Omega 3: cos’è, a cose serve e in quali alimenti è contenuta

L'Omega 3 è un nutriente fondamentale: come assumerlo regolarmente e nella maniera corretta?

Per conoscere gli omega 3 non possiamo che iniziare dalla loro identificazione: secondo gli utimi studi scinetifici posso essere identificati come dei grassi polinsaturi in grado di appagare il fabbisogno calorico di una persona di qualunque età.

Omega 3: i benefici

Gli omega 3 servono per contrastare l’Alzheimer, la demenza senile, i trigliceridi elevati, le malattie croniche autoimmuni, l’asma, le forme di sindrome da deficit di eccessiva attività, le malattie legate alla pelle, l’osteoporosi, la degenerazione maculare. A differenza dei grassi saturi che generano ipertensione e colesterolo alto, gli omega 3 sono grassi buoni che svolgono anche azioni antinfiammatorie. Sono indispensabili per impedire la formazione di malattie del cuore. Inoltre potenziano l’umore, l’apprendimento e lo sviluppo cognitivo.

Vengono consigliati per le donne in stato interessante, in quanto sono indispensabili per la crescita sana cerebrale e per la vista del figlio. Servono anche per ostacolare la formazione dei tumori al seno, i polipi al colon e varie patologie infiammatorie intestinali.

È bene specificare che il beneficio principale riconosciuto agli omega 3 è quello di diminuire i trigliceridi. Alcuni studiosi americani ne hanno dimostrato l’importanza su alcuni Eschimesi che consumavano prevalentemente pesce.

Gli Eschimesi risultavano preservati dalle malattie cardiovascolari e neoplastiche. Lo stesso discorso è stato fatto per gli abitanti di Osaka che sono risultati più longevi del pianeta: secondo alcuni luminari della medicina la loro longevità è dipesa da un’alimentazione a base di pesce ricco di omega 3.

Alimenti ricchi di Omega 3

Come è ben noto l’alimento più ricco di omega 3 è il pesce azzurro. Si suggerisce lo sgombro, il salmone, il tonno, la carpa, il cefalo, la trota salmonata e l’aringa.

Pure la frutta secca ed i semi ne contengono in grandi quantità. In questo caso ci riferiamo alle noci, alle mandorle, ai semi di lino, alla soia ed ai semi di girasole. Non dimentichiamoci le uova, gli spinaci e l’olio d’oliva extra vergine. Secondo i nutrizionisti per gli adulti la giusta quantità di pesce per gli adulti è di 250 grammi per tre volte alla settimana. Una quantità maggiore viene riservata ai minorenni.

Integratori

Gli integratori di omega 3 rappresentano un altro alimento salutistico più venduto. I loro benefici possono apportare i medesimi risultati di quelli finora specificati. In commercio esistono tanti integratori, ma non tutti hanno le giuste proprietà e la certificazione IFOS.
L’IFOS è un organismo indipendente, distinto a livello internazionale, che valuta la qualità degli acidi grassi polinsaturi, l’assenza di contaminanti, il loro grado di ossidazione. L’ente utilizza i metodi di lavorazione imposti dall’organizzazione mondiale della sanità. Per questa ragione questa certificazione assicura il rispetto della normativa vigente e l’adesione ad uno standard rigido. Per scegliere il giusto integratore di omega 3 è importante saper leggere le etichette. Gli ingredienti specifici devono contenere sono: l’ ALA, cioè l’acido a-Linolenico, la vitamina A, la vitamina C, gli antiossidanti, la vitamina E, lo zinco ed il selenio.


Controindicazioni

Complessivamente l’assunzione di acidi grassi polinsaturi non comporta importanti effetti collaterali; i più noti sono i sintomi legati ad un’errata digestione, forme di diarrea e disfunzioni leggere gastrointestinali. Stiamo parlando di controindicazioni qualora dovessimo assumere dei farmaci contestualmente all’assunzione di acidi grassi. In questo caso sarebbe opportuno interpellare il medico per bilanciare le dosi dei due prodotti. Un altro aspetto da non sottovalutare: quando si decide di assumere gli omega 3 attraverso gli integratori si può incorrere in effetti indesiderabili, come ad esempio in complicazioni digestive o nell’eccessiva formazione di gas intestinali, soprattutto se gli omega 3 sono a base di olio di pesce.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cefalea tensiva: rimedi naturali, sintomi e cura

Condizionatore, deumidificatore e barriera d’aria: i 3 migliori alleati per il benessere domestico

Leggi anche
  • stress occasionale gattoAnche i gatti soffrono di stress occasionale: quando e come aiutarli?

    Anche i gatti possono soffrire di stress: alcuni segnali lo evidenziano e alcuni rimedi possono rivelarsi di grande utilità per il benessere del nostro micio.

  • dieta chetogenica: cos'èAlla scoperta della dieta chetogenica: cos’è e come impostarla

    La dieta chetogenica è un metodo per perdere peso riducendo drasticamente la presenza dei carboidrati, ovvero degli zuccheri, nell’alimentazione quotidiana.

  • Come scegliere integratori per dimagrireIntegratori per dimagrire: perché usarli e quale scegliere?

    In commercio esistono molti integratori che possono aiutare a dimagrire, ecco perché sceglierli e come trovare quelli giusti.

  • dietaLa dieta di Gigi Hadid: cosa mangia e sport della star

    Scopriamo quali sono i segreti di Gigi Hadid per rimanere in forma imparando tutto sul suo allenamento e sulla sua dieta.

  • dieta-blake-livelyBlake Lively, dieta e sport: ecco come si tiene in forma

    Tutto sull’alimentazione e sulla dieta dell’attrice Blake Lively: scopriamo cosa mangia per restare in forma e qual è il suo allenamento.

Contents.media