Moringa, una pianta estremamente nutriente

La moringa apporta proteine ad elevato valore biologico, oltre che vitamina C e antiossidanti utili a prevenire molte malattie degenerative

La moringa è una pianta appartenente alla famiglia delle Moringaceae, diffusa nella fascia tropicale ed equatoriale del pianeta. Grazie alle sue virtù benefiche, essa viene considerata un super cibo. Scopriamola meglio.

Le proprietà benefiche della moringa

La moringa è senza dubbio la pianta più nutriente del nostro pianeta.

Non a caso, viene utilizzata in India e in Africa per contrastare la malnutrizione della popolazione.

La pianta è commestibile in tutte le sue parti e ha grandi potenzialità perché apporta proteine nobili, ovvero proteine ad elevato valore biologico. Inoltre, contiene fibre, sali minerali come potassio, ferro e calcio, antiossidanti come polifenoli e acidi grassi e vitamina A, C, E e del gruppo B.

Effetti

La moringa previene l’invecchiamento precoce e le malattie degenerative, perché riduce i radicali liberi e l’ossidazione cellulare.

La pianta, inoltre, protegge il sistema cardiovascolare, perché è in grado di ridurre il colesterolo cattivo nel sangue. In più, è stato dimostrato scientificamente che la moringa ha effetti positivi anche nel contrastare la formazione di placche nelle arterie. Queste caratteristiche la rendono adatta a proteggere cuore e apparato circolatorio.

La pianta è in grado anche di ridurre i lipidi e il glucosio nel sangue. Inoltre, è perfetta per chi soffre di iperglicemia e diabete, dato che è in grado di regolare lo stress ossidativo nei pazienti diabetici.

La moringa ha anche proprietà antimicrobiche e antibatteriche, utili nel contrastare funghi e infezioni alla pelle. Allo stesso tempo, è in grado di eliminare alcuni tipi di batteri che causano infezioni al tratto urinario.

La pianta è utile anche per mantenere in salute il cervello, perché contiene vitamina E, C e antiossidanti che mantengono le funzioni cognitive e allontanano la degenerazione neuronale. Inoltre, agisce anche sulla salute mentale, perché è in grado di influenzare i livelli di serotonina, dopamina e noradrenalina nel cervello.

La moringa è utile anche per mantenere il fegato in salute, dato che ha la capacità di aiutare gli enzimi epatici a tornare sui livelli normali. Inoltre, i polifenoli della pianta proteggono il fegato da eventuali disfunzioni, eliminando eventuali tossine.

Infine, la moringa è un cibo utile ai vegetariani, grazie alle proteine nobili che contiene.

Controindicazioni

La moringa non ha particolari controindicazioni. L’unica parte della pianta che può creare problemi sono le radici, da assumere con moderazione a causa della spirochina, che potrebbe interferire con la trasmissione nervosa. La radice possiede anche proprietà abortive, perciò è assolutamente sconsigliato assumerla in gravidanza.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I benefici dei cristalli di cbd: perché assumerli può aiutare

Olio essenziale di mirra: come utilizzarlo

Leggi anche
Contents.media