumere gli integratori a base di questa sostanza solo lontano dai pasti. Anche durante la gravidanza e l’allattaemento è bene non usare gli isoflavonoidi in quanto potrebbero danneggiare il feto.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Allergie autunnali: quali sono e da cosa sono causate

6 buone abitudini da adottare al mattino per dimagrire

Leggi anche
Contents.media