Manovra di Heimlich: una semplice mossa salva vita

Manovra di Heimlich: eseguire questa procedura salva vita è semplice!

La manovra di Heimlich corrisponde ad un metodo rapido e immediato, capace di sbloccare ogni ostruzione delle vie respiratorie e di ridurre al minimo il rischio di soffocamento. Ecco cosa c’è da sapere riguardo ad una procedura rapida di sicuro affidamento, nata dal nome del medico che l’ha creata e descritta per primo.

Che cos’è la manovra di Heimlich

Come già accennato in precedenza, la manovra di Heimlich corrisponde ad una procedura d’urgenza molto importante per rimuovere corpi estranei dalle vie respiratorie. L’intuizione è nata nel 1974 da un medico americano, Henry Heimlich, che si è casualmente reso conto di quanto fosse semplice salvare tante persone dal soffocamento improvviso. Non serve essere laureati in medicina, ma basta seguire lezioni apposite per applicare la manovra su ogni categoria di soggetti, che si trattino di bambini o anziani, adulti o adolescenti.

Quando serve

La manovra di Heimlich deve essere praticata quando si ha la certezza che la persona abbia subito un’ostruzione e rischi di soffocare. Tali situazioni si verificano quando l’individuo fa fatica a respirare, non riesce a parlare, conduce le sue mani alla gola, il suo colorito diventa rosso, viola o addirittura bluastro in seguito all’assenza di ossigeno. Inoltre, la persona deve essere cosciente. Nel caso in cui riesce a tossire senza difficoltà e può respirare, deve solo continuare ad eseguire questo atto per rimuovere il corpo estraneo senza alcun accorgimento aggiuntivo.

Come effettuarla

A questo punto, bisogna sapere come muoversi per effettuare la manovra di Heimlich con la prospettiva di ottenere i risultati sperati. Questa procedura si concretizza mediante una sequenza di compressioni addominali, fino a quando la persona in difficoltà non espelle il corpo che la sta soffocando. Dopo che il soccorritore si pone in piedi alle spalle della persona da trattare, deve piegarla in avanti e abbracciargli la vita.

La prima mano va chiusa a pugno con la falange del pollice a contatto con l’addome, mentre la seconda deve afferrare il pugno in maniera salda. Il soccorritore inizia a spingere sull’addome con rapidità e profondità, dall’esterno verso l’interno. La manovra va avanti così fino a quando la persona non caccia fuori l’ostruzione che mette a rischio il suo processo di respirazione. Se l’individuo perde conoscenza, la manovra non può più essere effettuata.

Alcune regole a cui prestare attenzione

Quando ci si accinge all’esecuzione della manovra di Heimlich, bisogna ricordare una serie di dritte ben precise. Prima di tutto, la testa del soccorritore deve essere sempre al fianco di quella della vittima per evitare ogni possibile urto. Le compressioni non vanno fatte sulla gabbia toracica, ma tra la parte inferiore dello sterno e l’ombelico. Se si ha a che fare con una donna in gravidanza, l’intervento va eseguito con le mani un po’ più in alto rispetto al solito per non danneggiare il nascituro.

Inoltre, bisogna ricordarsi che la manovra di Heimlich può essere praticata anche su se stessi. È possibile posizionare le mani chiuse a pugno nei punti già citati in precedenza ed applicare pressioni dal basso verso l’alto. In alternativa, ci si può aiutare con la spalliera di un divano o una sedia con schienale altro. Entrambi i consigli sono molto utili per rimuovere il corpo estraneo e fare in modo che si possa tornare a respirare senza alcuna difficoltà.

In sintesi, non bisogna dimenticare quanto la manovra di Heimlich possa salvare la vita a numerose persone. Non servono particolari competenze in ambito medico, ma solo calma, sangue freddo e un pizzico di precisione e delicatezza per consentire ad ogni individuo di tornare a respirare senza più alcun tipo di ostruzione interna.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La cura della gengivite: i rimedi della nonna

Alcol denaturato: che cos’è e gli utilizzi

Leggi anche
  • defibrillatoreDispositivi salvavita: l’importanza del defibrillatore dae
  • donnaVulvodinia: i rimedi naturali migliori

    Per combattere la vulvodinia è possibile sfruttare i grandi benefici offerti da alcuni rimedi naturali: scopriamo insieme quali sono i migliori.

  • alimentazioneVulvodinia: quali cibi evitare

    Le donne che soffrono di vulvodinia devono prestare grande attenzione alla propria alimentazione: scopriamo quali cibi evitare.

  • Tutto ciò che c'é da sapere sulla vulvodiniaCos’è la Vulvodinia: cause, sintomi e come si cura

    Scopriamo nel dettaglio le possibili cause, tutti i sintomi e la cura per la Vulvodinia, una patologia ginecologica invalidante sotto più aspetti

Contents.media