Ossigenoterapia: tutti i benefici per il corpo

Per rimanere con la pelle tonica e giovane è utile ricorrere all'ossigenoterapia


L’ossigenoterapia è una somministrazione ulteriore a quella che normalmente otteniamo con la ventilazione fisiologica. In termini pratici noi, come gli animali, respiriamo con il naso e con la bocca. L’aria che introduciamo, attraverso l’apparato respiratorio viene purificata e l’ossigeno va a nutrire i vari organi. Nel caso non ci sia abbastanza ossigeno il nostro organismo non funziona bene.

Ecco quindi che diviene necessario somministrare una quantità ulteriore. I medici ricorrono all’ossigenoterapia quando sono devono curare pazienti che presentano ridotti livelli di ossigeno nel sangue. La BPCO, la bronchite cronica, l’asma, la fibrosi cistica e l’enfisema polmonare sono patologie acute che richiedono una maggiore ventilazione. Crisi anafilattiche gravi, le emorragie severe, gli episodi di shock, lo stato di ipossiemia e l’ipotermia completano l’elenco.

Ossigenoterapia estetica

Sia che ci troviamo in ambito ospedaliero che domiciliare, le fonti di ossigeno a cui ricorrere sono: i serbatoi di ossigeno in forma gassosa, i contenitori di ossigeno in forma liquida e i concentratori di ossigeno. Le possibili modalità di somministrazione dell’ossigeno variano dalle maschere facciali e dai sondini nasali, ai tubicini tracheotomici, alla camera iperbarica, alle tende a ossigeno, ed altri ancora. L’ossigenoterapia è una pratica alquanto efficace e sicura, che solo in rare circostanze dà luogo a complicanze.



Dopo questa lunga introduzione, dobbiamo ricordare l’uso dell’ossigenoterapia in campo estetico. Non ha alcun effetto collaterale, permette di avere una pelle rivitalizzata ed il nostro viso rimane giovanile, disteso e luminoso. Secondo i dati giuntaci, da varie ricerche, l’ossigenoterapia è uno dei trattamenti estetici più richiesti in rete. Ci siamo affidati a degli specialisti esperti per erudirci sui benefici dell’ossigeno e la bella notizia è che non ci sono effetti collaterali. Si tratta di una procedura non invasiva, insomma, che risponde ai desideri delle donne. Con l’ossigenoterapia, combattiamo l’invecchiamento cutaneo e diamo al viso un aspetto radioso, fresco e assolutamente non chirurgico.

Parere degli esperti

L’ossigenoterapia è il trattamento usato dalle trentenni e dalle quarantenni che sembrano eternamente giovani. Effetto Jennifer Aniston, per intenderci. Non confondiamo l’ossigenoterapia con la procedura utilizzata dall’estetista per veicolare sostanze cosmetiche e farle arrivare più in profondità. Ma vediamo nel dettaglio. Ecco che cosa è l’ossigenoterapia, in una definizione data da esperti: «I trattamenti all’ossigeno ad elevata concentrazione sono in grado di impiegare in modo rivoluzionario ossigeno puro per detossificare, nutrire e rivitalizzare le cellule della pelle», ha spiegato Sergio Noviello, presidente Simoe-Società italiana medici chirurghi e operatori dell’estetica.

«L’ossigenoterapia viene impiegata con risultati apprezzabili nel trattamento dell’acne, questo perché la pelle presenta delle lesioni che veicolano l’ossigeno all’interno dei tessuti permettendogli di agire, spiega Alberto Massirone, presidente della Società di medicina a indirizzo estetico Agorà-Amiest, ma viene impiegato anche come anti-invecchiamento. In questo caso, visto che l’epidermide agisce come una barriera, è necessario che vengano fatte delle microabrasioni sullo strato corneo così che l’ossigeno possa agire in profondità».

«Il trattamento prende inizio con una delicata esfoliazione che determina la rimozione di cellule dello strato corneo, che sono senza nucleo e prive di alcuna vitalità – spiega Noviello – segue l’applicazione di una soluzione specifica per detergere e tonificare la cute, che così preparata viene sottoposta ad un processo di idratazione osmotica che culmina con una maschera arricchita di vitamine. Completato il processo di idratazione mediante una apparecchiatura iperbarica specifica viene veicolato negli strati più profondi della cute ossigeno puro ad elevata concentrazione insieme ad acido ialuronico, vitamine A, C ed E, aminoacidi e un pool di 87 oligoelementi minerali».

L’ossigenoterapia aumenta il collagene e l’elastina. La pelle risulta più luminosa anche perché c’è un mini effetto schiarente e il viso sembra più disteso”. «Bisogna considerare che il turnover cellulare dura 28/35 giorni per cui poi potrebbero essere necessarie più sedute – afferma il dottor Alberto Massirone – la terapia completa, in ogni caso, dura tra le 4 e le 5 sedute a un costo di 60/80 euro l’una».

Ossigenoterapia viso

L’ossigenoterapia non è certamente una novità e nemmeno l’ultimo ritrovato dei trattamenti estetici, eppure l’ossigenoterapia è tra i più richiesti, tra le celebrità e no, e il motivo è molto semplice: garantisce ottimi risultati con il minimo dei rischi. I benefici dell’epidermide, come l’aumento del collagene e l’elastina sono garantiti fin dal primo trattamento con il conseguente miglioramento della luminosità della pelle. Ideale quindi per chi vuole combattere l’invecchiamento cutaneo, è altresì consigliata anche per chi vuole dare nuova linfa all’incarnato o alla pelle disidratata, il tutto con una procedura non invasiva.

Vari sono gli interventi che si possono fare a seconda delle problematiche e, sempre sotto diretto controllo medico. Di ossigenoterapia al viso, comunque, come quasi sempre quando si tratta di trattamenti estetici, non ne esiste una sola tipologia e varia in base alle necessità. Andando a detossificare, nutrire e rivitalizzare le cellule della pelle, l’ossigenoterapia del viso viene consigliata per il trattamento dell’acne sfruttando le lesioni si va a veicolare l’ossigeno all’interno dei tessuti.

Oltre all’ossigenoterapia per acne, l’uso più comune è però senza dubbio l’ossigenoterapia per le rughe. Di solito viene abbinata ad altri trattamenti estetici perché per riuscire a garantire il massimo risultato la pelle deve essere già stata precedentemente pulita a fondo. Nonostante il nome suggerisca la presenza di ossigeno, questo è la sostanza principale ma non è la sola. L’ossigenoterapia è infatti un mix di essenze e sieri applicati sul viso attraverso l’aerografo ed è la scelta dei prodotti usati in abbinamento all’ossigeno a far variare anche il prezzo finale del trattamento.

Il trattamento più famoso è l’ossigenoterapia iperbarica che avviene attraverso l’utilizzo di un macchianario che combina ossigeno pressurizzato iperbolico con un siero a base di acido ialuronico, antiossidanti e vitamine. L’ossigenoterapia con metodi avanzati richiede le mani esperte di un’estetista, a casa possiamo farci un trattamento di ossigenoterapia con una delle tante maschere all’ossigeno o bubble mask presenti sul mercato. L’ossigenoterapia è in grado di garantire risultati duraturi nel tempo ma soprattutto sbalordisce nella rapidità di efficacia. Basta un trattamento per dare alla pelle del viso un effetto antiage e rimpolpante immediato.

Inoltre, l’ossigeno combatte i radicali liberi, innescando così la produzione di collagene e donando luminosità. Generalmente la terapia dura dalle 4 alle 5 sedute ma molto dipende anche dal tipo di trattamento e dal risultato che si vuole ottenere. C’è chi ad esempio la fa ogni mese/mese e mezzo inserendola nella routine della pulizia viso e chi invece preferisce il trattamento one shot per un’incarnato degno di un red carpet. Come abbiamo anticipato, quando parliamo di ossigenoterapia viso, di effetti collaterali praticamente non ce ne sono. E se non nemmeno l’ossigenoterapia iperbarica ha effetti collaterali tantomeno vengono segnalate controindicazioni delle varianti casalinghe del trattamento.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori 3 esercizi addominali da fare in casa

Climax Control: il rimedio naturale per la disfunzione erettile

Leggi anche
Contents.media