Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Operazione alluce valgo: i rimedi alternativi all’intervento

-

L'operazione alluce valgo può essere molto invasiva. Esistono metodi low cost che ci permettono di aggirare il problema in modo semplice.

L’operazione alluce valgo risulta essere il metodo più efficace per sbarazzarsi di situazioni gravi di questa patologia. Tuttavia, quando si manifesta in forme lievi, è possibile curare l’alluce valgo attraverso rimedi alternativi del tutto naturali, meno invasivi e meno costosi della chirurgia. Vediamo i sintomi che può scatenare e l’intensità con cui si manifestano e il miglior rimedio naturale alternativo alla chirurgia per le forme lievi.

Operazione alluce valgo

L’operazione alluce valgo è quella che risolve definitivamente e alla radice il fastidiosissimo problema legato all’alluce valgo. Tuttavia, è noto che si tratta di un rimedio invasivo, oltre che costoso. Per questo, si stanno sviluppando rimedi alternativi che consentano di curare il problema senza chirurgia, laddove si manifesta in forme non gravi.

Esistono differenti interventi chirurgici per curare l’alluce valgo:

  • artrodesi: prevede l’inserimento di viti; nonostante sia efficace, viene praticata con minor frequenza per l’alluce valgo;
  • osteotomia: prevede il riallineamento dell’osso oggetto della patologia, dopo aver effettuato un taglio chirurgico; anche questo metodo prevede l’utilizzo di viti o piastre;
  • chirurgia mini-invasiva: l’innovazione in campo medico ha portato a tecniche meno invasive, che permettono di ripristinare la salute dell’individuo in maniera più veloce e sicura; un esempio, è la tecnica con strumentazione PBS, che si distingue perché non utilizza viti o fili.

    Utilizza osteotomie diffuse tramite l’utilizzo di micro-strumenti, inseriti con piccoli tagli cutanei. Successivamente, il piede viene bendato per mantenere l’allineamento.

Alluce valgo: sintomi

Prima di parlare dei sintomi, però, è opportuno definire che cosa sia l’alluce valgo. Iniziamo con il dire che non si tratta solo di un problema di natura estetica, ma di una vera e propria patologia, che può colpire chiunque e creare problemi di diverso genere. Tuttavia, spesso sono le donne che ne soffrono maggiormente, dal momento che sono più propense ad utilizzare scarpe scomode, ad esempio con tacco o punta stretta.

Con il temine alluce valgo si indica una deformazione dell’articolazione del piede, che colpisce l’articolazione metatarso-falangea. Questa provoca, così, una deviazione laterale dell’alluce, che prende il nome di valgismo, da cui il termine alluce valgo. Si tratta spesso di un’infiammazione della borsa mucosa che si trova alla base dell’alluce stesso.

Quando compare nell’adolescenza, è possibile che sia relativo a cause genetiche.

Si stima che circa il 40% delle donne sia affetto da alluce valgo e soprattutto riguarda fasce di età comprese dai 40 ai 60 anni. Esistono, peraltro, alcune forme giovanili che, però, sono ben meno numerose e spesso hanno origine con patologie degenerative come ad esempio l’artrosi.

Per quanto riguarda i sintomi, visivamente si può notare una deviazione dell’alluce verso le altre dita, con la presenza di protuberanza dalla testa del primo metatarso. Non solo: si possono avere dolori, anche molto intensi, alla parte del piede affetta dal problema oppure a tutto il piede. In presenza di piede piatto, poi, si può avere dolore fino al retropiede. Il dolore si fa più intenso se si utilizzano scarpe non consone, come ad esempio quelle con il tacco. Inoltre, bisogna tenere a mente che il cattivo appoggio del piede può provocare a sua volta problemi alla caviglia, al ginocchio, all’anca e alla colonna vertebrale, fino ad provocare addirittura sintomi che provocano dolore alla schiena.

Purtroppo, si tratta di un qualcosa di piuttosto difficile da prevenire.

L’unica arma di prevenzione è quella di usare scarpe corrette.

Il miglior rimedio naturale

Abbiamo detto che, in casi di stati avanzati dell’alluce valgo, l’unica soluzione al problema risulta essere l’intervento chirurgico. Tuttavia, in caso di forme più lievi non tutti potrebbero essere intenzionati a sottoporsi all’operazione per l’alluce valgo, che può rivelarsi invasiva e costosa. Per questi, in commercio si diffondono sempre di più rimedi alternativi, che possono alleviare i sintomi di alluce valgo in casi di leggera manifestazione. Alcuni di questi, però, oltre che costosi possono rivelarsi inefficaci, oppure utilizzano materiali non adatti alla salute del piede e della persona. Per questo, è opportuno scegliere il rimedio giusto.

Tra questi, gli esperti e i consumatori che l’hanno provato concordano nell’affermare che il migliore rimedio naturale per combattere la sintomatologia dell’alluce valgo sia Footfix. Si tratta di un tutore in silicone, che permette fin da subito di eliminare i dolori dell’alluce valgo, per tornare così a calzare le scarpe che si preferisce.

È un tutore a doppia azione: da un lato corregge la postura, combattendo il dolore e consentendo di indossare anche scarpe più scomode; dall’altro, cura, fino ad eliminare definitivamente, l’alluce valgo che si presenti in forme lievi.

Infatti, i benefici di questo prodotto sono molteplici:

  • preserva le zone più sensibili;
  • cura le infiammazioni;
  • riduce il dolore in caso di scarpe scomode;
  • corregge la postura;

Per questo, l’articolo è consigliato non solo dai consumatori che ne hanno testato e sperimentato le proprietà benefiche, ma anche dagli esperti. Infatti, essendo composto in silicone medico, il prodotto mette al riparo da eventuali controindicazioni, che scaturirebbero se si usassero materiali non adatti. È sufficiente posizionarlo nel punto in cui si ha bisogno per eliminare facilmente il dolore e l’infiammazione. Può essere utilizzato da tutti, anche da chi ha una pelle molto delicata.

Per chi fosse maggiormente interessato, sono disponibili ulteriori informazioni cliccando qui o sulla seguente immagine.

-

Per ottenere il prodotto originale è necessario recarsi sul sito internet ufficiale di FootFix, raggiungibile al link che vi segnaliamo. Dal momento che si tratta di un prodotto esclusivo, infatti, non è disponibile presso negozi fisici, come farmacia, erboristeria o supermercati, ma nemmeno presso altri siti di e-commerce online. L’unico modo è collegarsi al sito e cliccare su Ordina Ora. Per completare l’acquisto, è necessario compilare un modulo online con i propri dati, che verranno trattati nel rispetto della privacy, per poi attendere la chiamata dell’operatore per la conferma dell’ordine. Attualmente, una coppia di tutori è venduto al prezzo di 35 euro, ma, selezionando più paia contemporaneamente è possibile ottenere ulteriori promozioni. È possibile scegliere diverse modalità di pagamento, tra cui il contrassegno, che consente di pagare in contanti al corriere al momento della consegna.

© Riproduzione riservata
Leggi anche