Malattie della pelle: a chi rivolgersi per sintomi e cura

Le malattie della pelle sono abbastanza diffuse. Si possono curare con farmaci specifici e in alcuni casi anche i rimedi naturali sono di aiuto.

La pelle, come tutti gli altri organi del corpo, può essere soggetta a delle malattie, alle volte molto gravi. Ci sono tanti tipi di malattie della pelle e tanti sono i sintomi e le cure adatte. Anche la natura può venirci in aiuto per alleviare i malesseri più diffusi, ma in presenza di sintomi persistenti e acuti è d’obbligo rivolgersi al medico curante che indicherà la terapia migliore.

Malattie della pelle

La pelle è un organo del nostro corpo, il più esteso e l’unico che può essere visto a occhio nudo. Come tutti gli altri organi anche la pelle è soggetta a malattie. La sua struttura è elastica e il suo scopo è quello di proteggere il corpo dagli agenti esterni, come caldo e freddo. La pelle inoltre è sede del senso del tatto ed è tramite la pelle che si hanno indicazioni riguardo al calore e al dolore.

La pelle inoltre protegge dalle radiazioni solari e nei suoi tessuti sono presenti delle riserve di lipidi che permettono di mantenere il calore del corpo e di proteggerlo dagli urti. Le malattie della pelle sono le più varie. Si va dalla dermatite, alle acne al tumore. Anche i sintomi perciò sono molto diversi.

Sintomi

In presenza di psoriasi, i sintomi sono quelli di una pelle che forma delle chiazze arrossate, coperte da squame e placche pruriginose.

La cute può fessurarsi in maniera più o meno grave e le zone colpite in genere sono i gomiti, ginocchia, cuoio capelluto e viso. In caso di pelle grassa invece i sintomi più frequenti sono la presenza di imperfezioni in particolare sul viso, quali punti neri, acne e pelle oleosa.

La pelle può essere colpita anche da linfoma cutaneo, che parte dalle cellule linfoidi. Scoprire la presenza di un linfoma è abbastanza semplice: in genere compare una lesione rossastra spesso associata a prurito oppure può essere presente un nodulo anche sotto pelle.

E’ molto importante rivolgersi a uno specialista in caso di lesioni sospette in quanto queste alle volte vengono sottovalutate e scambiate per altre patologie decisamente meno gravi. In presenza di dermatite da contatto, i sintomi sono prurito, bruciore e presenza di vescicole, sintomi comuni anche in caso di orticaria.

Rimedi farmacologici

Quando i sintomi delle malattie della pelle sono abbastanza importanti e duraturi, è necessario rivolgersi al proprio medico che potrà consigliare il rimedio adatto. In caso di dermatite da contatto, una malattia infiammatoria che insorge per un contatto con una sostanza irritante (per esempio metalli, farmaci, tessuti ecc) la prima cosa da fare è ovviamente quella di evitare assolutamente il contatto con tale sostanza, utilizzando per esempio guanti appositi. Se questo non è sempre possibile, si può ricorrere ai farmaci corticosteroidi per uso topico, che tolgono l’infiammazione e regolano la risposta del sistema immunitario.

Se si è in presenza di una forma acuta di acne, una diffusa malattia infiammatoria che riguarda la ghiandola sebacea, è possibile ricorrere agli antibiotici ad uso topico come la clindamicina e l’eritromicina. Questi antibiotici bloccano il processo di prolificazione batterica che è alla base della presenza dell’acne. Anche i retinoidi sono potenti farmaci ad uso topico che favoriscono il ricambio cellulare. Applicati sulla cute danneggiata, promuovono la rigenerazione del collagene e di nuovi vasi sanguigni. Nel caso in cui l’acne sia dovuta a disordini ormonali, il medico può indicare una terapia a base di ciproterone.

