Notizie.it logo

Le cause e rimedi del mal di testa nei bambini

mal di testa

Il mal di testa nei bambini può avere diverse origini. Da che cosa può dipendere e che tipo di prodotti possiamo usare per alleviarlo?

Il mal di testa è un disturbo che può colpire gli adulti, ma anche i bambini. Quali possono essere le cause e i rimedi per porre fine a questa problematica?

Fitte alla testa

Il mal di testa può comparire nei bambini con fastidiosissime fitte alla testa, ma non solo. I bambini sono ormai carichi di responsabilità fin dai loro primi anni di vita: l’asilo nido, la scuola materia, la scuola primaria e via dicendo. Senza dubbio, soffrono molto più lo stress di quanto potevamo soffrirne noi da piccoli. Lo stile di vita è cambiato e, quindi, è chiaro che il peso delle responsabilità si fa sentire anche su questi piccoli pazienti, che reagiscono alle prime difficoltà della vita con il mal di testa, ma non solo.

Le cefalee di tipo primario sono senza dubbio le più ricorrenti nei bambini.

Per primarie si intendono quelle cefalee che non derivano da nessun tipo di altra malattia. La cefalea secondaria dipende da qualche altra motivazione, ad esempio un’influenza o un raffreddore. Il mal di testa nei bambini ha spesso forma di cefalea di tipo tensivo o di emicrania. Spesso il mal di testa nei bambini, però, presenta degli elementi comuni alla cefalea ed altri all’emicrania. Proprio per questo motivo, non sempre è semplice riuscire a fare una distinzione tra queste due forme di mal di testa, rendendone più difficile la scoperta.

Nei bambini, l’emicrania può essere bilaterale o monolaterale, così come negli adulti. Specialmente nei più piccoli, è possibile che sia accompagnata da nausea e da vomito, con tanto di dolore alla testa intenso e pulsante.

E’ possibile che il bambino soffra così tanto da dover interrompere le sue attività di studio oppure di gioco. Spesso è un qualcosa che peggiora con l’attività fisica e con i rumori, con la luce o con gli odori.

E’ possibile che regredisca con il sonno, ma non è detto. Negli adulti è tipica l’emicrania con aura, che riguarda alcuni disturbi di tipo visivo, come flash luminosi o immagini scintillanti. Nei bambini è, invece, molto raro. Dobbiamo considerare che l’emicrania ha anche una predisposizione di origine genetica. Cosa vuol dire? Che vi è una familiarità: è possibile, infatti, che i figli di genitori che ne soffrono abbiamo lo stesso problema nel corso della vita. Ciò, però, non è certo un qualcosa di matematico.

Mal di testa bambini

Differentemente da ciò che succede per gli adulti, i bambini non possono certo fare ricordo ad antiinfiammatori o FANS così come gli adulti.

Se il bambino lamenta mal di testa spesso, è utile chiedere consiglio al pediatra. E’ possibile che alla base vi sia un disturbo visivo. Può essere che il bambino ci veda male, sia miope, astigmatico o che abbia altre problematiche che non gli consentono di vedere bene, andando così ad incidere sul mal di testa. Il pediatra controllerà ciò attraverso una visita e, eventualmente, vedrà anche quali sono gli altri disturbi associati. E’ possibile che sia a causa dello stress, di disagi in famiglia oppure a scuola, può essere un’allergia che scatena il disturbo. In determinati casi, è utile consultare uno specialista.

Se il bambino sa già scrivere, è interessante fargli tenere un diario del mal di testa. Qui scriverà sintomi, durata e tipo di dolore che prova.

Questo diario verrà poi fatto vedere successivamente al medico, che deciderà il da farsi. Spesso, per i bambini, per far passare un attacco di mal di testa è bene far riposare, in un luogo silenzioso e con poca luce. Il buio, infatti, può favorire il regredire dei sintomi. E’ possibile, solo in casi particolari e se il dolore è davvero molto intenso, ricorrere a blandi farmaci da banco, del calibro di paracetamolo o l’ibuprofene. Anche in questo caso è sempre meglio chiedere consiglio al medico, che darà informazioni in più su dosi e tempi di somministrazione, onde evitare problematiche.

Esistono anche delle strategie di prevenzione. Correggere lo stile di vita dei bambini è un’abitudine sana. Non dobbiamo, ad esempio, far andare a letto tardi i bambini, oppure fargli saltare i pasti e prima colazione.

Dobbiamo cercare di fare in modo di fargli fare regolare attività sportiva, così da allontanare il tempo che passano davanti al personal computer o alla televisione. Tecniche di rilassamento possono essere utili al bambino per trovare calma e tranquillità, evitando la frequenza degli attacchi.

Migliori 5 prodotti

Quali sono i migliori 5 prodotti che possiamo acquistare per curare il mal di testa dei bambini? Oltre a recarsi in farmacia o in erboristeria, è utile andare su Amazon. Si tratta di un sito che permette di vendere online molti prodotti ottimi a dei prezzi davvero accessibili. Permette, inoltre, di usufruire di diversi tipi di sconti e offerte, permettendo di risparmiare diverse somme di denaro.

