Olio di alloro: benefici e proprietà terapeutiche

Con l'olio di alloro è possibile effettuare dei massaggi in caso di dolori articolari e muscolari o dei suffumigi in caso di catarro e tosse

L’olio di alloro è ricavato dalla pianta aromatica omonima, nota per le sue proprietà digestive e riequilibranti. Vediamo quindi come si può utilizzare e quali benefici apporta.

Proprietà dell’olio di alloro

L’olio di alloro viene ricavato dalla macerazione in olio extravergine di oliva di foglie e bacche di alloro fresche o essiccate.

Al suo interno contiene una buona quantità di vitamine, soprattutto A, B e C, sali minerali come ferro, calcio e zinco, fibre e carboidrati.

Questo composto può essere utilizzato in cucina ma anche per altri scopi.

Per esempio, dato che al suo interno contiene eucaliptolo, l’olio di alloro possiede proprietà antinfiammatorie ed è consigliato in caso di problemi alle vie respiratorie come raffreddore o mal di gola.

L’olio di origine naturale può essere utilizzato anche per effettuare dei massaggi in caso di dolori muscolari o articolari, ma bisogna sempre diluirlo con un altro olio come quello di jojoba o di mandorle dolci.

Infine, l’olio di alloro è efficace anche come profumatore anti-tarme e può essere diffuso nell’ambiente per godere delle sue proprietà rasserenanti.

Utilizzi

L’olio di lauro può essere impiegato in molteplici modi. In aromaterapia, aiuta a favorire il rilassamento ed il benessere psicofisico e può essere diffuso negli ambienti tramite apposito diffusore. In alternativa, potete diluire qualche goccia dell’olio nell’acqua quando vi fate in bagno, per beneficiare degli effetti rilassanti e rinvigorenti del prodotto naturale.

Aiuta anche a liberare le vie respiratorie da disturbi come catarro e tosse, semplicemente facendo dei suffumigi: basterà diluire 10 o 15 gocce dell’olio in mezzo litro di acqua bollente.

Ancora, l’olio naturale può essere applicato a livello topico per trattare punture d’insetto o per rivitalizzare il cuoio capelluto, rinforzando i capelli e prevenendone la caduta. Inoltre, è utilissimo in caso di acne o infiammazioni della pelle.

Si presta anche ad essere utilizzato in cucina, per condire i secondi piatti.

Utilizzandolo in questo modo, si potrà beneficiare degli effetti digestivi e antispasmodici sul tratto digerente.

Controindicazioni

L’utilizzo dell’olio di alloro è sconsigliato in gravidanza, allattamento e a tutte quelle persone sensibili al composto.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I benefici dell’osteopatia in gravidanza: è utile?

Banana e miele: i benefici per tosse e mal di stomaco

Leggi anche
Contents.media