Mangiare tutti i giorni riso fa male o aiuta a dimagrire? Facciamo chiarezza

Fa bene o male mangiare il riso tutti i giorni? Scopriamo se fa dimagrire mangiarlo sempre oppure no.

Mangiare riso tutti i giorni fa male o aiuta a dimagrire? Ecco le conseguenze del mangiare questo cereale. E’ un alleato della dieta ipocalorica, o può diventarne un nemico?

Mangiare tutti i giorni riso fa male o aiuta a dimagrire? Facciamo chiarezza

Cosa succede se si mangia il riso tutti i giorni? Il riso è un alimento rinfrescante e le sue proteine verdi sono povere di tossine e prive di glutine. Ecco perché il riso può essere consumato da chi soffre di intolleranza al glutine ma anche da chi è affetto da alcune malattie renali.

Mangiare riso tutti i giorni aiuta chi soffre di malattie cardiache. Come per tutti gli alimenti, però, bisogna stare attenti. Mangiare riso tutti i giorni, infatti, va bene, sempre su consiglio medico, solo se perfettamente integrato in una dieta alimentare. Per la sua alta digeribilità, infine, il riso non affatica lo stomaco ed è quindi l’alimento ideale per chi teme la sonnolenza dopo il pasto.

Ma quali sono i benefici del riso? Il riso non raffinato possiede svariate proprietà antiossidanti. Per questo fornisce un ottimo apporto proteico, più alto di quello di tutti gli altri cereali, grazie alla presenza, al suo interno, dell’amminoacido lisina. Il riso aumenta il senso di sazietà e per questo è indicato anche per chi desidera perdere peso.

Secondo alcuni ricercatori una grande quantità di antociani presenti nel riso lo rendono particolarmente utile contro il cancro. Il riso integrale è consigliato in caso di diarrea per via del suo contenuto di vitamine del gruppo B. Proprio queste vitamine, infatti, aiutano a contrastare questo disturbo.

Il riso aiuta a perdere peso? Gli scienziati del Doshisha Women’s College of Liberal Arts di Kyoto hanno effettuato una ricerca ed hanno verificato una stretta connessione fra il consumo di riso e la diminuzione del rischio di obesità.

La ricerca ha evidenziato che nei paesi con i più alti valori medi di consumo di riso i livelli di obesità sono nettamente inferiori. Attenzione, però, perché i dati della ricerca non dimostrano scientificamente che il consumo regolare di riso fa diminuire il rischio di obesità.

Certo è però che non si può negare una forte correlazione fra mangiare il riso e limitare l’obesità. Ecco perché alcuni nutrizionisti consigliano di aumentare la quantità di riso giornaliera.

Mangiare tutti giorni riso fa male? Ecco se è utile per dimagrire

Grazie alle sue proprietà diuretiche, il riso è indicato nelle malattie renali e nei soggetti ipertesi; raffinato, ha funzione astringente utile in caso di diarrea; integrale, invece, rallenta l’assorbimento degli zuccheri per la presenza di fibre. Inoltre, aumentando notevolmente il suo volume una volta cotto, dona un senso di sazietà maggiore rispetto alla pasta.

Una convinzione diffusa è che il riso faccia ingrassare più della pasta. In realtà la pasta ha alcune calorie in più rispetto al riso, è più ricca di lipidi e proteine ma, di contro, il riso ha un profilo aminoacidico migliore, è più digeribile e ha un indice di sazietà maggiore, per cui è più “leggero” rispetto alla pasta.

L’indice glicemico e il carico glicemico del riso hanno un valore medio. Tali valori sono importanti da considerare perché influenzano fame, appetito e peso corporeo.

Introducendo nell’organismo alimenti ad alto indice glicemico, infatti, si ottiene una risposta repentina da parte dell’insulina atta a riportare i livelli di glicemia entro valori normali.

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

La skincare routine di Madonna: tutti i segreti della cantante per una pelle sempre al top

Come curare l’acne in gravidanza: i rimedi naturali

Leggi anche
Contentsads.com