Un’altra, molto diffusa tra le malattie della pelle, è l’orticaria, causata da fattori allergici da stimoli fisici come caldo o freddo, è possibile utilizzare antistaminici, come per esempio Loratadina, Fexofenadina e Difendiframina o altre sostanze farmacologiche che agiscono sui sintomi come la Tetracaina e il Bentoquatam. Anche le verruche e micosi sono malattie della pelle. Sono alterazioni fastidiose causate da microrganismi e funghi. In questo caso possono essere somministrati per esempio l’Acido salicilico, l’Acido tricloroacetico e il Duofilm.

Controindicazioni

Come per tutti i farmaci, anche per quelli che curano le malattie della pelle, vanno poste delle attenzioni particolari. Spesso interazioni con altri farmaci possono causare malesseri molto gravi e in presenza di malattie particolari alcuni farmaci potrebbero peggiorare la situazione clinica. Le donne in gravidanza e durante l’allattamento inoltre devono sempre rivolgersi al proprio medico e chiedere un parere al riguarda in caso di assunzione di qualsiasi farmaco.

Rimedi erboristici

Se i malanni della pelle non sono gravi e tali da destare preoccupazioni, allora ci si può rivolgere anche alla natura e ai suoi tanti rimedi, preziosi per curare anche questo organo. Innanzi tutto però è bene ricordare che la pelle deve essere sempre pulita e idratata, ma attenzione ad utilizzare prodotti sicuri e non troppo aggressivi. Vanno scelti anche e soprattutto sulla base del tipo di pelle che uno ha. In caso di pelle grassa andranno utilizzati prodotti detergenti che purificano e sgrassano, in presenza invece di pelle secca si devono impiegare detergenti idratanti che ristabiliscano il film protettivo necessario. Ecco ora una carrellata di rimedi naturali che utilizzano le tante proprietà curative di alcune piante e frutti. Non sono rimedi adatti a curare vere e proprie malattie della pelle, ma possono alleviarne i sintomi e i fastidi.

Pelli grasse

Uno dei migliori rimedi contro la pelle grassa è una bella maschera a base di argilla. Nota per le sue proprietà purificanti e lenitive, l’argilla verde si può acquistare in erboristeria e preparare la maschera è davvero semplice. Basta mischiarne un po’ con dell’acqua e lasciare che si asciughi perfettamente. Sono sufficienti una quindicina di minuti al termine dei quali si può risciacquare con dell’acqua tiepida. Un’altra maschera efficace per le pelli grasse è quella a base di mela. E’ sufficiente tritarlo per bene e unirlo a tre cucchiai di avena e succo di limone. Lasciare in posa per 15 minuti.

Anche l’aceto e il sale da cucina sono dei veri toccasana per purificare la pelle. Perché non provare con uno scrub a base di limone e sale o zucchero. Preparare il composto ed effettuare dei massaggi circolari che serviranno a rimuovere le cellule morte accumulate.

Pelli secche

Anche per pelli secche e screpolate è possibile intervenire con maschere naturali fai da tè. Una di queste è quella alla banana, nutriente e da applicare almeno una volta alla settimana. E’ sufficiente tagliare a pezzi mezza banana e ridurla a purea, aggiungere un cucchiaino di olio di oliva e uno di yogurt intero. Lasciare in posa per 10 minuti e sciacquare con acqua tiepida.

Per questo tipo di pelle è possibile creare una lozione all‘aloe. Si utilizza il gel di aloe che idrata e cicatrizza (45 g) e l’olio di calendula che ha proprietà lenitive (20 g). Si mescolano assieme e si uniscono alcune gocce di olio essenziale di camomilla e di lavanda. La lozione si conserva in una boccettina da agitare prima dell’uso e da conservare in frigorifero.

