Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Come usare olio di enotera per restare incinta

enotera

Le fibre, i minerali, le vitamine e gli acidi di questo prodotto fanno dell'olio di enotera un toccasana per restare incinta.

L’enotera, o Oenothera biennis, è una pianta che coltivavano i nativi d’America come rimedio medicinale per problemi alla pelle e come trattamento per persone asmatiche. Attualmente, dai semi di questa pianta appartenente alla famiglia delle onagraceae si ottiene un olio particolarmente ricco in acidi essenziali.

Grazie a questa ricchezza in acidi grassi e altri nutrienti, l’olio di enotera si usa come rimedio per diversi problemi. Ma è anche utilizzato come supplemento per migliorare la fertilità della donna. È per questo che su Tuo Benessere ti insegniamo come usare l’olio di enotera per restare incinta.

Composizione dell’olio di enotera

L’olio di enotera si ottiene dalla spremitura a freddo della frutta o dei semi di questa pianta originaria dell’America del Nord. Quest’olio è reperibile in qualunque erboristeria sotto forma di capsule o perle. Contiene i seguenti nutrienti:

  • Acidi grassi sani. L’olio di enotera è ricco specialmente in acido linoleico (omega 6) ma contiene anche un buona percentuale di acido alfa-linoleico (omega 3), acido oleico (omega 9), acido beta-linoleico, acido gamma-linolenio (GLA) e acido glutaminico tra gli altri.
  • Amminoacidi. Particolarmente ricco in arginina, glicina, lisina, cistina, istidina e leucina.
  • Vitamine. Quest’olio è una grande fonte di vitamina C (acido ascorbico).
  • Minerali. Tra quelli troviamo calcio, fosforo, potassio, magnesio, manganese, rame, boro, ferro e zinco.
  • Fibre. Infine, l’olio di questa pianta medicinale è una fonte naturale di fibra.

Benefici dell’olio di enotera per la gravidanza

Grazie alla composizione nutrizionale dell’olio di enotera, troviamo i seguenti benefici per la salute femminile e per la fertilità e la gravidanza.

  • L’olio di enotera possiede proprietà che regolano in modo naturale i livelli ormonali delle donne.

    Per questo è un rimedio naturale per coloro che si trovano in menopausa o che hanno mestruazioni irregolari.

  • Riduce le cisti ovariche nei casi di sindrome di ovaie policistiche. Quindi aiuta a migliorare la fertilità delle donne che soffrono questo disturbo.
  • Possiede proprietà circolatorie. Pcui è anche un trattamento adeguato per impotenza maschile.
  • Aiuta a migliorare altre malattie che causano infertilità, come l’endometriosi, i cui sintomi e le cui coliche sono alleviati da questo prodotto naturale.
  • Allevia anche altri problemi mestruali come i sintomi propri della sindrome premestruale e la dismenorrea (dolori acuti durante il ciclo).
  • Infine, quest’olio naturale aumenta la produzione di muco cervicale nell’organismo femminile. Questa influisce direttamente sulla fertilità femminile perché aiuta gli spermatozoi da un lato a raggiungere più facilmente l’ovulo per fecondarlo. Dall’altro li mantiene con maggior tempo di vita nelle trombe di Falloppio.

Come usare l’olio di enotera

Questo prodotto è un trattamento naturale per restare incinta. Prima di utilizzarlo, devi consultare il tuo ginecologo per accompagnarlo ad altre precauzioni che aumenteranno la tua fertilità.

Per di più, è un rimedio che può durare mesi perché ha un effetto alquanto lento, per cui si raccomanda prenderlo prima possibile. Se vuoi usare l’olio di enotera per avere un test di gravidanza positivo, devi seguire queste indicazioni:

  1. Durante tutti i mesi che utilizzerai questo prodotto naturale, dovrai prenderlo dal primo giorno del ciclo fino al primo giorno che comincerai a ovulare. Se non sai quando inizia la tua ovulazione, normalmente coincide con il giorno 14 o 15 del tuo periodo mestruale.
  2. Non prendere mai l’olio fuori da questo periodo. In caso che sia rimasta incinta, può provocare contrazioni e produrre un aborto.
  3. La dose raccomandata di olio di enotera per restare incinta è tra 500-1500 ml al giorno, cioè tra 1 e 2 pillole al giorno. Tuttavia, è necessario valutarlo assieme al ginecologo.
  4. Nel caso che stia prendendo da molto tempo quest’olio e non abbia ottenuto risultati, puoi aumentare la dose in modo graduale.

    Ma solo dopo aver consultato il tuo ginecologo.

  5. È consigliabile prendere le pillole di quest’olio naturale dopo i pasti principali, giacché a stomaco vuoto producono problemi digestivi.
  6. Infine, per aumentare le possibilità di restare incinta sarebbe utile che il tuo partner prendesse anche lui olio di enotera, che migliora la circolazione sanguigna maschile.

Questo articolo è meramente informativo: su Tuo Benessere non abbiamo facoltà di prescrivere trattamenti medici né di realizzare diagnosi alcuna. Visita un medico in caso di sentire un malessere.

© Riproduzione riservata
Leggi anche