  • Anself caldo e freddo contro emicrania

Non è a base di farmaci e, per questo motivo, può essere utilizzata sia da adulti, bambini o anziani. E’ una maschera che dona immediato sollievo al viso e alle tempie e che, per questo motivo, può essere utilizzata anche per curare gli attacchi di mal di testa, indipendentemente dalle loro cause. Può essere usata sia in versione calda o fredda. Rilassa, elimina i gonfiori agli occhi e lenisce anche gli effetti della sinusite. Ha una cinghia che permette di regolare la testa, è utile per poterla portare in viaggio. Si può congelare in freezer per la terapia fredda, riscaldare in acqua calda o in forno a microonde se vogliamo beneficiare del caldo. Su Amazon, questo prodotto costa 13 euro.

  • Migran Sol tisana Alchemilla e passiflora

E’ un prodotto di origine naturale e, proprio per questo, può essere indicato anche per i bambini. In vendita su Amazon lo troviamo ad un costo che si aggira sulle 17 euro. Vi ritroviamo Partenio, Alchemilla, Passiflora e Rosmarino, per un efficace effetto benefico. Per usarlo, dobbiamo versare 6 grammi di preparato in mezzo litro di acqua e far bollire per almeno cinque minuti. Si filtra e si beve il decotto preferibilmente prima di dormire, o al mattino prima di colazione. E’ interamente prodotto in Italia, con ingredienti di origine naturale.

  • Roll on mal di testa e tensione Naissance

Naissance mette a disposizione un roll on molto benefico per la cura di tutti i tipi di mal di testa, che siano di origine primaria o secondaria. In vendita è a circa 6 euro su Amazon ed è adatto anche per i bambini. Facile da utilizzare, è molto piccolo e, quindi, è possibile anche portarlo in viaggio o dovunque vogliamo. Si applica sui polsi e sulle tempie. Non è testato su animali, non ha conservanti, coloranti ed allergeni.

  • Desensua sollievo mal di testa oli essenziali

Il prodotto Desensua costa circa 27 euro ed è a base di oli essenziali. E’ consigliato a tutti, in quanto la purezza del prodotto è certificata. Gli oli essenziali sono di menta piperita, lavanda e betulla. Il flaconcino in vendita contiene 15 ml di prodotto.

  • Olio essenziale di lavanda biologica da Sky Organics

Sky Organics mette a disposizione un olio essenziale di lavanda biologico al 100%. E’ perfetto per l’aromaterapia ed è distillato a vapore grazie agli agricoltori del Sud della Francia. E’ prodotto, quindi, in modo artigianale. Completamente sicuro, non ha additivi o agenti chimici di nessuna sorta. E’ puro al 100% e non è mai stato testato su animali. E’ l’ideale per il mal di testa, ma anche per dormire o rilassarsi. Ne bastano pochissime gocce per un benessere completo.

Rimedi raffreddore

Il mal di testa può essere anche associato al raffreddore? Che tipi di rimedi si possono adottare per questo fastidioso problema, che ogni anno affligge milioni di persone? I rimedi al raffreddore possono essere molteplici, ma agiscono solo sui sintomi e non sulla guarigione vera e propria. Come noto, infatti, il raffreddore è spesso originato da un virus, che non richiede cura, ma che deve fare il proprio corso all’interno del proprio organismo. Esistono, però, degli accorgimenti che ci permettono di limitare i sintomi di questo fastidioso problema.

Se compare anche la febbre, ad esempio, è utile assumere il paracetamolo, che è un antipiretico ma che decongestiona anche le mucose irritate dalla malattia. Assumere bevande calde, magari con miele è utile per la raucedine. Gli agrumi, invece, contrariamente a ciò che si pensa, non curano il raffreddore. Possono, però, essere consumati in via preventiva, per rinforzare il sistema immunitario e renderlo più forte agli attacchi di virus e batteri.

Un rimedio molto utile per il raffreddore, in quando decongestiona le mucose e libera il naso, sono i suffumigi, chiamate anche fumente. Sono semplicissime da preparare e sono uno dei più classici rimedi della nonna per liberarsi di infiammazioni alle vie respiratorie, che possono essere anche collegate alla tosse o al mal di gola o febbre. E’ sufficiente munirsi di acqua bollente, sale o bicarbonato di sodio e inalare il vapore con la testa coperta da un panno. Volendo, si possono aggiungere nell’acqua anche gocce di olio essenziale, meglio se di menta, lavanda o eucalipto, per un effetto antisettico e decongestionate. E’ utile anche bere molta acqua (o spremute o tisane), per evitare di far seccare le mucose e diminuire così i tempi di guarigione. L’acqua è, infatti, un ottimo idratante anche delle mucose e, andando a rendere più fluido il muco, ne favorisce l’eliminazione attraverso il naso.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche