Olio essenziale di lavanda: benefici, proprietà e utilizzi

L'olio essenziale di lavanda è un prodotto di origine naturale perfetto per distendere i nervi, eliminare ansia, stress e insonnia

L’olio essenziale di lavanda viene ricavato dalla profumatissima pianta omonima, appartenente alla famiglia delle Labiate. Questo prodotto è conosciuto per le sue numerose proprietà, e per questo può essere declinato in diversi utilizzi.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di lavanda

La lavanda è una pianta a cespuglio che cresce d’estate, producendo dei fiori viola molto profumati. Questa pianta ha reso famosi i territori della Provenza, dove i filari di lavanda fiorita sono tantissimi, molto belli e caratteristici.

L’olio essenziale di lavanda, estratto dalla pianta, può essere utilizzato in diversi modi, grazie ai numerosi benefici che apporta al nostro organismo.

Benefici

Come primo effetto, ha un’azione riequilibrante del sistema nervoso centrale, poiché ha un effetto sia tonico che sedativo.

Advertisements

È in grado di calmare l’ansia, il nervosismo e l’agitazione causati da preoccupazioni.

Per questo motivo l’olio essenziale è molto utilizzato anche in caso di insonnia. Due o tre gocce sul cuscino consentono di rilassarsi e conciliano il sonno. Inoltre, è in grado di alleviare mal di testa e altri disturbi causati dallo stress.

Tra gli altri benefici c’è l’azione antisettica e antibatterica. Questo lo rende perfetto per trattare malattie da raffreddamento come influenza, catarro, tosse, raffreddore e sinusite.

L’olio essenziale di lavanda viene utilizzato anche come antispasmodico, perfetto dunque per calmare dolori addominali derivanti dal ciclo mestruale. Occorre, però, evitarne l’uso in caso di ciclo abbondante, perché potrebbe aggravare il problema.

Questo prodotto di origine naturale viene utilizzato spesso per effettuare dei massaggi rilassanti. Non solo, l’olio è perfetto per alleviare strappi muscolari, reumatismi e aiuta anche a drenare i liquidi in eccesso dovuti alla presenza di cellulite.

L’olio essenziale di lavanda è adatto per essere utilizzato anche sulla pelle, dati i suoi numerosi effetti benefici come cicatrizzante.

È utile in caso di punture di insetto, irritazioni causate da una medusa, eritemi e bruciature. Non solo, l’azione cicatrizzante lo rende perfetto per essere utilizzato contro i segni da acne.

Secondo alcuni studi, l’olio essenziale di lavanda, se ingerito nelle giuste dosi, può apportare benefici anche all’apparato gastrointestinale. Pare, infatti, che sia utile in caso di gastrite, coliche, flatulenza e agisce anche da antispasmodico.

Infine, questo prodotto è adatto anche per essere utilizzato nei bambini.

In caso di coliche, irritabilità, agitazione notturna e insonnia, basterà massaggiarne poche gocce sulla nuca o sul petto. In alternativa, basterà applicarne qualche goccia sul cuscino.

Utilizzi

L’olio essenziale di lavanda può essere utilizzato per fare dei massaggi, applicandolo direttamente sulla pelle nelle zone interessate. In alternativa, si può diffondere nell’ambiente mediante bruciatore di essenze o nell’acqua degli umidificatori dei termosifoni per alleviare mal di testa, tensione nervosa, stress, insonnia. Può essere diluito anche in acqua calda prima di fare un bagno.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori rimedi naturali per i capelli bruciati

Tisane contro l’herpes labiale: quali scegliere

Leggi anche
Contents.media