Mal di testa dopo l’allenamento: cosa fare?

Il mal di testa dopo l'allenamento è un fenomeno piuttosto comune e conoscerne le cause può aiutare a prevenire il problema

Il mal di testa dopo l’allenamento è un fenomeno più comune di quanto si pensi. Le cause possono essere diverse e non sempre sono direttamente collegate all’attività sportiva.

Mal di testa dopo l’allenamento

Cause

Esistono diversi motivi per cui sopraggiunge il mal di testa dopo l’allenamento.

Per prima cosa, la cefalea può essere causata da un regime dietetico. Infatti, se hai appena iniziato una dieta alimentare, potresti non avere le energie sufficienti per poterti allenare. Il corpo sottoposto a sforzo, quindi, cerca di difendersi e risponde a questa situazione col mal di testa.

Questo malessere può essere catalogato anche come cefalea da sforzo. Questo tipo di mal di testa interessa circa il 30% della popolazione e colpisce soprattutto le donne.

Solitamente compare in seguito ad uno sforzo fisico intenso, anche se le cause reali non sono ancora note. Probabilmente il dilatamento dei vasi sanguigni all’interno del cranio è un fattore scatenante. Questo scatena un dolore pulsante, che interessa sempre entrambi i lati della testa, e insorge dopo esercizi fisici intensi, come sport di lunga durata (canottaggio, tennis, ma anche corsa o ciclismo), ma anche nel bodybuilding.

Qualche volta capita che in seguito all’allenamento si verifichi una rigidità muscolare a livello cervicale, causa scatenante del mal di testa.

Infine, il mal di testa dopo l’allenamento può dipendere anche dalle condizioni esterne in cui ti alleni. Praticare sport ad alta quota o in ambienti caldi e umidi, infatti, può provocare mal di testa.

Rimedi

Ad ogni causa del mal di testa post allenamento c’è una soluzione.

Se hai appena iniziato una dieta, ti conviene non sforzare troppo il tuo corpo e puntare su un tipo di allenamento più light e adatto al nuovo regime alimentare.

In alternativa, per avere tutte le energie che ti servono, assumi dei carboidrati complessi un paio d’ore prima di iniziare lo sport. In questo modo il fisico avrà tutte le energie e gli zuccheri sufficienti per affrontare l’allenamento.

Se ti alleni in ambienti caldi e umidi, oppure ad alta quota, puoi prevenire il mal di testa idratandoti a dovere e bevendo prima e dopo l’allenamento.

Un buon riscaldamento prima dell’allenamento può prevenire la cefalea dovuta a un dolore alla cervicale.

In questo modo scioglierai le tensioni a carico dei muscoli di collo e spalle.

Infine, come consiglio in generale, ricordati di idratarti costantemente prima e durante l’allenamento, anche se non avverti lo stimolo della sete. La disidratazione provoca una carenza di liquidi nel cervello che può così restringersi rispetto alla calotta cranica, provocando un mal di testa persistente.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Aromaterapia: perché preferire la cera vegetale? Tutti i benefici

Insoddisfazione sessuale femminile: i rimedi naturali

Leggi anche
Contents.media