Altro rimedio utile in caso di pelle secca è creare una maschera a base di miele, prodotto ricco di proprietà ammorbidenti e lenitive. Gli ingredienti per la ricetta sono questi: un limone, olio di oliva, miele e 250 g di yogurt. Spremete il limone e aggiungete l’olio e il miele. Mescolate per bene e aggiungete anche lo yogurt. Lasciare in posa sul viso per 10 minuti e rimuovere con acqua tiepida. Si conserva qualche giorno in frigorifero.

Borse e occhiaie

In presenza di anti estetiche occhiaie è possibile applicare delle fette di cetriolo sugli occhi per 15 minuti. Anche i cucchiaini di acciaio riposti in frigo aiutano a sgonfiare e a eliminare le borse: basta rilassarsi sulla poltrona e applicarli sugli occhi. Altro rimedio utile ad attenuare i segni delle occhiaie è il succo di pomodoro, da applicare con una garzina di cotone.

Rughe

L’olio di avocado si ottiene spremendo la polpa di questo frutto: contiene acidi grassi, vitamine E, carotenoidi e fitosteroli. Tutto questo lo rende un ottime rimedio contro le rughe. E’ sufficiente massaggiare questo olio sul viso e il corpo, puro o mescolato con altro olio, almeno una volta al giorno.

Ecco gli ingredienti per creare un’altra efficace maschera antirughe: 3 cucchiai di argilla bianca, 2 cucchiai di idrolato di melissa, 1 goccia di olio essenziale di rosa, 1 cucchiaino di avocado. Inserire l’argilla in un contenitore e aggiungere uno alla volta gli altri ingredienti, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo. Applicare la maschera evitando il contorno occhi e il contorno labbra, lasciare agire per una ventina di minuti e rimuovere con acqua tiepida. Ci sono altri due oli che sono molto utili in presenza di rughe: l’olio di mandorle dolci (nutre ed elasticizza la pelle) e l’olio di Jojoba (ottimo anche come protettore dai raggi ultravioletti)

Psoriasi

Per alleviare i sintomi di questa fastidiosa malattia, una delle più diffuse malattie della pelle, è possibile applicare localmente la farina d’avena che, con il suo potere emolliente, facilita l’eliminazione di tutte le cellule morte. Si diluisce una tazza di farina di avena in 5 litri di acqua bollente e si fa cucinare per due minuti. Si versa il tutto in vasca da bagno e si lascia agire per almeno 15 minuti. Anche l’avocado è molto utile in presenza di psoriasi. Si può creare una maschera che sfrutti gli acidi grassi di questo frutto con l’effetto antinfiammatorio e calmante dei fiori di camomilla che fornisca che la necessaria idratazione. Gli ingredienti sono:

  • 1 avocado maturo
  • 1 cucchiaino di fiori di camomilla
  • acqua

E’ sufficiente preparare un infuso di fiori di camomilla e frullare la polpa di un avocado maturo. Si stende il prodotto sulla zona colpita e si lascia agire per 20 minuti. Si risciacqua con abbondante acqua tiepida e si ripete l’applicazione per tre volte alla settimana.

Scritto da Mara
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare una maschera viso e corpo con l’argilla verde

Cosa provoca il cardiopalmo e quando diventa pericoloso

Leggi anche
  • vitamina aVitamina A: a cosa serve e in quali alimenti si trova

    La vitamina A aiuta la crescita forte e robusta delle ossa, svolge un’azione antiossidante ed è benefica per la pelle

  • carenza ferroCarenza di ferro: cause, sintomi e come intervenire

    La carenza di ferro causa una mancanza di ossigeno nel nostro organismo, ma si può rimediare intervenendo sull’alimentazione

  • saluteAlimenti ed esercizi per migliorare la circolazione delle gambe

    Per migliorare la circolazione del sangue nelle gambe è necessario fare attenzione agli alimenti che si consumano e praticare alcuni esercizi.

  • saluteSintomi e rimedi contro la bronchite asmatica

    Scopriamo quali sono i sintomi con cui si manifesta la bronchite asmatica e impariamo a conoscere anche i migliori rimedi.

Contents.media