Notizie.it logo

Ondata di caldo: come prepararsi per l’estate

ondata di caldo

E' opportuno prepararsi alla prossima ondata di caldo, in vista dell'arrivo ufficiale dell'estate. Si può fare con Artic Cube.

Sta per arrivare una grande ondata di caldo sul nostro Paese, che coincide proprio con l’arrivo dell’estate. Come prepararsi per questo evento? Esistono trucchi e rimedi per non soffrire troppo il caldo. Ecco come fare.

Ondata di caldo: trucchi e rimedi

Il caldo è arrivato, assieme all’estate. Da adesso in poi dovremo tenere alcuni accorgimenti per cercare di soffrirlo il meno possibile. Vi sono alcune persone che soffrono meno di altri il caldo, ma la maggior parte delle persone lo temono molto. Esistono, per fortuna, trucchi e rimedi per soffrirlo il meno possibile.

In primo luogo, dobbiamo cercare di bere molta acqua. È questo il primo, grande, rimedio per contrastare il caldo. Più c’è caldo, infatti, più si suda e si perdono molti sostanze e liquidi preziosi tramite la sudorazione; per reintegrare i liquidi persi, è opportuno assumere un sufficiente quantitativo di acqua. L’ideale è bere almeno un litro e mezzo al giorno; ma quando fa davvero caldo, si può aumentare il quantitativo fino a due litri o poco più, specialmente se facciamo anche molto sport.

L’utilizzo di climatizzatori può rivelarsi fondamentale per ristabilire il fresco almeno in casa, dunque si consiglia di dotarsi di un dispositivo di questi.

In commercio esistono diverse tipologie di questo prodotto, per cui è opportuno fare attenzione in fase di scelta. Eventualmente, la variante portatile di questo prodotto consente di evitare il ricorso ad esperti per l’installazione, potendo essere disposto ovunque si voglia in qualsiasi momento, in base alle esigenze del momento.

Cercare di uscire nelle ore meno calde è preferibile ma, purtroppo, non tutti possono seguire questo rimedio. Cerchiamo, quindi, di farlo in modo furbo, ad esempio cercando di non passeggiare proprio sotto il sole sul mezzo della giornata, oppure cerchiamo di parcheggiare l’automobile in un luogo dove ci sia ombra.

L’afa si può ben sconfiggere sotto la doccia. Si possono fare docce o bagni freschi, e non ghiacciati, possibilmente non subito dopo i pasti, per evitare congestioni. Questo consente di rinfrescare il corpo anche più volte al giorno. Ovviamente i bagni al mare o in piscina sono l’ideale, ma questo non è sempre possibile causa lavoro o lontananza.

Cerchiamo inoltre di indossare abiti in fibra naturale (lino, seta e cotone), meglio se di colore chiaro.

Ondata di caldo: alimentazione consigliata

L’alimentazione è molto importante per combattere l’ondata di caldo. Dobbiamo ricordarci, a tal proposito, di consumare buoni quantitativi di frutta, anche sotto forma di frullato eventualmente, e di verdura di stagione. Questi sono ricchi di vitamine e di sali minerali, che ci aiutano a contrastare il caldo eccessivo, idratandoci con gusto.

Andranno bene anche i cereali, meglio se integrali, che apportano energia, e le proteine, che consentono di rafforzare la massa magra e che provengono da carne magra, pesce, uova o legumi. Infine, da non demonizzare è l’uso dei grassi buoni, ad esempio l’olio extra vergine d’oliva per condire con parsimonia, i cui benefici sono sottolineati da diversi studi e dunque è utilizzata in alcuni regimi alimentari salutari, come la dieta mediterranea. Cerchiamo di evitare di bere alcolici, che non fanno altro che farci sentire più caldo.

Evitiamo, inoltre, il fumo di sigaretta.

Ondata di caldo: il miglior rimedio

Il miglior rimedio per combattere l’ondata di caldo è affidarsi ai climatizzatori, magari portatili, per ristabilire il fresco ovunque si voglia. Sebbene in commercio esistano molti tipi di questo prodotto, gli esperti e i consumatori che lo stanno utilizzando per combattere questa ondata di caldo concordano nel dire che, tra questi, il migliore al momento è Artic Air Cube.

Artic Air Cube è un innovativo prodotto che si rivela molto efficace nel rinfrescare le stanze ambienti in modo semplice ed efficace. Utilizzarlo è davvero semplice ed intuitivo; è sufficiente riempire il serbatoio con dell’acqua, collegare l’unità e accenderla. È raccomandato dagli esperti e dai consumatori che l’hanno povato per i benefici che presenta:

  • dispone di un’innovativa tecnologia a raffreddamento a liquido: l’aria calda entra nell’unità e viene spinta contro un filtro bagnato, in modo che l’acqua evapori, rilasciando aria fredda che circolerà velocemente nei nostri ambienti;
  • possiede tre velocità di ventilazione, per consentire un controllo preciso della potenza;
  • presenta diverse funzioni: non solo rinfresca, ma deumidifica l’aria, depurandola, condizione essenziale per combattere l’ondata di caldo e l’afa estiva;
  • è ecologico: non utilizza alcun refrigerante chimico, in nome del rispetto dell’ambiente;
  • presenta un design innovativo, che si sposa con qualsiasi stanza moderna;
  • è silenzioso: può essere utilizzato di notte, facilitando, e non ostacolando, il sonno;
  • è portatile e poco ingombrante: può essere, così, disposto ovunque senza troppa difficoltà.

Per chi fosse maggiormente interessato, sono disponibili ulteriori informazioni cliccando qui o sulla seguente immagine.

-

Dal momento che si tratta di un prodotto esclusivo ed originale, per acquistare Artic Air Cube è necessario recarsi presso il sito internet ufficiale: non si tratta, infatti, di un prodotto in vendita presso i negozi fisici, né tanto meno su altri siti di e-commerce online. Cliccando su Ordina Ora, per finalizzare l’acquisto è sufficiente compilare un breve modulo online con i propri dati personali ed attendere la chiamata dell’operatore. I dati forniti saranno trattati nel rispetto della privacy e il prodotto perverrà all’indirizzo pattuito nel giro di qualche giorno lavorativo. Al momento, Artic Air Cube è in vendita a 59 €, con spedizione gratuita. Sono disponibili diversi metodi di pagamento: oltre a carta di credito o Paypal, è possibile pagare in contrassegno, ossia in contanti al corriere al momento della consegna.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche